Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

lunedì 10 gennaio 2011

Sulla Moria di Pesci ed Uccelli



Prima di introdurre un’ipotesi di Terrence Aym sulla moria di pesci ed uccelli avvenuta in varie località del mondo ci preme ricordare, come suggeritoci da un amico, il valore simbolico di questa tragedia. Gli uccelli godono di una visuale completa della realtà ed i pesci di una approfondita. Il messaggio simbolico di questa azione artificiale potrebbe allora voler indicare (o minacciare) la necessità, per gli umani, di procedere ‘in orizzontale’ senza ambizioni di ricerca né in alto né, tantomeno, in profondità.   


A proposito di questa terribile moria improvvisa di volatili e pesci in varie parti del mondo Terrence Aym, eclettico giornalista statunitense, avanza l’ipotesi che si sia trattato di test militari volti alla sperimentazione di armi scalari, concepite inizialmente da Nikola Tesla. Aym afferma che si è trattato dell’uso di armi ad emissioni di onde elettromagnetiche capaci di essere tarate per danneggiare una sola specie di volatili o di pesci e di lasciare intatte le altre, come è effettivamente accaduto in questi giorni passati. Esperti dei paesi interessati al fenomeno hanno infatti scartato altre ipotesi come infezioni od altre cause, provenienti da elucubrazioni surreali. Aym mette in relazione tra di loro altre morie di altre specie avvenute in tempi recenti, come quella delle balene spiaggiate o delle api affette da una sindrome capace di indurre disordine comportamentale. L’autore dell’articolo (1) ricorda giustamente l’utilizzo concomitante di armi chimiche, radioattive e biologiche la cui sperimentazione sull’ecosistema tutto non è mai venuta meno sin dagli anni ‘50. Questa operazione di prova di armi scalari sarebbe stata condotta per verificare l’efficienza del dispositivo di selezione, ossia della possibilità di utilizzare questo armamento solo su di una specie e solo per provocare danni indirizzati con precisione su alcune parti del loro corpo. 

Questo concetto di selezione non ci è nuovo. Lo riconosciamo spesso in contesti assai diversi. Le armi del futuro saranno capaci di colpire solo individui specifici ed in modo personalizzato verso un processo di riconfigurazione intelligente del pianeta che passerà inevitabilmente attraverso tragedie personali ed ambientali impensabili.


  Fonte: freeskies.over-blog.com

  Potrebbe interessarti anche l'articolo:  Tom Bearden sulle onde scalari

6 commenti:

Zak ha detto...

E' quanto si è detto di haarp dai teorici delle cospirazioni, già noi, haarp ha la potenzialità di colpire specie specifiche, razze specifiche addirittura persone singole utilizzando il campo magnetico che ogni essere emana essendo, proprio come le impronte digitali, diverso per ognuno, all'epoca sembrava fantascienza, sembrava........
ciao.

puntozero ha detto...

Bravo! Hai spiegato proprio bene.
Così potranno comprenderlo in molti.

Zret ha detto...

Forse le nostre ipotesi di ieri sono corrette.

Ciao

puntozero ha detto...

Bodyscanner... :-D

pianetax ha detto...

io la vedo così su questa questione

http://pianetax.wordpress.com/

puntozero ha detto...

@ pianetax
non si può negare che l'arrivo preannunciato del Pianeta X abbia un'effetto collaterale, ma non diretto. Stiamo in una fase sperimentale in conclusione con le prime prove generali.

Translate