Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

martedì 8 febbraio 2011

Bufala o bufera del barboncino svizzero?

La grande bufala del barboncino
"In Svizzera non uccidiamo i cani"

il sindaco di Rencovilier

Non era vera la vicenda di un cane condannato a essere abbattuto a Rencovilier perché la proprietaria non avrebbe pagato una tassa. Il sindaco bombardato da migliaia di email. "E' tutta un'invenzione - avrebbe smentito il primo cittadino - non ne possiamo più"



ROMA - Non sarebbe vero niente. Non ci sarebbe alcun barboncino soppresso o da sopprimere, né esattori delle tasse assetati di sangue, sembra che non esista nemmeno una signora Marilena Iannotta nella cittadina di Rencovilier, comune svizzero del Giura Bernese.

Continua qui:




http://www.tagesanzeiger.ch del 10.01.2011

Cani senza marca da bollo devono morire

Se i residenti non pagano la dovuta tassa per cani, i loro cani saranno oppressi. Questa la commina del comune di Reconvilier. Loro raccolgono forti reazioni.   




"Solo una pressione sui cittadini recalcitranti":
Reconvilier minaccia con l'eutanasia dei cani.
I proprietari di cani di un piccolo paese svizzero dovranno probabilmente temere in futuro in caso di evasione fiscale la vita dei loro cani. L'amministrazione comunale trama l'oppressione dei cani, dei proprietari che non saldano la tassa annuale per il cane di 50 franchi. Con questo provvedimento drastico dovrebbero essere riscossi tra l'altro centinaia di migliaia di franchi di imposte arretrate, così ha dichiarato un rappresentante del comune Pierre-Alain Nemitz.

Nemitz si basa con questo ad una legge risalente al 1904. Ciò consente al Comune di uccidere i cani quando i loro padroni non avrebbero pagato. Le autorità sembra che abbiano ricevuto minacce di morte in seguito alla comunicazione, ha detto Nemitz all'agenzia stampa AP. "Ma questo non significa una esecuzione di massa dei cani", ha detto in difensiva. "E' solo una pressione sui cittadini recalcitranti".

se ti piace la notizia CLICCA SU OK, oppure No - Grazie! !

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

3 commenti:

Zak ha detto...

Sono un pochino confuso, se era una provocazione, per i cittadini recalcitranti, il primo cittadino è un buffone, cosa in generis comune alla classe politica di questi tempi ma un altra cosa comune è il mentire, anche questa è patologica, fatto stà che almeno sui pochi quotidiani che leggo non c'è uno straccio di rettifica.

puntozero ha detto...

@Zak

Potrebbe essere che qualcuno non ha digerito la minaccia e ha fatto uno strano scherzo fake in internet, e tutti i cani sono vivi. Questa variante ci piace di più.
Allora come minimo questo primo cittadino come dici tu è un buffone.

Zak ha detto...

Che la svizzera abbia dichiarato guerra al regno animale? leggi qui

http://www.geapress.org/brevi/torricella-svizzera-con-il-fucile-a-caccia-di-gatti/11759

Translate