Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

martedì 22 febbraio 2011

Sinistri segreti in cielo

Traduciamo la prima parte dell'articolo intitolato Sinister secrets in the sky 

2 Febbraio 2011



Per gli scettici le scie chimiche non sono nient’altro che una teoria del complotto che esce direttamente da un romanzo di fantascienza. Per chi ci crede, esse sono reali come l'aria che respiriamo ...

Da pochi mesi il partito dei verdi ha fatto un po’ di confusione sulle scie chimiche – su quelle linee bianche che tu vedi nel cielo che sembrerebbero provenire dagli aerei. Lo hanno fatto, ma solo quando hanno iniziano a discutere.
Come cospirazione, le scie chimiche vanno insieme con i cerchi nel grano e le mutilazioni di bestiame. Non vi è dubbio che esistano, perché le possiamo vedere. La domanda è in quale modo sono arrivate lì, chi sono i colpevoli e perché le stanno facendo?
Cerchiamo di trovare delle risposte? Buona fortuna!
Le motivazioni date del perchè le scie chimiche esistono, sono tante e varie così come sul chi ed il come. Facendo una veloce ricerca con Google si ottengono 1.5 milioni di risultati in totale. Scie chimiche più tempo ne dà 370,000 , scie chimiche più controllo mentale ne dà 352,000 e scie chimiche più depopolazione 149,000. Le più rapportate delle sostanze chimiche piovute giù su di noi mediante le chemtrails sono il bario e forse l’alluminio, in base all’esame dall’erba della collina.
Governanti e scienziati dicono che non c'è nessuna scia chimica. Loro naturalmente sanno che cosa serve per creare una buona cospirazione.
La semplice spiegazione della parte ufficiale è che le scie sono solo condensazione di normali aerei  commerciali. Queste sono chiamate “contrails”. 
Chi crede nelle scie chimiche insiste sul dubbioso cielo che è tracciato da croci, rispetto alle scie di condensa lineari che svaniscono alla vista molto più velocemente.   
Domenica scorsa si è svolto un evento importante a Paphos per fare il punto della situazione. Non solo il partito dei verdi era a bordo con la questione, e chiamava per una investigazione, ma c’era anche una commissione speciale contro le scie chimiche a Cipro.
Il portavoce Petros Theodosiou ha dichiarato: “Abbiamo notato aerei rilasciare scie chimiche sopra Cipro per diverso tempo e il problema si sta aggravando. Sarebbe ingenuo da credere che il Governo di Cipro non ne sia coinvolto in qualche modo.”  Theodosiou ha detto che qualcuno nel governo doveva sapere che cosa stava succedendo, in particolare a Paphos, dove l’irrorazione sembrava essere più intensa. Le persone dovrebbero alzarsi in piedi e chiedere di essere informati. Crede inoltre che le scie chimiche avevano qualcosa a che fare con la catena alimentare, ha suggerito che siano le scie chimiche a procurare a molte persone l’aumento delle sofferenti malattie come l’Alzheimer e di quelle respiratorie a Cipro.
“Certamente autorità dei livelli più alti sanno cosa sta accadendo. Ciò va oltre i governi; siamo convinti che  se tutti noi ci alziamo in piedi per dire no, possiamo fermare questo.” afferma Theodosiou.
“Sfidiamo le autorità dimostrando che non abbiamo torto. In Grecia il presidente dei chimici ha recentemente suggerito al parlamento cipriota che il modo più semplice ed efficace di provare l’esistenza delle scie chimiche sarebbe quello di inviare un aereo in cielo sopra Cipro, con filtri aria, in grado di raccogliere i campioni d’aria.
Questi poi possono essere analizzati. “Ha detto che costerebbe solamente 10.000 euro. Così sarebbe possibile risolvere il mistero,” ha aggiunto.
Un membro della commissione per l’ambiente, Charalambous Theopemptou, era per lo più in difensiva sul tema, ma interessato. Ha detto che le immagini registrate sui telefonini personali da parte di piloti di linea durante il volo, sono disponibili on-line, sembravano mostrare aerei irrorare “qualcosa”.
"Ci sono due o tre teorie che girano in merito sulle finalità di queste irrorazioni, credo che una potrebbe essere quella di aumentare la gamma delle apparecchiature di spionaggio. Qualsiasi cosa irrorano sta creando un blocco riflettente così che i segnali elettromagnetici mancati possano essere respinti indietro a terra ad un costo molto più economico rispetto all’uso dei satelliti”, ha detto Theopemptou.
Fra gli scettici c’erano due professori. Konstantinos Makris, un professore assistente per questioni d’acqua e salute al “Cyprus International Institute for Environmental and Public Health”  associata con la “Harvard School of Public Health at the Cyprus University of Technology” (TEPAK), ha detto che era molto difficile da provare che le scie chimiche siano davvero scie chimiche.
“Potrebbe essere accaduto. Potrebbe essere possibile, ma per determinare i fatti dovremmo fare delle prove e studiarle,” dice Makris. “Però chi avrebbe realmente portato a termine lo studio e provveduto al finanziamento, io non lo so”.
Makris ha fatto notare che ci sono operazioni legalmente approvate in molti paesi per controllare insetti nocivi ed uccelli, dove occorre irrorare. “Per esempio in Grecia, la gente ha chiesto talvolta di svolgere l’irrorazione per il controllo delle zanzare,” dice.  “Se la società sta cercando delle risposte, allora i test dovrebbero essere fatti. Dobbiamo aggiungere questo in prospettiva, ci sono altri rischi di salute che la popolazione deve far fronte ogni giorno, i quali si manifestano nell’acqua, nell’aria e nel cibo”.
Dal 2007, il Professor Manfred Lange è stato il direttore fondatore del centro di energia, ambiente e ricerca sull’acqua del Cyprus Institute.
Ha detto che non era un grande tifoso delle nozioni sulle scie chimiche. “Non lo sto trascurando ma è discutibile. Generalmente sono scettico,” ha affermato.
Lange ha asserito che trova abbastanza improbabile che l’irrorazione sarebbe in corso sopra Cipro, ma se è stato provato che è così, sarebbe “adirato e sconvolto”, specialmente se minaccerebbe la salute pubblica.
Lange ha ammesso di aver sentito parlare di irrorazioni in connessione con la manipolazione del tempo, come l’inseminazione delle nuvole, che fa utilizzo di sostanze chimiche per cercare di far piovere. "Penso tuttavia che questo è molto costoso e la nostra conoscenza degli effetti collaterali è molto limitata," diceva.
“Naturalmente ho sentito parlare e discutere la gente sulla questione delle chemtrails e delle irrorazioni, e capisco la preoccupazione del popolo. Ma cerchiamo di distinguere l’allarmismo dai fatti, e niente panico,” ha aggiunto.
Theopemptou afferma che la maggior parte delle scie chimiche sono state segnalate sopra la regione di Paphos e fra Paphos e Limassol. “Se consideriamo dove sono le basi e i radar a Cyprus, questo è sospetto. Ho parlato ai meteorologi che hanno detto che qualsiasi materiale che cade al suolo, dagli aerei che irrorano qualcosa sopra Cipro, sarebbe di minime quantità. Il vento lo porterebbe via sopra il mare verso il Libano,” ha detto.
Il commissario afferma che non stava dicendo per certo che le irrorazioni chimiche si svolgessero nel cielo sopra Cipro, ma ha aggiunto che sulla base di centinaia di denunce ricevute a riguardo, queste dovevano garantire ulteriori studi e investigazioni per trarre “conclusioni inconfutabili in materia, in un modo o nell’altro.”


Fontewww.cyprus-mail.com


leggi qui la seconda parte dell'articolo dedicata alle patologie correlate:
http://ilsole24h.blogspot.com/2011/02/sinistri-segreti-in-cielo-seconda-parte.html


se ti piace la notizia CLICCA SU OK, oppure No - Grazie! !

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

Nessun commento:

Translate