Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

martedì 5 aprile 2011

Dal Vesuvio ai Campi Flegrei.. Due Grandi Minacce a una stupenda citta'...


Creato il: 11/giu/2010

Dedico innanzitutto questo piccolo montaggio alla mia amica Carmen (vesuvio87), che, come me, ha anche la passione per la vulcanologia.
Da giorni stiamo discutendo sui rischi dei vulcani in Campania, in particolare di una depressione chiamata Caldera, ovvero quella dei Campi Flegrei a Napoli: parte da Quarto di Napoli per arrivare a 2Km circa dal Vesuvio, ed e' chiamata esattamente un super vulcano, ovvero un vulcano la cui prossima eruzione potrebbe essere secondo il Volcanic eruption index (VEI) classificata come VEI 8, ovvero il massimo magnitudo di un'eruzione, che erutterebbe come minimo 1000km3 di materiale nell'atmosfera facendoci piombare in un inverno nucleare.....
....Quanto ai campi flegrei, la parte che vediamo come i piccoli coni tra cui il Monte Nuovo e la Solfatara, sono solo una piccola parte di questo enorme vulcano nascosto con un cratere di 25km per 30....
Come anche il Monte Vesuvio, un vulcano relativamente giovane, che presenta anch'esso una piccola caldera (monte somma), ha tre zone a rischio:
-la zona rossa, che e' quella immediatamente circostante il Vulcano (ad esempio le cittadine di Agnano, Fuorigrotta), che sarebbe quella interessata relativamente dallo scorrimento di surges (o nubi ardenti, una colata piroclastica che puo' arrivare a 700Km/h e a 500°C, che al suo passaggio carbonizza immediatamente le persone e distrugge qualunque cosa incontra), le bombe di lava e la pietra pomice rovente;
-la zona gialla e la zona blu, quelle che potrebbero solo essere rovinate dalla caduta di una spessa coltre di cenere...
Per quanto riguarda la solfatara, nel 2006 dopo una leggerissima attivita' sismica, si e' aperta una prima bocca di circa 2-3 metri contenente fango e acqua bollente, probabilmente l'allargamento fino a 5 metri e' dovuto ad una leggera attivita' esplosiva. Inoltre il terreno dei campi flegrei non smette di salire e scendere.
Nel video vediamo inoltre alcune foto con i nomi dei paesi che vi sono in zona, ad esempio come Agnano che si trova, facendo un rilievo proprio....ALL'INTERNO DI UN CRATERE!

Ringrazio Carmen per le ulteriori informazioni che mi ha fornito, e spero che le sia piaciuto questo montaggio come a tutti i miei amici che lo vedono...
...Una citta' incastrata tra il Vesuvio a Est e i Campi Flegrei a Ovest, veramente molto bella, ma che il suo suolo vulcanico dovrebbe un po' far riflettere...
Come audio del video e' stata messa la musica (per il titolo chiedetemi)


Nessun commento:

Translate