Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

venerdì 3 agosto 2012

interpretare i simboli

Oggi vorrei parlavi di una cosa che mi sono accorto quest'anno, vale a dire che ho notato una somiglianza fra due simboli, simbolismi ovviamente di natura diversa...ma penso che al principio ci sia un problema di interpretazione di chi ha ricevuto il simbolo, per ricevere il simbolo intendo l'aver ricevuto una particolare informazione da regni "invisibili" come nel caso di Mikao Usui fondatore del Reiki (esperienza mistica, per esempio nel misticismo indiano vengono utilizzate sostanze psicotiche per addentrarsi nel mondo magico/animico).
Questo è il simbolo del 1o livello di Reiki per la guarigione fisica...lo chiamano l'interruttore, e come potete vedere c'è una spirale antioraria.. (sarebbe uno dei simboli visti da Usui durante la sua meditazione profonda)




Qui a sinistra invece la chiave di violino, e se ci fate caso c'è una lieve somiglianza, provate a tracciare la chiave su di un pezzo di carta, e vi sembrerà di fare una spirale come quella del simbolo di sopra (cho-ku-rei).


Domanda? Siccome ognuno interpreta i sogni, le cose della vita a suo modo, non è che Usui abbia colto una simbologia universale, e l'abbia vista in un modo distorto e divulgata ai suoi discepoli di conseguenza in modo distorto? A questo punto mi chiedo poi, si potrebbe dire che guarigione naturale è sinonimo di suono? E possibile che il Reiki sia una disciplina/arte che sfrutta prevalentemente l'energia del suono?


spero che qualcuno voglia commentare insieme a me....

Nessun commento:

Translate