Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

venerdì 3 settembre 2010

Inseriti nella rete quantica globale?

L’avvelenamento dell’atmosfera per mezzo di “Tankers” chimici è stato ampiamente descritto. Possiamo allora estrapolare il collegamento tra scie chimiche e l’evoluzione umana:
Davvero le scie chimiche sono finalizzate alla limitazione della nostra crescita spirituale?
Anche se attualmente siamo costantemente manipolati con mezzi anche meno sofisticati rispetto alle scie chimiche, per esempio con la TV, Radio, Propagande, Istruzione, Alimentazione, ecc. possiamo intuire che dietro alle irrorazioni clandestine ci sia qualcosa che supera la teoria evoluzionista…
Non è forse vero che si sente spesso parlare di Fisica Iperdimensionale, di Multi Universi, di Antimateria e molte altre cose di questo genere?
In un precedente articolo avevamo scritto sulle nanotecnologie che queste purtroppo sono ovunque, anche negli alimenti! Ma la cosa che dovrebbe interessarci di più in un contesto Tecnologico-Spirituale, per chi crede ancora nella 4° dimensione, il fattore dei punti quantici (quantum dot) delle backyballs.
Ipotesi: Se i punti quantici (e qualcosa mi fa pensare che siano già all’interno del nostro organismo grazie alle irrorazioni) fossero in grado di assorbire la luce del nostro corpo spirituale e mandarla all’interno di un computer remoto quantistico situato chissà dove?
Forse la nostra evoluzione, liberazione, alimenta un computer quantico in una rete globale, in cui tutti sono collegati all’internet delle cose…


Articolo correlato:

Nessun commento:

Translate