Facebook

Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

martedì 29 luglio 2014

Effetti benefici dello sport !!!

Chi pratica sport perde peso più facilmente rispetto ai sedentari! E dimagrire è importante certamente per motivi estetici, ma soprattutto per risolvere o addirittura evitare di incorrere in una serie di problematiche maggiori che il soprappeso determina. Infatti il grasso in eccesso favorisce l'instaurarsi dell'arteriosclerosi, disturbi cardiaci, circolatori ed epatici. Esistono due diverse tipologie della distribuzione del grasso: a mela, cioè localizzato specialmente sull'addome, risultato molto più pericoloso di quello a pera, cioè distribuito sui fianchi e sulle cosce. Ma, per fortuna, l'adipe dell'addome viene eliminato facilmente con l'attività sportiva.  Si ottiene il dimagrimento quando diminuisce il contenuto di grasso negli adipociti, le cellule di deposito. L'eliminazione dei grassi avviene attraverso il processo della lipolisi, che viene stimolato all'interno degli adipociti durante l'attività fisica. Lo sport che per eccellenza è deputato a tale compito è la corsa. La quota di sedentari, cioè di coloro che non svolgono né uno sport né un'attività fisica è risultata pari al 45%, per un totale di oltre 23 milioni di italiani. La diminuzione dell'attività fisica, ha un suo ruolo preciso nella comparsa o peggioramento di alcuni stati patologici. Gli studi e l'evidenza sperimentale dimostrano che almeno in sei situazioni ben precise (malattie cardio-vascolari, ipertensione, obesità, osteoporosi, diabete, depressione), il movimento e una buona forma fisica riducono la possibilità che queste manifestazioni si verifichino.

Malattie cardio vascolari:
E' dimostrato che praticare con costanza un'attività sportiva, migliori la funzione cardiovascolare e riduca il fattore di rischio per la cardiopatia.

Ipertensione:
E' provato che le persone sedentarie hanno un rischio aumentato del 35-52 % di sviluppare una forma di ipertensione rispetto a coloro che svolgono costantemente attività fisica.

Obesità:Le persone che dedicano poco tempo allo sport hanno un rischio maggiore di incorrere in un aumento di peso. L'attività motoria costante consente non solo di mantenere in un intervallo salutare il proprio peso ma anche aumenta la possibilità di successo nei tentativi iniziali o a lungo termine di perdita di peso.

L'osteoporosi.L'attività fisica può ritardare la perdita di massa ossea nelle donne in menopausa. E nei soggetti più attivi e più in forma è stato riscontrata una massa ossea più consistente.

Il diabete.I dati segnalano una proporzionalità inversa tra i livelli di attività fisica e il rischio di sviluppare diabete mellito non-insulino indipendente. In particolare negli uomini sovrappeso e nei soggetti maggiormente a rischio.

Contro la depressione.Certa anche la correlazione tra attività fisica e umore. Adottare uno stile di vita che contempli movimento e attività fisica sembra avere un riscontro positivo contro la depressione e l'ansia, anche a scopo preventivo.

E... gli effetti di una costante attività fisica sono molteplici, tanto fisici quanto psichici.
Bruciare calorie, non significa solo "bruciare energia fisica", ma anche far circolare "energia mentale" per affrontare meglio il lavoro e la vita quotidiana.
La salute mentale:per esempio, si dorme meglio e di più e la sensazione di benessere e di relax aiuta a curare alcune forme lievi di depressione e a canalizzare l'aggressività, favorendo l'autocontrollo e il riconoscimento dei propri limiti.

Si liberiano endorfine:ormoni che ci aiutano a controllate lo stress e l'ansia, migliorando la sensazione generale di benessere.

Nel sociale:praticare uno sport di gruppo o con amici crea un vincolo affettivo e predispone al lavoro in team in azienda o a scuola.

Conoscere se stessi:il miglioramento della propria forma fisica ci procura maggiore autostima e una visione migliore di noi stessi e del mondo.


E... l'alimentazione?Quando si pratica un attività sportiva è di fondamentale importanza adottare una corretta alimentazione. L'alimentazione è alla base del successo nel caso in cui l'obiettivo sia rappresentato dal dimagrimento o dalla costruzione di massa muscolare. Ma ciò che più di ogni altra finalità dovrebbe cogliere la giusta attenzione da parte degli "addetti ai lavori", è che l'alimentazione rappresenta la colonna portante su cui si basa la salute, la longevità e la qualità della vita. La scelta del giusto combustibile, che funge allo stesso tempo da motore energetico, ma anche da riparatore di tessuti, è il risultato della distribuzione equilibrata e mirata di grassi, zuccheri e proteine. In effetti la scelta del combustibile (o con terminologia biologica, del substrato) è effettuata autonomamente dalle cellule muscolari in base al tipo di attività sportiva e alla disponibilità del substrato stesso (grassi, zuccheri e proteine). Per concludere, una dieta ottimale deve poter fornire tutti i componenti necessari a coprire il fabbisogno energetico. In tutto ciò è logico che se oltre al valore morale, desideriamo ottimizzare le componenti funzionali ed estetiche che lo sport ci dona, dobbiamo essere consapevoli che prima di intraprendere un' attività sportiva bisogna rivolgersi a persone competenti e qualificate che possano aiutarci ad individuare il regime alimentare ideale e che soprattutto non metta a repentaglio la nostra salute fisica e mentale.

lunedì 28 luglio 2014

Andrea - THE EYE OF THE TIGER!! :-)



in questi video dal primo in cima...nel post...c'è una parte della mia storia sportiva...dai primi calci...al ring...

il mio primo sparring: http://youtu.be/ZbyXlRtRy0A

il mio primo match ufficiale...che ho perso (ai punti): http://youtu.be/rW7holfI2a0

il mio secondo match ufficiale...che ho perso (ai punti): http://youtu.be/1KDURDv4YX8

e un mio allenamento a vuoto di kickboxing: http://youtu.be/xs3GKAgU9GM

Ho iniziato tardi...a 30anni...e sono fiero di me stesso! e anche se non diventerò mai un campione...chissenefrega! l'importante è vivere pienamente l'attimo presente e la vita!

domenica 27 luglio 2014

Come digerire bene? Le 3 regole per un'alimentazione corretta Simona Vignali



Nutrizione: armonia di uomo e natura,
anche a tavola

Al giorno d'oggi l'alimentazione poco sana è un problema diffuso perché abbiamo perso il contatto con la natura e il nostro modo di alimentarci non è naturale. Lo sostituiamo con un'alimentazione industriale, artificiale. Per questo è indispensabile adottare strategie in cucina e integratori alimentari specifici.

Parlando di alimentazione sana e corretta, non penso ai supermercati ma alla natura.

La natura ha impiegato milioni di anni per perfezionare le specie vegetali e animali in modo che ognuno, incluso l'uomo, avesse a disposizione il cibo più sano e adeguato per ottimizzare la digestione, quindi gli aspetti cognitivi ed evolutivi.

L'uomo attuale ha impiegato meno di cinquant'anni per cambiare drasticamente non solo le sue abitudini ma anche le caratteristiche del cibo, che ora possiede qualità organolettiche innaturali, mai esistite prima in natura.
Cibo naturale, cibo industriale
La vera natura dell'alimentazione industriale

Siamo passati dal cibo naturale al cibo industriale alterato chimicamente, con gravisimona vignali nutrizionista cibo biologico naturale cibo industriale conseguenze sulla salute, prime fra tutte le malattie della civilizzazione, inevitabili risposte di un organismo sotto attacco. Cinquanta anni sono un tempo brevissimo che non permette al corpo di adeguarsi gradualmente ai cambiamenti del cibo e alle variazioni evolutive, e questo spiega il dilagare di reazioni allergiche, immunitarie, metaboliche e sistemiche.

La Naturopatia funzionale Integrata®, il metodo che ho sviluppato in più di 15 anni di esperienza e applicandolo per prima su me stessa, mi permette di accompagnare le persone nella ricerca di un nuovo equilibrio alimentare. Ogni volta che mi occupo di nutrizione, scelgo con le persone i cibi biologici naturali necessari alla loro salute, che possano darli l'apporto di vitamine, minerali, proteine, carboidrati e grassi di cui hanno veramente bisogno.

Alimentazione naturopatica: ritrova il gusto della salute
Naturopatia Funzionale Integrata®, una scelta di benessere

Non si può dire che le persone oggi non abbiano accesso alle giuste informazionialimentazione sana simona vignali nutrizionista naturopata sulle caratteristiche dell'alimentazione industriale e sui suoi effetti negativi. Su internet si trova qualunque notizia, dall'ultimo luogo comune circolante, alla ricerca più dettagliata scientificamente. Non è un problema di informazione. Si tratta piuttosto di fare una scelta intelligente, logica, sensata, naturale e orientarsi il più possibile verso ciò che ci fa bene, tralasciando il resto.

Alimentazione naturale è ritrovare il senso del gusto

Il fatto è che l'alimentazione stessa ha alterato il senso del gusto, creando delle forti dipendenze e privando totalmente l'essere umano della fondamentale percezione di ciò che è buono e ciò che non lo è.

Mentre tutte le altre specie viventi hanno mantenuto sviluppato questo senso, noi lo abbiamo completamente perso.

Per questo, come naturopata, propongo percorsi di riequilibrio alimentare basati su una alimentazione più completa e consapevole...

Continua su http://www.simonavignali.it/la-nutriz...

www.simonavignali.it
www.spaziosolosalute.it
www.scuoladimassaggioayurvedico.it

sabato 26 luglio 2014

"All'inizio era il nulla. Poi qualcosa andò storto..."

UMORISMO LIBRI - LA TERAPIA DELL'UMORISMO DI RINO CERRITELLI - LA TERAPIA DELL'UMORISMOOggi più che mai, abbiamo bisogno di un umorismo genuino, utile e spirituale, svincolato da esigenze esibizionistiche, competitive o distrattive. Un umorismo che nasca e viva nella quotidianità, aiutandoci a gestire le relazioni, superare i fallimenti, coltivare tolleranza e solidarietà, stimolare il pensiero creativo e l’intelligenza emotiva, migliorare il carattere e la qualità del vivere. Un umorismo ingegnoso e costruttivo, che ci regali gioia e ci sostenga di fronte alle avversità, inducendoci a ricercare un più sano rapporto con quelle situazioni di dolore e sofferenza che la vita puntualmente ci presenta. L’obiettivo di questo libro è far conoscere uno strumento innovativo di crescita individuale, relazionale e sociale, divenuto indispensabile per chiunque operi in ambito terapeutico, educativo e socio-sanitario: l’Humor Terapia. Uno strumento che non è concentrato solo sull’aspetto performativo del comico o su quello fisiologico del ridere, ma sul contributo che l’umorismo può dare ad una più equilibrata interazione olistica tra mente, corpo e ambiente. In esso troverete teorie, metodi e tecniche ideate e progettate da Rino Cerritelli e Matteo Andreone e applicate in anni di corsi, workshop e seminari. Attraverso la conoscenza e la pratica dell’Humor Terapia sarà possibile non solo usare in modo supportivo, dinamico e condiviso l’umorismo (e quindi a incrementare il benessere in campo affettivo, sociale e professionale), ma anche riappropriarci di una risorsa esistenziale che ci appartiene per diritto di nascita.

fonte: http://www.umorismoformazione.it/1/umorismo_libri_la_terapia_dell_umorismo_di_rino_cerritelli_9147268.html

''Operazione Piombo Fuso'' cronache da Gaza con Vittorio Arrigoni



Dibattito pubblico a Genova con: Vittorio Arrigoni., Attivista dell'International Solidarity Movement, unico italiano presente nella Striscia di Gaza durante l'attacco.
Tornato in Italia dopo un anno vissuto nell'inferno di Gaza che l'ha visto testimone dell'embargo e di tre settimane di bomabrdaemnti israeliani durante l'operazione "Piombo Fuso" che tra dicembre e gennaio del 2009 ha causato oltre 1300 morti e più di 5000 feriti.
I suoi reportage pubblicati sul quotidiano Il Manifesto sono stati la voce della popolazione martoriata della Striscia e sono stati raccolti nel libro "Gaza - Restiamo Umani".
La pubblicazione dei filmati ripresi durante la sua permanenza a Gaza, è stata autorizzata dall'autore Vittorio Arrigoni.

http://guerrillaradio.iobloggo.com
http://palsolidarity.org
http://www.associazionezaatar.org

Translate