Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

sabato 14 maggio 2011

I love Italy, I love Bunga Bunga



Stiamo assistendo ad un lento ma definitivo degrado culturale e sociale. Possiamo imputare tutto questo ai media, ad anni interi di manipolazioni visive, anche grazie al aiuto di informazioni ripetute e non veritiere. Ma come se non bastasse ci hanno rifilato il buon senso, verso l’ambiente per esempio, per esempio la raccolta differenziata e il saper distinguere la plastica dal metallo, mentre sopra le nostre teste dei “pazzi” come li definisce Tremonti imbrattano i nostri cieli. Stiamo assistendo ad una messa in scena colossale, ma in fondo a noi Italiani ci piace così, vero?
Ci piace il Bunga Bunga, se lo fa Berlusconi che un cavaliere poi, ma sì dai facciamolo pure noi!! Sex Gate esagerati, l’esagerazione di questo mondo non conosce limiti. 
Psicologicamente parlando il sesso, che è Demoniaco, è stato ben veicolato, a partire con Shakira col Waka Waka, e lo sapete bene che Waka assomiglia tanto a quella parolina italiana…vacca…

Bunga bunga è una espressione di origini africane...

Donne e uomini rincretiniti a tal punto di avere in testa una sola cosa…la potete intuire e con certi presupposti, con certe ideologie di certo non si esce da una crisi…
Ma sono all’ordine del giorno tutte queste cose, ed anche i terremoti. Il popolo italiano, che è ipnotizzato, a tal punto da credere che la politica li salverà dal tutto, e anche sulla politica non ci si rende conto di quanta presa in giro ci sia…
ditemi, credete che sia normale vero quest’ultima trovata dei referendum? Per dire SI, bisogna votare NO. Una volta il SI era SI e basta! Giusto?
Anzi, ora si fa politica con le scie chimiche, pensate che si organizzano FESTIVAL per avere qualche voto!! Il politico che parla di scie chimiche!!! Votalo!!
Dopo oltre 7 interrogazioni parlamentari andate nello scarico del water pensate che le elite cambieranno la loro Agenda?

La risposta è No! Così come non ci saranno in Italia rivolte popolari e rivoluzioni. Non saranno ragazzini viziati che pensano al mito di Che Guevara, a cambiare questo mondo.

Rivoluzioni...quando si fa la modifica della PlayStation?


se ti piace la notizia CLICCA SU OK, oppure No - Grazie! !

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

Nessun commento:

Translate