Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

domenica 30 ottobre 2011

Una tempesta di neve mette in ginocchio la costa orientale degli Stati Uniti

tratto da: terra real time
30 Ottobre 2011  

Piu' di due milioni di utenti sono rimasti senza elettricita' negli stati della PennsylvaniaConnecticut,MarylandNew York,MassachusettsVirginia e New Jersey,a causa di una forte tempesta di neve che sta imperversando lungo la east-coast degli Stati Uniti e che sta avendo delle fortissime ripercussioni sul traffico aereo nazionale. Secondo gli esperti meteo sarebbe insolita la presenza della neve alla fine di Ottobre in quelle zone,infatti Dicembre sarebbe il periodo delle grandi nevicate per il nord-est degli Stati Uniti,dati storici rilevano che in 135 anni solo 3 volte ha nevicato in Ottobre a New York.In molti stati e' stato decretato lo stato di calamita' naturale.

In New Jersey si registrano oltre 35 centimetri di neve, mentre Central Park a New York è stato ricoperto da 3,3 centimetri di coltre bianca, un record per questo periodo dell'anno. La tempesta, che si sta dirigendo verso nord, potrebbe peggiorare ancora. Sono previsti venti a 88 chilometri orari lungo le aree costiere. Il maltempo ha colpito anche i trasporti, provocando forti ritardi nei voli agli aeroporti newyorkesi Newark e Jfk, così come allo scalo internazionale di Philadelphia. Si registrano anche ritardi sulle linee ferroviarie.

2 commenti:

Alessandro De Vecchi ha detto...

impressionante! a volte ho l'impressione che la natura si stia ribellando al nostro "ecostistema" ormai non + sostenibile!

puntozero ha detto...

c'è, sembra, un prezzo da pagare: natura violentata.

Translate