Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

sabato 12 maggio 2012

Circa 2.000 Uccelli morti trovati nelle spiagge del Cile


tratto da: wild-naturaselvaggia


12 maggio 2012 - CILE - Circa 2.000 uccelli sono stati trovati morti sulle spiagge nel Cile centrale, un direttore di museo di storia naturale lo ha riferito Venerdì, accusando i pescatori di intrappolarli nelle loro reti lasciandoli annegare. La CNN riporta che, il numero di uccelli morti potrebbe essere sui 2300. "E 'una scena orribile. Sono sparsi in circa sei chilometri di spiaggia "intorno alla città costiera di Santo Domingo. La maggior parte degli uccelli sono grigi procellarie, ma ci sono anche pellicani, sule e cormorani Guanay. Il direttore del museo di San Antonio, Jose Luis Brito, ha accusato i pescatori dicendo, "non fanno niente quando gli uccelli sono intrappolati nelle reti, li lasciano annegare prima di gettare i corpi in mare." Il museo ha detto che presenterà un reclamo alla polizia, circa 100 carcasse di uccelli sono state trovate sulle spiagge centrali Domenica. Migliaia di delfini e uccelli marittimi, tra cui numerosi pellicani, sono stati trovati morti nel vicino Perù nelle ultime settimane. I gruppi ambientalisti danno la colpa ai lavori di esplorazione per il petrolio ma il vice ministro dell' Ambiente del Perù, Quijandria Gabriel, ha negato e ha detto che il riscaldamento delle acque e la mancanza di cibo per questi animali è tra le possibili cause.
 

Fonte: http://phys.org/news/2012-05-thousands-birds-dead-chile-beaches.html

Nessun commento:

Translate