Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

sabato 30 giugno 2012

L’emerito monsignor Gemma contro i down, che schifo

“Il posseduto dal diavolo ha le movenze, il portamento simile a un down”.

Questa affermazione, a dir poco stomachevole, non proviene dal solito imbecille ignorante, incivile, teppista e pezzo di mer*** che puoi incontrare nei bassifondi delle peggiori città del mondo ma da Monsignor Andrea Gemma Vescovo emerito di Isernia, non è chiaro perchè emerito. Ci pare che la sostanza non cambi si tratta in pratica di una persona che ragiona con lo stesso cervello insulso degli elementi appena citati.
Chi avesse dubbi sull’inutilità di un credo falso, che fa leva sulle persone più deboli e suggestionabili, in cerca di una protezione divina che non esiste e che mai potrà esistere, farebbe bene a svegliarsi.
Quest’uomo di chiesa vive raccontando frottole, è un “esorcista” si avete capito bene una qualifica che molti non sanno nemmeno che possa esistere, una delle più grosse balle della chiesa cattolica romana.
Ci domandiamo ? ma quando interverrà lo “Stato” per impedire a questi personaggi paragonabili a maghi e fattucchieri di soggiocare le persone semplici? la circonvenzione di incapace, è o non è un reato?
Tornando alla dichiarazione al di fuori di ogni logica i genitori dei ragazzi affetti da questa particolare condizione, hanno scritto una lettera denuncia a La Repubblica, avrebbero dovuto a nostro avviso presentare una denuncia all’autorità giudiziaria, dove affermano “Dopo aver ascoltato le parole di monsignor Andrea Gemma, siamo molto amareggiati – hanno scritto i genitori – I nostri figli, pur avendo questa condizione genetica che comporta dei ritardi cognitivi, non sono simili a degli indemoniati. Sono ragazzi che riescono a raggiungere dei grandi risultati se sostenuti al meglio. Non è possibile definirli come persone che non capiscono”. Poi arriva l’accusa, pesantissima, nei confronti degli ecclesiastici: “Sono troppe le discriminazioni che arrivano dal clero verso le disabilità. Un rappresentante della Chiesa non può e non dovrebbe permettersi di apparire in tv e rilasciare certe dichiarazioni”. “Non possiamo accettare che queste affermazioni vengano espresse dal paladino dei più deboli: come genitori chiediamo le scuse dal vescovo”, continuano. “E non provate a smentirci con ‘non ci siamo capiti, avete frainteso’. Sapete che non è così, cercate di non offendere la nostra intelligenza e la nostra sensibilità di genitori. Consigliamo a Monsignor Gemma di passare un po’ del suo prezioso tempo con ragazzi disabili per conoscerli e confrontarsi con loro”.
Troppo buoni, questo “emerito” personaggio andrebbe preso a calci in culo almeno 10 volte al giorno, dovrebbe essere obbligato a soggiornare nelle patrie galere almeno per una decina di anni finchè non si ravvedi.
Questa è la chiesa che chiede l’8 per mille per continuare a finanziare guerre, ad arricchirsi sulla povera gente, a lasciare le popolazioni più povere del pianeta in balia di guerre religiose che non hanno alcun senso.
Questa chiesa di pedofili, di complici della mafia, di pagliacci vestiti da donna non ha ragione di esistere, deve essere assolutamente fatta uscire dalle nostre istituzioni, niente crocifissi a scuola, non deve avere niente a che fare con la vita democratica del paese. Personalmente mi spingerei a cacciare anche il papa dal nostro paese e sequestrare tutti i beni della chiesa che si è arricchita in millenni di ruberie più o meno giustificate da una falsa fede inculcata nel cuore delle persone più fragili, beni che appartengono in realtà al popolo e dai quali è stato depredato ingiustamente.
p.s. per chi volesse far sapere a questo ignorante presuntuoso quanto abbia sbagliato con la sua affermazione vi mettiamo a disposizione i suoi recapiti telefonici
tel 06 5816145
oppure cell 3663056263
messi in bella vista sul suo sito.
fonte: http://www.express-news.it

Lacerazione


Le presenti note saranno meglio comprese, se prima si leggeranno “Peccato originale” e gli articoli correlati.

Se pensiamo all’incidente primigenio, dobbiamo risalire ad un’era antecedente la storia, ad un tempo che precede il tempo stesso. Lo intuisce Simone Weil nei “Quaderni” dove scrive: “L’Agnello è stato sgozzato sin dalla fondazione del mondo: è il rapporto con lo spazio-tempo a costituire la lacerazione”. Lo sgozzamento è quindi contemporaneo, anzi consustanziale alla “fondazione del mondo”. L’essenza alogica (non aristotelica) del mondo è poi espressa dalla pensatrice cristiana con parole ancora più forti: “La Creazione, l’Incarnazione, la Passione costituiscono la follia di Dio.” 

La stessa nascita dell’uomo implica lo strappo: infatti l’uomo è letteralmente un simbolo, ossia metà di un uomo (si pensi anche a Platone che considera gli esseri umani dimidiati ed alla ricerca della metà che li reintegri, acquietando la loro angoscia). Il simbolo (Σύμβολον) per gli Elleni era una "tessera di riconoscimento" o "tessera ospitale": l'usanza voleva che due individui, due famiglie o anche due città spezzasero una tessera, di solito fittile, per conservare una delle due parti a conclusione di un accordo o di un'alleanza. Il perfetto combaciare delle due parti provava l'esistenza dell'accordo. Quindi siamo frammenti staccati dall’Essere, schegge proiettate ai confini del cosmo. Cerchiamo di ricongiuncerci all’Origine, ma le correnti ci hanno spinto e ci trascinano alla deriva.

Ogni creazione implica un cambiamento, un movimento entropico, persino una distruzione: forse nell’atto creativo è la scaturigine del male? Sempre la Weil si chiede: “L’universo è un’opera d’arte: quale artista ne è l’autore?” 

Alla visione religiosa e mistica della Weil (di un misticismo tormentato), vorrei accostare le riflessioni di un laico, Sebastiano Vassalli che, nel romanzo “Marco e Mattio”, si perde negli abissali pensieri del protagonista, mentre contempla il pulviscolo delle stelle: “Camminava su quei pianeti sconosciuti e vedeva che gli esseri che li popolavano, gli animali forniti di ragione che avevano talvolta forma di ragno o di scimmia, talvolta erano piccoli come formiche oppure grandi come montagne, però sempre e dappertutto nascevano e morivano, gioivano e soffrivano e vivevano lacerati dai contrari che non riuscivano a compensare in loro e tra loro, fino a comporre un vero equilibrio… Dovunque nell’universo la colpa originaria doveva ancora essere patita ed espiata, in tutti i mondi doveva ancora compiersi la redenzione anche là dove già s’era compiuta una volta. Che follia credere che per un milione di mondi o per un mondo solo bastasse un solo redentore! La redenzione – pensò Mattio - era la sofferenza di Dio che avrebbe voluto riunire in sé tutte le sue parti divise e non ci riusciva, era il rimorso che lacerava il suo pensiero, d’essere lui stesso imperfetto”.

Anche qui è proclamato lo squarcio che è, in primo luogo, lo slittamento nella temporalità. E’ vero che il tempo è un’llusione, ma è pure lo spazio in cui pare crocifissa l’esistenza del cosmo, uno spazio in cui “sùbito” è già tardi.

Niente è insignificante...

Frasi dai film: Il Corvo (The Crow)

venerdì 29 giugno 2012

Il Segreto del Pensiero Vivente

Questo non è un video ma un Viaggio dell'anima attraverso la potenza del Pensiero Vivente.
Il titolo della canzone è "Planet Earth Forever" e il compositore è Jo Blankenburg.


mercoledì 27 giugno 2012

SIGNORAGGIO: Intervista a Padre Quirino

Padre Quirino invia un appello a tutte le emitenti cattoliche (ma anche agli altri) affinchè prendano coscienza della grande truffa ai danni del popolo (non)sovrano qual è il Signoraggio. Il suo grande mentore era il Professor Giacinto Auriti.


CROP CIRCLE: IL PITTOGRAMMA DI CHERHILL, CALNE, WILTSHIRE, SEGNALATO IL 25 GIUGNO 2012

tratto sito: www.segnidalcielo.it



Crop Circle: il pittogramma di Cherhill, Calne, Wiltshire, segnalato il 25 Giugno 2012
Il pittogramma di Cherhill, compare simultaneamente con quello del campo di Milk Hill, Alton Barnes. Infatti vengono segnalati lo stesso giorno, ovvero il 25 Giugno 2012. Forse tutti e due i crop sono correlati tra loro?  Il fatto che entrambe le formazioni segnalate il 25 giugno, una a Milk Hill, Alton Barnes, e l’altra a Cherhill,  Calne, vengono visualizzati in modo chiaro e completo in rapporto di visuale rispetto ai cavalli bianchi e quindi darebbe un suggerimento che entrambi potrebbero essere correlati in termini di messaggio.
Nelle scritture indù, il White Horse è il cavallo che porta il 10 °  avatar di Vishnu, Kalki.  Kalki è definito il devastatore, ovvero, colui che possiede progetti malintenzionati nei confronti delle comunità e le persone alla fine del periodo chiamato Kali-Yuga (il periodo che ora stiamo vivendo). L’effetto dei suoi atti di ‘distruzione’ in realtà non sarebbe altro che pulizia, rinnovamento e rigenerazione della vita sulla Terra, compresa l’attività umana.
Le Due divinità sono associate alle sacre Scritture e con un cavallo bianco rappresentano la battaglia contro il male: La divinità zoroastriana, Tishtrya, sotto forma di un cavallo bianco, va in battaglia contro il male e, con difficoltà iniziale, sconfigge il demonio. Tishtrya è il nome della stella Sirio. “… Nel Libro della Rivelazione, Cristo cavalca un cavallo bianco nel cielo alla testa degli eserciti del cielo, per giudicare e fare la guerra sulla terra.” (Wikipedia).
La carta degli arcani maggiori, IL SOLE
Esagramma 19° dell’I Ching
I due piccoli cerchi verso l’esterno denotano le scelte. Sono volutamente create, dirigendo lo sguardo verso il cavallo bianco. Il cavallo bianco è il cavallo della verità, purezza di cuore e innocenza infantile. E ‘l’Esagramma 19 in I-Ching. Questo esagramma significa che e’ tempo di promesse e di nuove speranze. Allegria e cedevolezza avvicinano le persone piu’diverse. Vi e’ solo bisogno di lavorare con decisione e perseverare per sfruttare il periodo favorevole. L’importante e’ prepararsi al rovescio che seguira’ per affrontarlo con decisione. Osserviamo ancora leregole della discrezione. Dobbiamo pero’ anche cogliere l’attimo, perche’ le condizioni favorevoli potrebbero,in un tempo non molto lontano, mutare. IL crop Circle rappresenta anche la carta n°19 dell’arcano maggiore (foto sopra) dei tarocchi Rider-Waite – Il Sole. Il bambino sul cavallo trasmette la sua provenienza dal luogo dove risiede l’energia del cuore, l’onestà e la verità interiore:
Massimo Fratini
Segnidalcielo.it
riferimenti articolo:

Misteriose scie chimiche nei cieli della Russia



Queste immagini arrivano dalla Russia, per la precisione da Astrakhan, una città di mezzo milione di abitanti e mostrano quanto è stato visto da migliaia di cittadini nei cieli della propria città la notte del 7 giugno scorso.
Delle scie anomale, dai colori insoliti, sulla cui vera natura resta il mistero. La spiegazione ufficiale data dai funzionari del ministero della Difesa russo è che in quelle ore erano in corso dei test balistici nella vicina base di Kapustin Yar.

Spot "No MUOS"



Pubblicato in data 14/apr/2012 da 

"NO MUOS" E CONTRO OGNI FORMA DI MILITARIZZAZIONE DELLA SICILIA 

Cos'è il MUOS? 

Il Mobile User Objective System (MUOS) è un sistema di telecomunicazione satellitari dell'esercito USA composto da 4 ground station nel mondo (Niscemi, Australia, Virginia e Hawaii) e da quattro satelliti che saranno in funzione dal 2013. Le stazioni di terra saranno formate da tre grandi antenne circolari con un diametro di 20 metri e da tue torri radio alte 150 metri. Il sistema a Niscemi verrà istallato all'interno della riserva naturale della "Sughereta" a pochi chilometri dalla città.
Il Muos avrà il compito di controllare le forze militari Usa di terra, di mare e di cielo e in particolare i "droni"(aerei di nuova generazione senza pilota). Secondo studi, le onde elettromagnetiche che verranno prodotte dal MUOS sono in grado di provocare malattie ai cittadini di tutto il comprensorio e intaccherà la flora e la fauna.

martedì 26 giugno 2012

Reportage da Gaza, tratto da Anno Zero "La guerra dei bambini"



visto su: http://www.infopal.it/

Continuano le manipolazioni climatiche sull'Italia senza sosta....

25 giugno 2012 - Guardate con molta attenzione questo fronte artificiale che e' stato prodotto sulla Spagna nord-occidentale e che sta' bloccando l'afflusso di correnti atlantiche (umide)verso il nostro paese La foto satellitare e' una chiara testimonianza dell'artificiosita' del mostro che hanno creato, un groviglio letale di scie chimiche che come Caronte nella Divina Commedia portera' un caldo infernale sull'Italia......

domenica 24 giugno 2012

Le cose che non mi aspetto - Laura Pausini



vedi link: suoni-vibrazioni.blogspot.com

UFO / OVNI - Monte Rosa 13 Settembre 1996



Pubblicato in data 22/giu/2012 da 
Riprese effettuate con:
Videocamera Portatile modello Panasonic NV-R50
Nastro VHS-C
TDK HS EC45
Velocità Normale "SP"
Ingrandimento ottico di ca. 10x
Messa a Fuoco: manuale
Supporto: cavalletto
Riprese effettuate da dietro una finestra con doppi vetri (non apribile)
Direzione: verso il Monte Rosa (Ovest)
Durata oggetto in movimento: 20" ca.
Non osservato il passaggio dell'oggetto durante la ripresa perché allontanatomi momentaneamente dalla visuale delle videocamera e troppo lontano per esser notato ad occhio nudo. Notato solo rivedendo il filmato il giorno seguente.

HoloGraphicMind - 2010 No Profit Productions

UFO / OVNI - Monte Rosa 13 Settembre 1996 - Pt. 3:
http://www.youtube.com/watch?v=hkq7RFAIs_8
UFO / OVNI - Monte Rosa 13 Settembre 1996 - Pt. 1:
http://www.youtube.com/watch?v=sQxRlxcHDJs

UFO / OVNI - Punta Alice (KR) - Agosto 1994
http://www.youtube.com/watch?v=V9gjyqHD28M

sabato 23 giugno 2012

OBSOLESCENZA PROGRAMMATA - Il motore segreto della nostra società di consumo (video)




OBSOLESCENZA PROGRAMMATA: beni progettati per "scadere".
Elettrodomestici, apparecchi tecnologici, automobili... ma anche vestiti e utensili. Tutto è progettato per durare il meno possibile, perché il mercato deve essere in continuo movimento. Ma i consumatori cominciano a prendere coscienza e cercano strade alternative (come la decrescita felice proposta da Serge Latouche).
http://informarexresistere.fr/comprare-gettare-comprare-%E2%80%93-obsolescenz...

Pensiero del giorno

Edizioni Prosveta
* Novità editoriali

Pensiero del giorno sabato 23 giugno 2012.

"In apparenza, il sole non è altro che un globo di fuoco grazie al quale riceviamo luce e calore. Ma in realtà, il sole è un’entità vivente nella quale abitano creature di luce, creature di un’evoluzione ben superiore a quella degli esseri umani. Pensate che l’idea di creature che abitano nel sole non sia che il prodotto dell’immaginazione? Allora vi domando: « In voi stessi, non ci sono forse degli abitanti?» Quanti miliardi di entità si trovano in voi, nel vostro cervello, nel vostro cuore, nei vostri polmoni, nel vostro stomaco!... Il loro numero è incalcolabile. Direte che non avete mai riflettuto su questo argomento. Ebbene, è il momento di farlo! Le cellule del vostro corpo sono tutte creature viventi che portate in voi, ed è grazie ad esse se avete un giardino pieno di frutti, sì, un giardino di pensieri e sentimenti.
Ebbene, la stessa cosa vale per il sole, poiché tutto ciò che esiste nell’Universo è costruito sullo stesso modello. "

Omraam Mikhaël Aïvanhov 

venerdì 22 giugno 2012

Una nube gigantesca a forma di ufo appare in Giappone!

22 giugno 2012 - Giappone -Sembra quasi un disco volante gigante che si muove lentamente sopra il monte Fuji,oppure una nube a forma di cappello,in realta' si stratta di un raro fenomeno conosciuto come nube lenticolare,l'effetto straordinario avvenuto sopra il cielo nipponico e' avvenuto dopo il passaggio del tifone potentissimo che ha colpito il paese, la nube gigantesca che per qualcuno poteva sembrare un un ufo e' apparsa il 20 giugno ma l'effetto e' durato poco appena 30 minuti,giusto il tempo per essere immortalata da un passante.Secondo gli esperti si tratta di un apparizione rara per questo periodo dell'anno, le immagini spettacolari hanno subito fatto il giro del mondo.



fonte: http://terrarealtime.blogspot.it/

mercoledì 20 giugno 2012

Marco ci scrive e condividiamo...

Vorrei condividere  una  raccolta di
pensieri  riflessioni e
racconti  in ricordo di tanti amici conosciuti negli anni di
volontariato, di studio e di lavoro in giro per il mondo
Invio di seguito il link ad un mio blog dove si può raggiungere la
raccolta: Canti dalla periferia del
mondo.

http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.com

In particolare vorrei segnalare:

- un mio canto dedicato all'Amazzonia
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.com/2011/10/amazonas.html

- un racconto di Buenos Aires Argentina
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.com/2011/12/calle-florida-buenos-aires-argentina.html

- un canto dedicato alla maternità:
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.com/2011/09/laguna-di-xiloa-nicaragua-da-madre.html

 . un ricordo dedicato popoli Indigeni Americani ed a tutte le
popolazioni aborigene
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.com/2011/09/indigena.html

- un canto dedicato al peso delle parole,
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.com/2012/04/la-canzone-delle-parole.html

- un mio radio racconto e poesia
dedicato a tutta l'Africa nel mondo a questo link:
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.it/2011/11/tutta-lafrica-nel-mondo.html

 - un mio racconto riguardo alla discriminazione pubblicato su
Agoravox.
http://www.agoravox.it/Razzismo-i-nostri-figli.html

- un radio racconto riguardo a un ricordo di NY e del Monferrato!
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.com/2012/05/ricordodinebbia-1.html

e dedicato a Paolo Conte ed ai buoni amici.
Basilio Santoro legge il mio racconto: L'amicizia é nell'anima e nel cuore:
http://vimeo.com/43928968

http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.it/2012/06/lamicizia-e-nellanima-e-nel-cuore.html

Ribadisco che non ho nessuna pretesa nè presunzione particolare,spero soltanto
che possa emozionare qualcuno, far riflettere e sensibilizzare
riguardo alla realtà degli “altri”, di chi è lontano ed a volte
emarginato.
Ed anche a riflettere riguardo ai valori autentici ed essenziali.
Vi ringrazio per l'attenzione.

Un caro saluto

martedì 19 giugno 2012

Vulcani - Attenzione massima al Nevado Ruiz in Colombia

Nel 1985, durante una eruzione del vulcano colombiano Nevado Ruiz, una colata di fango e detriti causata dal fenomeno lavico, causò la morte do oltre 25mila persone. Per questo motivo le autorità stanno mantenendo il livello di massima allerta per le persone che viuviono sulle pendici del vulcano, dal quale, da circa una settimana si stanno alzando dense colonne di fumo e polveri, accompagnate da forti boati provenienti dalle viscere della montagna.
Oltre 30mila maschere antigas sono già state fornite agli abitanti della zona dal governo colombiano, mentre è stato chiuso, a scopo precauzionale, il vicino aeroporto di Manizales.
L'Osservatorio Vulcanico di Manizales ha riferito che il pennacchio di ceneri e gas ha raggiunto un'altezza di 2.000 e i tecnici avvertono: possibile eruzione nelle prossime settimane. (Nel video un documento sull'ultima eruzione del 1985)




fonte: www.ogginotizie.it

Kahlil Gibran, Sull'Amicizia



E un adolescente disse:
Parlaci dell'Amicizia.

E lui rispose dicendo:
Il vostro amico è il vostro bisogno saziato.
È il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza.
È la vostra mensa e il vostro focolare.
Poiché, affamati, vi rifugiate in lui e lo ricercate per la vostra pace.

Quando l'amico vi confida il suo pensiero, non negategli la vostra approvazione, né abbiate paura di contraddirlo.
E quando tace, il vostro cuore non smetta di ascoltare il suo cuore:
Nell'amicizia ogni pensiero, ogni desiderio, ogni attesa nasce in silenzio e viene condiviso con inesprimibile gioia.
Quando vi separate dall'amico non rattristatevi:
La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate, come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura.
E non vi sia nell'amicizia altro scopo che l'approfondimento dello spirito.
Poiché l'amore che non cerca in tutti i modi lo schiudersi del proprio mistero non è amore,
Ma una rete lanciata in avanti e che afferra solo ciò che è vano.

E il meglio di voi sia per l'amico vostro.
Se lui dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche la piena.
Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore di morte?
Cercatelo sempre nelle ore di vita.
Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.
E condividete i piaceri sorridendo nella dolcezza dell'amicizia.
Poiché nella rugiada delle piccole cose il cuore ritrova il suo mattino e si ristora.

lunedì 18 giugno 2012

L'OMBRA DEL BILDERGERG. BREVE INTERVISTA A DANIEL ESTULIN

visto su: www.comedonchisciotte.org


DI PAOLO BRACALINI
ilgiornale.it

L'inconveniente Putin, la Spagna sacrificata, la svalutazione del dollaro, Lilli Gruber.

Roma - «Monti? È Goldman Sachs » risponde in automatico Daniel Estulin, scrittore-investigatore russo (ma vive in Spagna) che col suo Il Club Bilderberg la storia segreta dei padroni del mondo si candida alla palma di maggior cospirazionista del pianeta. 

Se è un folle, le sue follie interessano parecchia gente: più di tre milioni di copie vendute in 81 paesi e 50 lingue diverse. Intervistarlo equivale ad entrare in un thriller ( ne stanno facendo un film) che ha per protagonisti banchieri, squali della finanza, magnati dell’industria, politici, lobby e logge segrete. 

Dentro questo plot, c’è pure Mario Monti, membro delle annuali riunioni del Bilderberg: «Monti è la perfetta esemplificazione del concetto di Compagnia unica mondiale (One World company Ltd, ndr) teorizzata da Lehman Brothers per il vertice Bilderberg del 1968».

E che sarebbe?

«L’idea che gli Stati nazione siano superati, e che la grande finanza, che già controlla l’industria attraverso le banche, debba prendere il posto delle nazioni. È quel che è successo».

E il nostro premier Monti?

«È il custode degli interessi dell’oligarchia finanziaria, non eletto da nessuno».

Lei è un complottista.

«Il gruppo Bilderberg non è una teoria cospirazionista, non è una società segreta. È una realtà, lo strumento con cui le oligarchie finanziarie, le élite di Usa e Europa, riescono a imporre le loro politiche ai governi».

Il gruppo Bilderberg si è riunito due settimane fa in Virginia: cos’avrebbero deciso?

«Hanno discusso del problema Russia, o meglio di Putin, che sta diventando un grande inconveniente per loro. Un membro europeo del Bilderberg ha ammesso che “Putin è di gran lunga il più formidabile avversario per i nostri piani”».

Perché?

«Bilderberg è particolarmente preoccupato per il gasdotto South Stream, che potrebbe risultare vincente rispetto a quello Ue Usa “Nabucco”. Ma la maggiore preoccupazione è il tentativo di Putin di integrare l’Asia in un blocco sotto la sua leadership , e poi l’intesa con l’Iran. Insieme controllerebbero il 50% del gas mondiale. Perciò il Bilderberg continua a finanziare il “Fronte civile unito” di Kasparov contro Putin».

Hanno parlato anche della crisi in Europa.

«Hanno deciso che la Spagna verrà sacrificata sull’altare della finanza. Il sistema bancario spagnolo è al collasso, la Santander ha un debito di 800 miliardi, e il Bilderberg lo sa. Il prestito di 100 miliardi è il primo passo verso la piena proprietà del Paese da parte della finanza mondiale. La Spagna non esiste più».

E l’Italia sì?

«L’Italia non è la Spagna, non ha bolle immobiliari, ha poco debito privato e ha un sistema creditizio solido, con 750 anni di storia. E soprattutto alcune delle sue grandi imprese formano una parte importante del Bilderberg Group».

Secondo le sue fonti avrebbero deciso le sorti del dollaro.

«Una delle principali conclusioni del meeting 2012 è che gli Usa dovranno svalutare il dollaro rispetto allo yuan per ridurre il debito degli Usa».

Ma almeno lei ha capito cosa ci facesse Lilli Gruber al Bilderberg?

«È una giornalista con molte entrature tra la “ money people ”. E lavorando in una tv importante ha accesso a un larga audience . E questo interessa il Bilderberg».

Paolo Bracalini
Fonte: www.ilgiornale.it/
Link: http://www.ilgiornale.it/interni/ombra_bilderberg_profmonti_fa_solo_interessidel_club_poteri_forti_globali/crisi_economica-bilderberg-mario_monti/18-06-2012/articolo-id=593059-page=0-comments=1
18.06.2012

La cagada (Checco Zalone)

Il massacro dei randagi in Ucraina: il calcio come metafora

visto su: http://eliotroporosa.blogspot.it/

di Alessandra Colla

C’era del marcio, una volta, in Danimarca …

Il marcio c’è ancora, ma si è spostato da un luogo geografico-letterario a una categoria mentale che abbraccia non soltanto molti luoghi geografici ma intere dimensioni dell’essere.

Già, l’essere. Non pensiamo a Parmenide o ad Heidegger — qui di filosofia tocca farne poca, perché siamo già scivolati nel campo della psicopatologia. Pensiamo a Fromm, piuttosto, che denunciava l’esiziale dicotomia fra essere e avere sottolineando che anche la società, oltre all’individuo, può essere malata; e che, anzi, una società malata può guastare anche individui tendenzialmente sani.
Chissà cosa direbbe oggi, Fromm, di fronte allo scandalo che sono questi campionati europei di calcio. Scandalosi, proprio — per tutti e in grazia di almeno due validi motivi che, a ben guardare, sono soltanto due aspetti di uno stesso fenomeno.Il primo, meno appariscente, ci obbliga a fare i conti col passato: un passato così nobile e antico da sembrare più mito che storia, e invece è storia a così gran titolo da aver costituito per secoli un ineccepibile sistema di datazione.

domenica 17 giugno 2012

Il Testamento di Tito (Fabrizio De Andrè)


Non avrai altro Dio all'infuori di me,
spesso mi ha fatto pensare:
genti diverse venute dall'est
dicevan che in fondo era uguale.

Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.
Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.

Non nominare il nome di Dio,
non nominarlo invano.
Con un coltello piantato nel fianco
gridai la mia pena e il suo nome:

ma forse era stanco, forse troppo occupato,
e non ascoltò il mio dolore.
Ma forse era stanco, forse troppo lontano,
davvero lo nominai invano.

Onora il padre, onora la madre
e onora anche il loro bastone,
bacia la mano che ruppe il tuo naso
perché le chiedevi un boccone:

quando a mio padre si fermò il cuore
non ho provato dolore.
Quanto a mio padre si fermò il cuore
non ho provato dolore.

Ricorda di santificare le feste.
Facile per noi ladroni
entrare nei templi che riguargitan salmi
di schiavi e dei loro padroni

senza finire legati agli altari
sgozzati come animali.
Senza finire legati agli altari
sgozzati come animali.

Il quinto dice non devi rubare
e forse io l'ho rispettato
vuotando, in silenzio, le tasche già gonfie
di quelli che avevan rubato:

ma io, senza legge, rubai in nome mio,
quegli altri nel nome di Dio.
Ma io, senza legge, rubai in nome mio,
quegli altri nel nome di Dio.

Non commettere atti che non siano puri
cioè non disperdere il seme.
Feconda una donna ogni volta che l'ami
così sarai uomo di fede:

Poi la voglia svanisce e il figlio rimane
e tanti ne uccide la fame.
Io, forse, ho confuso il piacere e l'amore:
ma non ho creato dolore.

Il settimo dice non ammazzare
se del cielo vuoi essere degno.
Guardatela oggi, questa legge di Dio,
tre volte inchiodata nel legno:

guardate la fine di quel nazzareno
e un ladro non muore di meno.
Guardate la fine di quel nazzareno
e un ladro non muore di meno.

Non dire falsa testimonianza
e aiutali a uccidere un uomo.
Lo sanno a memoria il diritto divino,
e scordano sempre il perdono:

ho spergiurato su Dio e sul mio onore
e no, non ne provo dolore.
Ho spergiurato su Dio e sul mio onore
e no, non ne provo dolore.

Non desiderare la roba degli altri
non desiderarne la sposa.
Ditelo a quelli, chiedetelo ai pochi
che hanno una donna e qualcosa:

nei letti degli altri già caldi d'amore
non ho provato dolore.
L'invidia di ieri non è già finita:
stasera vi invidio la vita.

Ma adesso che viene la sera ed il buio
mi toglie il dolore dagli occhi
e scivola il sole al di là delle dune
a violentare altre notti:

io nel vedere quest'uomo che muore,
madre, io provo dolore.
Nella pietà che non cede al rancore,
madre, ho imparato l'amore

2012 L'Ultima Profezia, History Channel

Documentario sulle varie profezie che collegano la data del 21/12/2012 come possibile fine di un'era.


venerdì 15 giugno 2012

Dolci facili

Qui diamo alcuni spunti per la preparazione di dolci fatti in casa di facilissima realizzazione, non serve essere cuochi provetti!

Crema di mandorle

Ricetta tratta dal libro La cucina etica
Fate scaldare in una pentola 1 litro di latte di soia o di riso, fino a che arriva a bollire. Aggiungete un po' di sale, aggiungere 250 grammi di malto (e' un dolcificante a base di cereali, che ha la consistenza del miele, e si trova nei negozi di alimentazione naturale), 350 grammi di mandorle tritate e far cuocere per 10 minuti, sempre mescolando. Far raffreddare e mixare tutto con un frullino a immersione. Se si vuole una consistenza piu' densa, tipo budino, aggiungere un po' di alga agar-agar (e' un'alga insapore che funge da addensante, si trova nei negozi di alimentazione naturale).

Crostata alla frutta

Impastare 300 grammi di farina con 150 grammi di zucchero, 150 grammi di margarina vegetale, mezza bustina di lievito per dolci, un po' di scorza di limone gratugiata e un pizzico di sale. Aggiungere un po' di latte vegetale (soia, riso, avena, ecc.) quanto basta per far legare meglio gli ingredienti.
Coprire con un panno e lasciare riposare in frigo per un'ora. Poi stendere la pasta nella tortiera e guarnire con marmellata, oppure frutta fresca bagnata con un po' di panna di soia, oppure si possono mettere delle pere sbucciate e tagliate a fette non troppo sottili e coprirle con della crema al cioccolato (si puo' usare il budino di soia che si compra nei negozi o fare in casa la crema come indicato qui sotto).
Infine infornare per 20/25 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi.

Crema pasticcera al cacao

Far bollire 2-3 minuti mescolando in un pentolino 1/2 litro latte di soia, 2 cucchiai di malto di grano, 1 cucchiaino di alga agar agar, 1 pizzico di vaniglia, 1 pizzico di sale. Far raffreddare, aggiungere un cucchiaio di cacao (o di piu', se piace) e frullare.

Budino di mele

Mettere un cucchiaio di uvetta a mollo in un po' di succo di mele. Tagliare una mela a spicchi molto piccoli. Scaldare 1/2 litro di succo di mela e aggiungere 1 pizzico di sale e un cucchiaino di alga addensante agar agar e portare a ebollizione. Aggiungere la mela tagliata a triangolini e l'uvetta. Mescolare e versare nelle coppette, e lasciare a raffreddare. Prima di servire decorare con della granella di nocciole.

Torta di pane

Lasciare a bagno nel latte di riso (o di avena) 300 g di pane secco per almeno 3 ore. Quando e' morbido, lavorarlo con le mani e aggiungere 200 g di uvetta ammollata nel ruhm, 80 g di margarina, pinoli e varie noci e nocciole tritate, frutta seccata se piace, cacao. "Immargarinare" una tortiera, versarci dentro l'impasto, e cuocere un'oretta nel forno a 180 gradi.

Ananas fritto

Far friggere delle rondelle d'ananas in un po' di margarina per circa 2 minuti. Aggiungere circa 1 dl di succo d'ananas, del pepe in grani e 20 g di zucchero e far cuocere fino a che il succo si e' addensato.

Dolce al caffe'

Mescolare 200 grammi di margarina a 200 grammi di zucchero a velo fino a che si ottiene una cremina densa. Inzuppare 400 grammi di biscotti Digestive nel caffe', e come si fa col tiramisu fare una base di biscotto, aggiungere uno strato di crema, un altro strato di biscotto e ancora crema e guarnire con del cacao.

Biscotti al vino bianco

In una terrina mettere un bicchiere di vino bianco, un bicchiere di olio di semi di girasole, una bustina di zucchero vanigliato, una bustina di lievito. Impastare gli ingredienti aggiungendo farina bianca fino a che l'impasto risulta omogeneo. Tirare la pasta e tagliarla in tanti piccoli triangolini. Sulla punta di ogni triangolino si puo' mettere una uvetta o quello che si desidera e avvolgere il triangolino su se stesso fino a chiuderlo. Infornare a 180 gradi per circa 20 minuti.

Torta al cioccolato e arance

Lavorare 180 g di burro di soia o margarina con 180 g di zucchero, poi aggiungere 50 ml di latte di cereali e altri 180 g di zucchero. Aggiungere la scorza grattugiata di un'arancia e il succo di due arance spremute, e poi un bicchierino di liquore all'arancia e 60 g di cacao. Aggiungere infine 320 g di farina, una bustina di lievito e un pizzico di sale. L'impasto rimane cremoso, come una mousse. Si versa nella tortiera e si inforna nel forno gia' caldo a 180 gradi per circa 1 ora.

tratto da: www.vegfacile.info

martedì 12 giugno 2012

I cerchi nel grano (Maggio 2012)


Quattro crop circles del mese di Maggio in Italia:.
1 – Riesi (Caltanissetta), 5 maggio 2012: http://www.cropfiles.it/cropcircles2012/Riesi_5Maggio2012.html 
2 – Settimo San Pietro (Cagliari), 11 maggio 2012: http://www.cropfiles.it/cropcircles2012/Settimo_11Maggio2012.html
3 – Figline Valdarno (Firenze), 16 maggio 2012: http://www.cropfiles.it/cropcircles2012/Valdarno_16Maggio2012.html 
4 – Bracciano di Bertinoro (Forlì-Cesena), 20 maggio 2012: http://www.cropfiles.it/cropcircles2012/Bertinoro_20Maggio2012.html


I cerchi nel grano. 

Un mistero a cui non molti danno la giusta importanza o che addirittura si combatte cercando in tutti i modi di far prevaler la "logica" o la teoria di essere creati da gruppi di persone.
Forse, varrebbe la pena di andare un pò più a fondo, forse c'è una serie di messaggi dietro i disegni e le geometrie incredibilmente complesse che appaiono nei campi. 
Buona caccia al "tesoro" allora!
Video Tradotto dall'originale "2012 NEW CROP CIRCLE SHOWS A DNA CHANGE IN THE CROP" 
caricato da utente TheAlchemystic in data 09/giu/2011.

Translate