Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

sabato 20 agosto 2011

Leader dell'associazione ambientalista Novi Sad (Serbia) denuncia gli OGM e le scie chimiche

In  questo video la versione sottotitolata in francese, sotto la traduzione italiana.





Diffondiamo questo video e questo discorso perfettamente condivisibile se non fosse che Nikola Aleksic sembra dimenticarsi, o non rendersi conto, di quanto la terribile questione dell'avvelenamento intenzionale della biosfera sia diffusa a livello mondiale. La cricca a cui tutti i governi hanno svenduto i propri cittadini permettendo loro di avvelenarci è quindi qualcosa di più che un gruppo di leader stranieri.



Trascrizione dell'intervento nella traduzione italiana:
Assemblea nazionale e Governo della Serbia, i recenti avvenimenti riguardanti le intenzioni di legalizzare la coltura degli organismi geneticamente modificati (OGM) ha mostrato che che questi progetti riguardo agli OGM devono essere messi sotto il controllo e la supervisione pubblica perché tradiscono gli interessi nazionali del popolo serbo.

Non devono giocare con lo Stato e con le nostre vite, poco importa chi li vuole. La legalizzazione delle colture OGM in Serbia significherebbe aprire le nostre frontiere all'importazione di tali cibi e prodotti. Con l'importazione di questi pericolosi alimenti inizierebbe il più grande genocidio del popolo serbo.
Per questi gradassi al potere ciò non era abbastanza, o forse loro hanno davvero molta fretta, e quindi hanno iniziato ad utilizzare una nuova tecnica tramite la quale cominciano a trattarci come insetti.

Guardate il nostro cielo, cittadini serbi!

Aereo illegalmente privo di segni identificativi fotografato all'aeroporto di Ciampino

Potete vedere voi stessi! Guardate le tracce quotidiane di veleno che viene fuori quotidianamente da aerei senza alcuna insegna. Dal momento in cui il nostro governo ha firmato il cosiddetto "Partenariato per la pace" (il 14 Dicembre 2006) il cielo della Serbia è completamente sotto una rete di scie velenose, che aerei criminali spandono giornalmente come se fossimo insetti e non persone.


Sopra di noi, sono messi in opera esperimenti "in vivo" come nei campi di concentramento durante la Seconda Guerra Mondiale. Sopra di noi si realizza un chiaro genocidio! Il nostro governo traditore lo ha permesso. Hanno venduto il loro stesso popolo per potere restare in una posizione [di potere] nella quale sono stati piazzati dai rappresentanti criminali di organizzazioni straniere.


Pensate di avere il diritto di essere vigliacchi? Potete essere dei codardi quando voi ed i vostri figli siete costantemente spruzzati con dei veleni, dei quali nessuno nel nostro governo vi dirà cosa sono questi prodotti tossici dai quali siamo bombardati?
 
Potete essere vigliacchi quando sapete che questa cricca di traditori vi lasciato in balìa dell'organizzazione più criminale della terra?

Io, Nikola Aleksic, presidente del movimento ecologico della Serbia "Novi Sad", che è la sola organizzazione che si batte e che lotta per la protezione della salute e per la vita della popolazione, NON POSSO E NON VOGLIO RIMANERE IN SILENZIO!

Pubblicamente, chiedo all'esercito serbo in nome della Costituzione di difendere il proprio popolo ed il proprio cielo.

Loro dovrebbero fermare questi aerei senza alcuna insegna ed i criminali che stanno compiendo un genocidio sulla nostra popolazione. Se l'esercito serbo nel 1991 aveva una scusa per tradire il popolo e lo Stato, spiegando di essere ai tempi l'esercito di un gruppo politico, adesso io chiedo a loro a cuore aperto: "Addeso di chi siete voi l'esercito, dal momento che permettete il completo e pubblico avvelenamento del vostro popolo con l'irrorazione dal cielo di aerei anonimi della più grande organizzazione criminale del mondo?



Siete coscienti delle conseguenze del vostro tradimento? Pensate che i vostri bambini non respirino il veleno spruzzato? Che i vostri figli saranno risparmiati dal genocidio?"


Ai soldati io dico: difendete il popolo ed i cieli della Serbia. Non rispettate gli ordini di questa amministrazione di traditori perché quando danno gli ordini noi non ci siamo più. Voi avete giurato al popolo della Serbia e non a dei leader stranieri che calpestano la Costituzione della Serbia e tradiscono il nostro popolo.

Io, Nikola Aleksic, chiedo al pubblico ministero della Serbia di iniziare a fare il suo mestiere o lo considereremo un complice del tradimento e dell'avvelenamento del suo stesso popolo. Lei deve intentare dei procedimenti contro queste persone responsabili di tradimento - anche contro il presidente della Repubblica Serba.


Qualcuno ci ha venduto a questi criminali. Qualcuno ha venduto il cielo della Serbia a questi criminali in modo che possano avvelenarci. Qualcuno in Serbia ha dato il permesso a questi criminali di utilizzare degli aerei senza contrassegni per avvelenarci ad iniziare a commettere un genocidio sulla popolazione serba. Il reato per genocidio non va mai in prescrizione. 

Se il procuratore non comincia a fare il suo mestiere oggi, il popolo lo farà da solo perché è sopra le nostre teste. Noi non possiamo e non vogliamo restare in silenzio. La Serbia deve svegliarsi o presto non sarà più niente.

La Serbia sta affrontando a morte! E' stata violentata, umiliata ed il suo avvenire è in pericolo. E soprattutto adesso anche hanno iniziato ad avvelenare il nostro ambiente, il nostro popolo e le generazioni future.

Nessuno di noi può sapere quale sarà in futuro la dimensione dei danni di questo proditorio avvelenamento da parte degli arei senza contrassegni. Nessuno di noi sa in quale generazione si verificherà la già pianificata sterilizzazione della nostra stirpe. In quale generazione ci cancelleranno dalla mappa geopolitica del mondo?

Questo avvelenamento deve essere fermato! In una maniera o in un'altra ... di modo che noi non ne subiamo le fatali conseguenza. Adesso è una questione di sopravvivenza per il popolo serbo.

Di conseguenza, dico a Boris Tadic personalmente: se Lei non ferma l'avvelenamento delle persone per tramite di aerei, o se Lei non ferma l'importazione di cibo a base di OGM, allora io, Nikola Aleksic, chiamerò il popolo della Serbia a scendere in piazza, ed io sarò il primo.

Ma non per sconfiggere il sistema, semplicemente per difendere la costituzione e le leggi attualemente in vigore, ed il diritto al nostro futuro.

Popolo della Serbia, vi chiamo a difendere il nostro diritto naturale e costituzionale con tutte le risorse disponibili, il nostro diritto ad una vita sana: il nostro sacrosanto diritto al futuro ed al futuro e dei vostri nipoti.

Per difendere il nostro naturale e costituzionale diritto di esistere

Per quanto riguardo il posto e la data delle iniziative di piazza vi terrò aggiornati pubblicamente. Potete star certi che io, Nikola Aleksic, sarò di parola - anche a costo di perdere la vita.

Nessun commento:

Translate