Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

mercoledì 20 ottobre 2010

Waka Waka, questo è il tempo dell'Africa

ZIMBABWE, NUOVA EPIDEMIA

Notiamo con stupore che sui quotidiani si sta parlando pochissimo della nuova crisi epidemica scoppiata nello Zimbabwe, con centro nel distretto di Tsholotsho, nelMatabeleland. L’altra settimana erano stati riscontrati oltre trecento casi nelle aree diMbambaDlaminiBemba,  Malanda, Makhazi e altre e tutti i casi  erano relativi a bambini colpiti nelle scuole.  Anche i bambini della Missione a Magami sono stati contagiati, si tratta quasi sempre di bambini sotto i quattordici anni. La Dr. Portia Manangazira dell’Unità di Controllo Epidemie del Ministero della Salute ha comunicato che si tratta di una pericolosissima mescolanza del comune virus H3N2, quello dell’influenza, con il ben più pericoloso H1N1, la cosiddetta influenza suina. Già nel 2009 la popolazione era stata allertata a causa di un contagiato arrivato in aereo da Londra e uno scolaro che aveva partecipato a un torneo sportivo in Sudafrica e dunque, sembra che il programma di vaccinazione fosse stato messo in moto e avesse coperto circa un milione di persone. Il Dr. Dlodlo, l’ufficiale di controllo per il contagio, ha comunicato che il team di esperti recatosi sui posti dell’epidemia sta somministrando il Tamiflu, del quale il Ministero della Salute sembra avere grosse quantità di scorta.  Nel frattempo, anche se le notizie arrivano con difficoltà, le persone contagiate sommano a migliaia e non si vede ancora la possibilità che finisca in breve tempo.
vedi anche questo articolo in inglese:  http://www.sundaymail.co.zw/inside.aspx?sectid=19199&cat=1

2 commenti:

corrado ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
corrado ha detto...

Ecco chi crea strani miscugli di virus in laboratorio:


a Lione si cerca di incrociare i virus H1N1 e H5N1 dell'influenza
http://www.pnas.org/content/early/2010/02/18/0912807107.abstract


Il dottor (Yoshihiro Kawaoka )

altra fonte sulla notizia qui

http://www.medicalnewstoday.com/articles/180198.php

Il lavoro di questo folle apprendista stregone (o complice delle multinazionali farmaceutiche?) è stato pubblicato sotto il titolo

Reassortment between avian H5N1 and human H3N2 influenza viruses creates hybrid viruses with substantial virulence

Ovvero il riassortimento tra il virus dell'H5N1 aviaria e quello H3N2 dell'influenza umana crea degli ibridi di sostanziale virulenza

insomma papale papale questo qui ha creato un virus pericolosissimo ufficialmente solo per studiare cosa potrebbe succedere nel caso che in natura si creino accidentalmente questi riassortimenti ... ma ...

il medico giapponese non è nemmeno il primo a fare simili cose: Bruno Lina l'aveva già fatto in Francia

a Lione si cerca di incrociare i virus H1N1 e H5N1 dell'influenza

se la notizia del'epidemia fosse confermata (potrebbe in teoria anche essere una notizia gonfiata ad arte per vendere massicce quantità di vaccini o di scatolette di tamiflu), sappiamo che ci sono un po' troppe persone che lavorano a questi riassortimenti virali ... chissà se tra loro si nasconde un moderno untore

L'epidemia può essere stat inventata o gonfiata?

In un articolo del sunday mail (dallo zimbabwe) leggiamo di un contagio da parte del "mortale virus H1N1"; questo per un virus che si è dimostrato 40 volte meno mortale di quello della normale influenza è verament eun azzardo se non un falso scientifico

Translate