Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

sabato 31 dicembre 2011

Corrado Malanga: Le sconvolgenti conclusioni di un ventennio di seri studi scientifici



Le sconvolgenti conclusioni di un ventennio di seri studi scientifici

BREVE NOTA BIOGRAFICA
Il professor Corrado Malanga, stimato ricercatore e docente di Chimica Organica presso l’Università di Pisa dal 1983, si interessa dell’esplorazione nel campo degli U.F.O. (oggetti volanti non identificati) da circa quarant’anni, durante i quali ha dapprima organizzato la ricerca per il CUN (Centro Ufologico Nazionale) come responsabile del Comitato Tecnico Scientifico, continuando poi il suo lavoro come fondatore del Gruppo Stargate Toscana.


Corrado Malanga è stato columnist di importanti riviste di settore quali Ufo Network, Notiziario Ufo, Stargate, Stargate Magazine, Dossier Alieni, Area 51, nonché collaboratore di due opere enciclopediche sugli UFO, ed è stato a più riprese invitato dai principali network radio televisivi italiani per dibattere il tema degli alieni.
Fra le più importanti ricerche effettuate da Corrado Malanga ricordiamo gli studi sulle analisi al suolo di tracce di presunti atterraggi UFO e gli studi sul fenomeno dei Cerchi nel Grano(Crop Circle). È autore de "I fenomeni BVM" (Mondadori) con R. Pinotti e "Gli Ufo nella mente" (Bompiani). Corrado Malanga non ama essere definito "ufologo" volendo prendere le dovute distanze da quell'ufologia che fa perno sull'ignoranza e sulla collusione coi poteri forti.
Dal 1989 i suoi interessi sono rivolti principalmente alla problematiche legate ai Rapimenti Alieni (abduction), da lui ridefiniti Interferenza Aliena, che studia mediante raffinate tecniche di Ipnosi Regressiva e PNL (Programmazione Neuro Linguistica). Corrado Malanga è il massimo esperto mondiale dello studio dei fenomeni di Interferenza Aliena.
A molti quesiti le risposte trovate da Corrado Malanga sono esaustive e hanno un carattere definitivo: chi sono gli alieni e quante sono le razze aliene che visitano la terra, da dove vengono, che cosa vogliono da noi, perchè rapiscono certe persone e non altre etc.

giovedì 29 dicembre 2011

Socializzazione fra cane e gatto

Video testimonianza dei risultati ottenuti dopo una rieducazione ad accettare i gatti, anziché predarli.


Lucky, il cane nel video, tempo fa era un cacciatore, ma da diversi anni il comportamento è quello che si vede nel video.


Non mancano ancora oggi i "comportamenti corretti" che il proprietario deve tenere: il nostro atteggiamento influenza sempre quello del cane, anche a training terminato. Più che di mantenimento nel linguaggio ThinkDog, si chiama "continua evoluzione".


Buona visione!



www.thinkdog.it

La Norvegia colpita dalla piu' grave tempesta degli ultimi 50 anni!


Frane e interruzioni di corrente in Norvegia: Dagmar è una delle tre tempeste più gravi che abbia mai colpito il paese negli ultimi 50 anni.
Lunedi, venti oltre 200 km/h hanno spazzato la costa sud-occidentale. E piogge torrenziali hanno causato frane, interrompendo molte strade della regione.

Nel tardo pomeriggio di Martedì, , diverse migliaia di persone erano ancora senza elettricità.
Quello che resta dopo il passaggio della tempesta e' uno scenario di devastazione come un campo di battaglia.
Secondo la polizia, nessuna vittima è stata segnalata.Alcune aree sono rimaste isolate. Il Trasporto - treni e traghetti - sono stati gravemente colpiti. Secondo gli assicuratori, il conto per danni causati dalla tempesta Dagmar si prevede che raggiungeranno  i 35 milioni di euro.


martedì 27 dicembre 2011

Rudolf Steiner e la Antroposofia

visto su Anticorpi

"L'uomo rimane nel suo stato incompiuto se non afferra in se stesso la materia della trasformazione e non si trasforma per forza propria.
La natura fa dell'uomo semplicemente un essere di natura; la società ne fa un essere che agisce secondo date leggi; egli può diventare un essere libero solo per forza propria."
Rudolf Steiner, La Filosofia della Libertà

"L’Antroposofia è un percorso di conoscenza che guida lo spirito nell’uomo verso lo spirito dell’universo. Nasce negli individui come un bisogno del cuore e del sentimento e trova giustificazione in quanto tentativo di soddisfare un’esigenza interiore. Può essere compresa solo da coloro che vi trovano quello che loro stessi sentono il bisogno di scoprire. Per cui, antroposofi sono quelli che sentono un bisogno essenziale di vita, certi interrogativi sulla natura umana e sull’universo, proprio come uno sente la fame e la sete."
Rudolf Steiner, Pensieri Principali di Antroposofia

Fondatore della antroposofia, Steiner nacque il 27 febbraio 1861 a Kraljevec, presso la frontiera austro-ungarica.

Durante il 1890, lavorò per sette anni a Weimar presso l'Archivio Goethe, dove pubblicò i lavori scientifici di Goethe e collaborò all’edizione completa del lavoro di Schopenhauer. A quei tempi Weimer era un centro della cultura Europea e questo permise a Steiner di incontrare diversi artisti di rilievo e personaggi della cultura. Nel 1894 Steiner pubblicò la sua prima opera importante,Pensiero Intuitivo come un Percorso Spirituale: la Filosofia della Libertà, al giorno d’oggi pubblicata come una dei Classici dell’Antroposofia.

Quando Steiner lasciò Weimar, andò a Berlino dove pubblicò una rivista letteraria d’avanguardia. Di nuovo si coinvolse nella ricca cultura in rapida trasformazione di una città che era diventata il centro di molti gruppi e movimenti radicali. Steiner tenne conferenze di storia e scienze naturali e offrì insegnamenti pratici su come parlare in pubblico. Si rifiutò di aderire ad alcuna ideologia politica, cosa che non lo rese simpatico a tanti attivisti allora a Berlino.

Nel 1899, la vita di Steiner cominciò a cambiare rapidamente. La sua autobiografia riesce a dare una visione personale dei suoi sforzi interiori, che maturarono fino a una svolta cruciale. Nella copia della sua rivista del 28 agosto 1899, Steiner pubblicò l’articolo “La Rivelazione Segreta di Goethe” sulla natura esoterica di una favola di Goethe: Il Serpente verde e La Splendida Ninfea. 

Come conseguenza Steiner fu invitato a parlare a un convegno di teosofi. Questa fu la sua prima opportunità di mettere in pratica la decisione di parlare apertamente della sua percezione spirituale, che era maturata in lui pian piano fin dalla prima infanzia attraverso uno sviluppo e una disciplina interiore.

Steiner cominciò a parlare regolarmente a gruppi teosofici, cosa che disturbò e confuse diversi suoi amici. Il rispettabile, anche se spesso radicale studioso, storico, scienziato, scrittore e filosofo cominciò a emergere come un “occultista”. La decisione di Steiner di parlare direttamente dalla sua ricerca spirituale, non rifletteva alcun desiderio di essere un insegnante spirituale, alimentare la curiosità o far rivivere qualche saggezza antica. Scaturiva invece dalla sua percezione di quali fossero le necessità del proprio tempo.

Rudolf Steiner considerò come un suo compito quello di sorvegliare le realtà spirituali al lavoro nel regno della natura e attraverso l’universo. Egli esplorò la natura interna dell’anima e dello spirito umano e il loro potenziale per uno sviluppo ulteriore; sviluppò nuovi metodi di meditazione; studiò le esperienze delle anime umane prima della nascita e dopo la morte; guardò indietro nella storia spirituale e nell’evoluzione dell’umanità e della Terra; fece studi approfonditi sulla reincarnazione e sul karma

Dopo diversi anni, Rudolf Steiner divenne sempre più attivo nelle arti. E’ significativo come vide le arti quali fondamentali strumenti per tradurre la scienza spirituale in innovazione sociale e culturale. Possiamo vedere ciò che accade quando la scienza scavalca il cuore umano e traduce la conoscenza in tecnologia senza grazia, bellezza o compassione.

Nel 1913 cominciò la costruzione del Goetheanum a Dornach in Svizzera. Questa straordinaria costruzione di legno prese corpo poco per volta durante la Prima Guerra Mondiale. Un gruppo internazionale di volontari collaborò con lavoratori e artigiani locali per dar corpo alle straordinarie forme intagliate e alle strutture disegnate da Steiner. Steiner vedeva l’architettura al servizio della vita umana, e disegnò il Goetheanum per sostenere il lavoro dell’antroposofia – in particolar modo il teatro e l’euritmia. Il Goetheanum fu dato alle fiamme e distrutto da un incendiario a Capodanno del 1922. Rudolf Steiner disegnò una seconda struttura che fu completata dopo la sua morte. Attualmente è il centro della Società Antroposofica e della sua Scuola di Scienza Spirituale.


Dopo la fine della Prima Guerra Mondiale, l’Europa era in rovina e la gente pronta a nuove forme sociali. Tentativi di realizzare l’ideale di Steiner di un “organismo sociale triarticolato” come un’alternativa politica e sociale, non ebbero successo. Ciononostante, i suoi concetti di fondo sono oggi ancor più rilevanti. Il pensiero sociale di Steiner può essere compreso solo nel contesto della sua visione della storia. In contrasto con Marx, Steiner vedeva la storia modellata essenzialmente da mutamenti nella coscienza umana, mutamenti nei quali partecipano attivamente persone con una spiritualità più alta.

Secondo il suo pensiero è possiibile costruire un sano ordine sociale solo individuando le esigenze della materia, dell’anima e dello spirito. Tali esigenze sono caratterizzati da una potente tensione tra la ricerca di comunità e l’esperienza dell’Io, o vera individualità. La comunità, intesa come senso di interdipendenza materiale, è l’essenza della nostra economia mondiale. Come il pensiero indipendente e i discorsi liberi, l’Io, o il sé essenziale, è la base di ogni tentativo e innovazione creativa, ed è cruciale per la realizzazione dello spirito umano nelle arti e nella scienza.

Senza la libertà spirituale, la cultura inaridisce e muore. Individualità e comunità sono elevate al di sopra di ogni conflitto solo quando vengono riconosciute come polarità creative con radici nella natura umana, non come contraddizioni. Ogni aspetto deve trovare l’espressione sociale appropriata. Abbiamo bisogno di forme che assicurino libertà a tutte le espressioni della vita spirituale e che promuovano la comunità nella vita economica.

La salute di questa polarità, comunque, dipende da un completo riconoscimento delterzo bisogno e funzione umana – la relazione sociale che si collega al nostro senso dei diritti umani. Anche qui, Steiner ha enfatizzato il bisogno di sviluppare un distinto regno di organizzazione sociale a supporto di questa sfera – ispirato all’interesse per l’uguaglianza che si risveglia man mano che riconosciamo l’essenza spirituale di ogni individuo umano. Questo è il significato e la sorgente del nostro diritto alla libertà dello spirito e della sostanza materiale.
Queste intuizioni sono la base della risposta di Steiner ai bisogni di oggi, e hanno ispirato il rinnovamento in molte aree della vita moderna.

Dottori, terapisti, agricoltori, uomini d’affari, accademici, scienziati, teologi, pastori e insegnanti, tutti si sono avvicinati a lui per trovare il modo di portare nuova vita ai loro sforzi. Il movimento della scuola Waldorf ha avuto inizio con una scuola per i bambini degli impiegati della fabbrica di sigarette Waldorf-Astoria. Oggi vi sono scuole Waldorf in tutto il mondo. Ci sono case, scuole e villaggi comunità per bambini e adulti con bisogni particolari.

L’agricoltura biodinamica iniziò con una serie di conferenze richieste da un gruppo di agricoltori preoccupati dal trend distruttivo del’agricoltura “scientifica”. Il lavoro di Steiner con alcuni medici portò a un movimento medico che include cliniche, ospedali e vari tipi di terapie.

Come arte del movimento, l’euritmia serve pure come lavoro educativo e terapeutico. Rudolf Steiner parlò molto poco della sua vita con riferimenti personali. Nella sua autobiografia, comunque, affermò che, fin dalla sua prima infanzia, era perfettamente consapevole dell’invisibile realtà che era nel nostro mondo di tutti i giorni. Egli lottò dentro di sé per i primi quarant’anni della sua vita non per raggiungere l’esperienza spirituale, ma per unire le sue esperienze spirituali con una ordinaria realtà attraverso metodi scientifici. 

Steiner interpretò questa era scientifica, anche nei suoi aspetti più materiali, come una fase essenziale nella educazione spirituale dell’umanità.
Soltanto dimenticandosi in questa fase del mondo spirituale e occupandosi del mondo materiale si possono far brillare facoltà nuove ed essenziali, in particolar modo l’esperienza della vera libertà interiore dell’individuo.

Tra i trenta e quarant’anni, Steiner divenne consapevole di un riconoscimento interiore di quello che definì “il punto di svolta nel tempo” nella storia dello spirito umano. Questo evento corrisponde all’incarnazione di Cristo. Steiner riconobbe che il significato di tale punto di svolta nel tempo prescinde da tutte le differenze di religione, razza o nazionalità e ha conseguenze per tutta l’umanità.

Rudolf Steiner fu pure indotto a riconoscere la nuova presenza e attività di Cristo iniziata nel ventesimo secolo, non nel mondo fisico, ma nel regno eterico della Terra e dell’umanità – il regno invisibile delle forze della vita. Steiner voleva nutrire un percorso di conoscenza per andare incontro alle profonde e urgenti esigenze del nostro tempo.

Quegli ideali, sebbene realizzati in modo impreciso, possono guidare le persone a trovare una continua ispirazione nell’antroposofia per le loro vite e il loro lavoro. Rudolf Steiner lasciò i frutti di una attenta osservazione e percezione spirituale (o, come preferiva chiamarla, una ricerca spirituale) una visione che è libera e interamente conscia dell’integrità del pensiero e della conoscenza inerente la scienza.

Articolo pubblicato sul sito RudolfSteiner.info
Link diretto:
http://www.rudolfsteiner.info/rs_antroposofia.htm

L’origine del male secondo Tolomeo


Guido Pagliarino, nel saggio “Cristianesimo e Gnosticismo 2000 anni di sfida”, riporta la dottrina di Tolomeo, teologo gnostico-cristiano, di scuola valentiniana.[1]

Scrive l’autore: “Per Tolomeo, Cristo ha, oltre allo Spirito, un corpo psichico, non carnale, ma neppure solo apparente, in quanto è dotato di reale anima (psiche) umana, per cui possono essere salvati gli psichici oltre agli spirituali: secondo lui, solo i materiali (ilici) cadono senz’altro nel nulla. Anche per Tolomeo, quindi come per tutti gli gnostici, l’immortalità dei salvati da Cristo non è quella cristiana in corpo ed anima; anzi, come vedremo parlando di Paolo, quella di un corpo animale psichico trasformato in corpo spirituale glorioso. Secondo Tolomeo, Dio è Uno e si devono considerare inesistenti Abisso e Silenzio predicati da Valentino. Il Demiurgo è buono anche se, potremmo dire, pasticcione: non è in grado di realizzare, pur con ottima intenzione, il mondo che è nella mente dell’Uno. L’ha fatto maligno per avventatezza, non apposta, un po’ come certi piccoli che vogliono di nascosto imitare la madre in cucina e vi combinano qualche guaio”. 

Come si comprende dai lineamenti della dottrina elaborata da Tolomeo, la presenza del male è spiegata, delineando un Demiurgo imperfetto e maldestro. In questo modo non solo si scagiona Dio (l’Uno), ma pure l’artefice del mondo considerato, invece, malvagio da alcune frange gnostiche e talora identificato con YHWH. La teologia di Tolomeo implica una visione entropica del processo creativo che genera una realtà inferiore all’idea primigenia: uno scollamento ontologico separa l’archetipo dalla materia, secondo un quadro che si ritrova nel Neoplatonismo e, più in generale, in tutte le fiosofie incentrate sul concetto di emanazione. Il male è dunque, per così dire, non tenebra, ma luce molto fioca.

E’ una delle tante congetture che – ne sono conscio – molti reputeranno una bestemmia più che un’eresia: la visione di un Dio incompiuto, non onnipotente è un escamotage teorico per tentare di chiarire ilmysterium iniquitatis o contiene un’intuizione corretta? Un Dio simile è ipotizzato da alcuni scienziati: essi ritengono che la Mente cosmica, per evolvere, per diventare cosciente di sé, abbisogni di esperire lo spazio-tempo, di proiettarsi nella dimensione fisica. Solo, postulando un Essere siffatto, ha senso riferirsi al concetto di evoluzione, poiché è palese che un Dio perfetto non esige alcuno sviluppo. Il cosmo stesso diventa la palestra in cui ci si allena per un salto evolutivo: chiuso un ciclo, se ne apre un altro ad un livello superiore, fino a quando il Tutto non culmina nel Compimento e nella Quiete. E’ un pensiero ragionevole o l’essere tende, a mo’ di asintoto, verso una Perfezione intangibile? Sono supposizioni che producono una gragnuola di domande, creando più aporie di quante ne “risolvano”, con il modello evolutivo che si oppone alla teoria dell’involuzione. (Si pensi a Fiorella Rustici).

Forse non ha torto il filosofo Pareyson, secondo cui il male abita nel cuore stesso dell’universo. Ogni teodicea, più che una giustificazione della sofferenza, è una difesa di Dio: difficile stabilire chi sia l’avvocato migliore.

[1] Purtroppo il libercolo di Pagliarino è viziato da una superficialità disarmante, anzi l’autore prende le mosse da una tesi preconcetta, ossia lo Gnosticismo è una deviazione del Cristianesimo, per ribadirla in tutto l’opuscolo. Ora, non discuto l’interpretazione dell’autore, ma liquidare un problema tanto ostico in poche paginette, per giunta affermando che già nel I-II sec. d.C., Cristo è creduto la Seconda Persona della Trinità, mi pare molto azzardato. Non meno avventata è la datazione bassa dei Quattro Vangeli, la cui redazione è collocata dallo studioso nel I sec. Su queste ed altre premesse errate, è costruita una tesi opinabile e debole, perché basata non su un’indagine, ma su una semplice panoramica di correnti e dottrine. Ben più vigorose e rigorose sono le ricostruzioni del rumeno Culianu, dottissimo discepolo di Mircea Eliade, e, in parte, le analisi dell’erudito Ezio Albrile che, però, osserva lo Gnosticismo con la lente deformante del cattolico. In ogni caso, il tanto vituperato Gnostiscismo, almeno in alcune sue diramazioni, su certi temi fu profondo. Se non altro, i pensatori pneumatici compresero che la carneficina dell’esistenza è inconciliabile con l’idea di un Dio perfettissimo ed infinitamente buono: se le loro risposte furono deludenti e goffe, non fu tanto colpa loro, quanto dell’abissalità della questione.

Fonte: G. Pagliarino, “Cristianesimo e Gnosticismo 2000 anni di sfida”, Civitavecchia, 2003, p. 44 

giovedì 15 dicembre 2011

John Titor - L'uomo venuto dal futuro

“Saluti. Sono un viaggiatore temporale proveniente dall'anno 2036. Sto tornando a casa dopo aver recuperato un computer IBM 5100 dal 1975.” Con queste parole, un uomo di nome John Titor si presentò in un forum Internet il giorno 2 novembre 2000. Ovviamente, nessuno, immediatamente, volle credergli, ritenendo le sue parole semplicemente i deliri di un pazzo. I post che John Titor inviò successivamente, però, le discussioni che sostenne, le risposte alle domande che gli furono poste, fecero cambiare idea a molti, i quali finirono per credere a quanto l'uomo affermava. La storia di John Titor, sedicente uomo del futuro, come spesso accade per argomenti come questi, affascina molto: sia perché fa un certo effetto parlare con qualcuno proveniente dal futuro di cose ancora da venire, sia perché le implicazioni scientifiche hanno un sapore quasi fantascientifico e fanno sognare. Comunque sia, che quest'uomo sia un folle od un reale viaggiatore temporale, i suoi interventi hanno spaccato in due gruppi, “credenti” e “non credenti”, tutti coloro che si sono imbattuti nei suoi scritti. Vediamo perché.
Innanzitutto, vediamo di conoscere meglio l'uomo John Titor ed i motivi del suo viaggio. Il suo nome, tanto per cominciare, non è uno pseudonimo, ma il suo nome reale. Il sedicente viaggiatore del tempo afferma di essere originario di Tampa, in Florida, dove è nato nel 1998; tuttavia, non risulta che nessun Titor abitasse a Tampa nel 1998. Oltre a questo, John ci dice di aver combattuto come “partigiano” (di questo parleremo) all'età di 13-14 anni, dunque nel 2011. Nel 2029 è entrato in un programma militare sponsorizzato; nel 2033-2034 si è laureato: non si fa esplicitamente riferimento al corso di laurea, ma John dice che il suo background è storico: dunque, anche per il suo lavoro, possiamo ipotizzare si sia laureato in storia; di sicuro, visto che lo dice lui stesso, possiamo escludere si laureato in fisica o sia un tecnico di computer. Raggiunto un grado nella gerarchia militare paragonabile a quello di Maggiore, Titor entra a far parte del programma per il viaggio nel tempo. Il suo livello di preparazione gli consente soltanto viaggi nel passato, per il momento. Quello che lo ha portato nella nostra epoca è uno dei primi.


martedì 13 dicembre 2011

Attività vulcanica in Grecia - 14 Dicembre 2011


Alle ore 19.22 GMT (21.22 ora locale), un terremoto di magnitudo 3,2 è avvenuto presso il poco noto vulcano sottomarino Kolumbus che è situato ca. 8 km a NE dell'isola di Santorini in Grecia. Questo segna uno dei più grandi eventi degli ultimi mesi.
Il vulcano sottomarino la cui vetta sorge a soli 18 m sotto il livello del mare, si trova sul sistema di faglia Sud-Ovest/Nord-Est tettonico attivo che attraversa Santorini il quale confina con più bocche del complesso vulcanico passato degli ultimi 500.000 anni di Santorini.
L'ultima eruzione vulcanica di Kolumbus risale al Settembre del 1650 dopo un anno di frequenti terremoti. L'eruzione ha prodotto una grande eruzione esplosiva di pomice, la caduta di cenere è stata registrata perfino in Turchia, formando anche un'isola temporanea. 
La fase principale dell'eruzione ha innescato uno tsunami devastante. Gas tossici hanno ucciso oltre 25 persone e centinaia di bestiame a Santorini per il soffocamento (probabilmente H2S - idrogeno solforato). Non c'è alcuna ragione di affermare che la nuova attività a Santorini o di Kolumbus inneschi un'eruzione in un prossimo futuro, ma d'altra parte, ci sono pochi dati disponibili, purtroppo, per poter giudicare la situazione. Ci rammarichiamo che gli istituti greci di monitoraggio non stanno pubblicando i dettagli circa l'attività in corso. L'accesso ai dati di terremoti importanti come la loro profondità non sono pubblicati (sono invece disponibili per i terremoti in tutte le altre regioni della Grecia, sollevando così qualche sospetto sulla mancata pubblicazione per Santorini ...)

fonte: hisz.rsoe.hu

se ti piace la notizia CLICCA SU OK, oppure No - Grazie! !

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

lunedì 12 dicembre 2011

Immagini satellitari di Google rivelano base militare segreta USA (FOTO)

traduzione a cura di "Sole Attivo"
International Business Times - 12 Dicembre 2011

Il sito web di aviazione "Flight Global" ha affermato di aver trovato una base segreta militare a Yucca Lake, Nevada, utilizzando Google Maps. Il sito web ha dichiarato che la nuova immagine satellitare di una pista di atterraggio isolata in Nevada ha mostrato una base segreta militare e operativa per testare veicoli aerei senza equipaggio (droni). L'aeroporto di Yucca Lake è situato nella zona "Tonopah Test Range", area a massima restrizione (no-fly-zone) che a sua volta si trova sui terreni di proprietà della "National Nuclear Security Administration" (NNSA), una divisione del Dipartimento dell'Energia (DoE).



Google è finito nel mirino dopo che gli utenti del web hanno dimostrato nuovamente che sono in grado di cercare basi militari su Google Maps. La scoperta della pista di atterraggio di Yucca Lake che viene utilizzata per testare i droni R-170, simili a quello perso la scorsa settimana in Iran, ha sollevato ulteriori preoccupazioni. "Gli iraniani sarebbero più interessati alle basi operative perché spiegano a loro il modo in cui noi voliamo nelle nostre missioni di sorveglianza," lo ha detto Cedric Leighton a FoxNews.com, un ex colonnello dell'Air Force. Ha aggiunto: "Google sta rendendo pubblico quello che era il terreno esclusivo dei militari e della "intelligence community", creando così un nuovo mondo pure per le agenzie stesse."




"L'immagine satellitare, presa nei primi mesi del 2011 e disponibile su Google Maps, mostra una pista in asfalto di circa 5.200 piedi e quello che appare sul parcheggio sembrerebbe un General Atomics MQ-1 Predator o un MQ-9 Reaper UAV", segnalato dal sito web Flight GlobalSecondo il sito web, l'aeroporto ha quattro hangar di varie dimensioni, tra cui un hangar con porte ad anta che è caratteristico degli Stati Uniti per le operazioni degli UAV, inclusi altri dettagli che sono chiaramente visibili come un parcheggio, sicurezza perimetrale e costruzioni in corso. Con i minimi dettagli della zona di volo visualizzati le forze straniere possono facilmente scoprire le caratteristiche degli aerei segreti di spionaggio americani. Il sito web ha anche aggiunto che in un'immagine più vecchia si vedono quelli che sembrano essere un Pilatus PC-12 e un Beechcraft King Air parcheggiati sulla rampa, "speculazione alimentata" è stata usata per difendere la società Lockheed Martin.




"Google ha il diritto di mostrare le immagini al pubblico, ma non dovrebbero farlo perché compromette le operazioni militari", aggiunge Leighton. "All'inizio l'esercito statunitense aveva bloccato i dipendenti di Google nel prendere le immagini dalle basi per Google Earth, che richiedevano fotografie più vicine," ha aggiunto. Tuttavia, le questioni sulle immagini satellitari delle basi top secret imperversano già da qualche tempo. Immagini satellitari precedenti hanno localizzato una base segreta militare a Denver e in Pakistan nella provincia del Balochistan.




fonte: www.ibtimes.com
VIDEO CORRELATO:



se ti piace la notizia CLICCA SU OK, oppure No - Grazie! !

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

domenica 11 dicembre 2011

Le profezie del Sole


Profezie - La profezia del sole attesa nel 2011-2012 - Simulazione realistica di una super tempesta magnetica,molto molto interessante - Voyager
**************************************************************************
"Gli strati alti di atmosfera sono talmente carichi di elettricità che possono interferire con i satelliti e provocarne un distruttivo rientro sulla terra" Dal minuto 2.45 cca ... Non vi ricorda questo? :http://www.focus.it/scienza/spazio/gli-ultimi-aggiornamenti-sul-rientro-del-s...
Chi sa quante cose non ci dicono!!
********************************************************************
Per chi vuole seguirmi anche su facebook:http://www.facebook.com/esperienza1paranormae

i molti aspetti della Matrix


Sarebbe bello come nel film Matrix riuscire a schivare i colpi provenienti dalla vita, addirittura fermarli con la sola  forza del pensiero. Ci provo, con filosofia, ma il mondo è un programma, un programma che è venuto molto male dal quale è difficile uscirne bene. Non si tratta qui del colpo dell'agente Smith, ma di mitragliate giornaliere che leggo nei giornali, che vedo per strada nei visi delle persone e nel malcontento generale che si avverte nella globosfera. 



Ritornando alla nostra MATRICE, Vi consiglio se non lo avete ancora visto di visionare attentamente il film, perché la FANTA-scienza è meglio della COCA-cola.

Poi ci sono tutti gli altri aspetti metafisici che vanno colti, per esempio con Gregg Braden e la Matrix Divina
poi con Intermatrix
poi con Meatrix
e per terminare, più attuale che mai, giusto per sdrammatizzare gli accaduti recenti in Equitalia a Roma, TELEMATRiX una satira davvero divertente grazie alle imprese di "MIO"!




VEDI ANCHE: 
se ti piace la notizia CLICCA SU OK, oppure No - Grazie! !

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.

Messico: violenta scossa di terremoto 6,5 richter nello stato di Guerrero


11 Dicembre 2011 - CITTA' DEL MESSICO - 
Forte terremoto nel sud del Messico, la scossa di magnitudo 6,5 della scala richter ha interessato lo stato di Guerrero dove si registrano per il momento 3 vittime,panico anche tra i turisti che affollano la localita' di Acapulco dove gli edifici hanno oscillato violentemente, il sisma e' stato avvertito anche nella capitale Cittadel Messico. Secondo i dati dell'osservatorio geologico americano USGS la profondita' del terremoto e' stata di 64,9 km, l'epicentro localizzato a 42 km sud-ovest da Iguala dove ci sarebbero stati dei crolli lungo le strade di collegamento con le principali citta' del paese.

Translate