Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

sabato 6 febbraio 2016

STEREO LOVE

Questa è solo una mia tesi, sintesi, molto sintetizzata per il raggiungimento del ben-essere 1fisico, 2mentale e 3spirituale.
Ovviamente la malattia si manifesta quando c'è una disfunzione, dis-armonia di una di queste tre parti (che avevo citato prima).
Ovviamente per raggiungere il nostro ben-essere ci sono molte strade da percorrere...
io vi cito in questo breve articoletto (perché sono una persona di poche parole) una possibile strada.
Questa strada si chiama "LA CHIMICA DELLA BUONA MUSICA", musica che ci da emozioni, sensazioni, particolari stati/stadi di coscienza.
La musica la possiamo ascoltare alla radio per esempio, per tre minuti...una canzone ci può piacere come non piacere. Ho appena detto qualcosa di molto importante, perché saper scegliere non è facile!!!
Le sensazioni "belle" o "buone" generano energia, vibrazione sui chakras.
Esiste musica lenta, semi-lenta, abbastanza lenta, pseudo lenta, che rallenta e che vibra piano, altra invece che vibra di più, più velocemente (tipo HARDCORE e TECNO).
La musica è strettamente legata alla meditazione, per intenderci alla ricerca, di quella particolare condizione percettiva, sensitiva, di rilassamento, di piacere/estasi di sé stessi.
Ogni persona può decidere di accelerare, o di rallentare...
Per star bene, bisogna accedere/accendere allo SPIN (Lo spin di una particella fu ipotizzato per la prima volta da Wolfgang Pauli) degli atomi e delle particelle di energia che compongono i nostri tre corpi (fisico, mentale e spirituale)...lo spin inoltre è strettamente collegato all'attivazione della MER-KA-BA ed al chakra dello sterno.
Per essere felici, consapevolmente bisognerebbe, secondo la mia teoria dotta e dedotta, ascoltare musica di un certo tipo da indurci automaticamente in uno stato di meditazione profondo...ovviamente questo non è possibile con i 3 minuti della canzone della radio.
Ma questo ascolto riguarderebbe solo un piano, un livello, cioè quello mentale!!! e gli altri due? (cioè quello fisico e spirituale).
La musica muove e smuove, tensioni, stress ed ansie...quindi ci fa stare meglio, ancora meglio se riusciamo ad abbinare alla musica movimenti fisici, e propositi spirituali, intenzioni spirituali (su quest'ultima cosa ne parlerò più avanti se mi va - vedi intanto mantra quantistici su ALTERNATIVO li avevo scritto qualcosa http://xoomer.virgilio.it/alternativo/autoguarigione.doc ).

Per concludere vai all'articolo IL CHAKRA DELLO STERNO ED IL CORPO DI LUCE
http://ilsole24h.blogspot.it/2016/01/il-chakra-dello-sterno-ed-il-corpo-di_25.html



E poi leggi: AMO WINDOWS e il gioco quantistico
http://ilsole24h.blogspot.it/2014/12/amo-windows-il-gioco-quantistico.html

“Ogni ombra è figlia della luce.”



“Ogni ombra è figlia della luce.” 


giovedì 4 febbraio 2016

mercoledì 3 febbraio 2016

Accumulare

In ogni dove, se osserviamo il nostro stile di vita, nella stra maggioranza dei casi tendiamo ad accumulare cose, oggetti. Le cose per il nostro vivere, le cose che ci danno quel senso d'appagamento.
Nel luogo in cui si vive, nel momento fatidico del trasloco per esempio ci accorgiamo di tutte quelle grandi cose "utili" da portare nel nuovo nido. E' la tendenza un pò di tutti, di accumulare, aggiungere, riempire. Ma la cosa davvero particolare di questo nostro atteggiamento, non solo riguarda le cose materiali, ma anche le sfere della conoscenza. Scrittori, pensatori, intellettuali, tutti quanti aggiungono negli appositi involucri digitali e non, tutto il loro sapere, tutto quello che passa per la mente (libri). Così anche nella conoscenza e nel sapere, accumuliamo informazioni, e tiriamo fuori dal nostro bagaglio informazioni, informazioni che verranno poi lette da altri, e che appunto riempiranno il bagaglio di altrettanti.
Accumuliamo.
Così ti capita di andare su un blog, del grande Guru realizzato, di colui che conosce tutto e tutti, che scrivendo ti dice di essere un uomo libero, felice, di sapere i grandi segreti della vita e della conoscenza antica, di popoli e di mazzi e caxxi...
In realtà, dal mio punto di vista, per essere veramente liberi, bisognerebbe cambiare l'egregora dell'accumulo, trasformandola in "togliere", o in "liberarsene".
Come per esempio un PC quando ha un HARD DISK pieno, il sistema operativo non cammina più, ha difficoltà ad elaborare, tutta la memoria è concentrata nei cicli del sistema, e il computer non corre, va piano, non ti lascia navigare veloce su internet ecc. ecc.
Sono gli spazi aperti invece, come nel parco, come nei passi d'alta montagna (è il giusto paragone), dove il senso del vuoto e dello spazio libero si fanno sentire...in cui si percepisce l'assenza di quel egoico/egocentrico accumulo...che rallenta.
Se fossi veramente così "avanti" dovrei prendere tutti i blog, e cancellare tutto, tutto quello che ho scritto, tutte le cose che ho postato, formattare il mio hard disk cerebrale...cancellare tutti i collegamenti ipertestuali, visibili e non visibili...

Possiamo scegliere...

Ogni giorno qualcosa di meno, non qualcosa di più: sbarazzati di ciò che non è essenziale.
da PensieriParole
da PensieriParole

Translate