Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

mercoledì 4 aprile 2012

Eruzione Etna: nuovo studio sulle fontane di lava, video

Lo spettacolo delle fontane di lava che fuoriescono dall’Etna riesce a incantare qualunque spettatore.
Ma quanto è rilevante, in termini di volumi di magma fuoriuscito, la fenomenologia delle cosiddette “fontane di lava”?
Alcuni ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia si sono posti l’interrogativo, arrivando a conclusioni davvero interessanti utilizzando un nuovo metodo per l’analisi delle immagini satellitari.
Gli studiosi hanno valutato in 28 milioni di metri cubi la lava totale emessa durante 19 fontane di lava (dal gennaio 2011 al gennaio 2012) elaborando le immagini termiche acquisite dal sensore SEVIRI, a bordo del satellite Meteosat.
Le fontane di lava sono episodi che accadono con frequenza molto irregolare all’Etna. Si passa da un massimo di 66 episodi, osservati ad es. nel 2000, a nessun episodio come ad es. nel 2005, quando ci sono state esclusivamente effusioni laviche. Durante il 2011 si sono verificate 18 fontane di lava. Quello di giorno 1 aprile è il quinto episodio del 2012”.
Una ricerca che serve, senza dubbio, a prevenire eventuali catastrofi.
Conoscere dall’inizio di un’eruzione qual è la portata della lava emessa dalla bocca effusiva permette infatti di avviare tutte le simulazioni previsionali che individuano le aree maggiormente a rischio.



fonte: http://www.cronacalive.it

Nessun commento:

Translate