Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

sabato 29 dicembre 2012

Buona scivolata a tutti nel 2013!

Nel augurare a tutti Voi una buona scivolata nel 2013, vi lascio alle note di questo simpatico pappagallo!!!

venerdì 28 dicembre 2012

giovedì 27 dicembre 2012

I 7 Specchi Esseni e l'uscita dalla Ruota Karmica



Link collegato: http://www.youtube.com/watch?v=E5Vw3yNjWfM (Gesù Esseno: qual'è la verità??!!)
Gli Antichi Esseni dimostrano come nel passato gli umani fossero molto più evoluti degli uomini del futuro.

Mai dire Maya


Trascorso il momento fatidico del giorno fatidico, il 21 dicembre 2012, è possibile svolgere qualche spassionata riflessione. Bisogna subito rilevare che chi aveva alimentato speranze di un’elevazione di coscienza, di una palingenesi, di un salto (ed il salto, per definizione, è repentino) si è ingannato ed ha ingannato. Costoro, però, sono corsi subito ai ripari: affermano che i loro vaticini non sono stati intesi e che la data fatale non sanciva una cesura netta tra due ere, ma un indizio di un processo evolutivo già in atto da tempo e che si compirà negli anni a venire. E’ un modo più o meno maldestro per tentare di cavarsi d’impaccio, un espediente più patetico che risibile.

Chi scrive ha conosciuto alcune persone convinte che, scoccata l’ora X, sarebbero ascese nella "quarta dimensione" (sic), giungendo ad inviare lettere e messaggi di commiato, in cui si rallegravano poiché erano ormai in procinto di trasferirsi in una paradisiaca Terra eterica, abbandonando questo pianeta destinato alla rovina. Complici i vari siti sull’ascensione, tra cui “Cosmic awareness”, questi sprovveduti hanno seguìto un addestramento “spirituale”, culminato nell’acquisto di dispendiosi tomi che insegnano come riequilibrare i chakra e cose simili. Con affettata compassione per coloro che sarebbero rimasti nell’inferno terrestre, questi corrispondenti hanno annunciato che sarebbero di botto scomparsi dalla Terra per essere telestrasportati (cultori di “Star trek”?) in un pianeta perfetto.

Purtroppo codesti sogni pseudo-mistici hanno prestato e prestano il fianco agli sberleffi del più becero scientismo che scredita in modo indiscriminato tutti gli orientamenti eterodossi, seri e no. Grave è dunque la responsabilità di chi ha illuso e frodato gli ingenui, a cominciare dagli araldi della Federazione galattica che fantasticavano dell’imminente avvento di salvatori spaziali in astronavi tirate a lucido.

Hanno avuto ed hanno gioco facile così i vari “scienziati”, i cui proclami sono stati amplificati dalla voce fessa dei loro cortigiani (si pensi a quel pavone di Cecchi Paone - C.I.C.A.P.), nell’affermare che il calendario dei Maya, Nostradamus, le profezie di Malachia, della monaca di Dresda, ma anche la Geoingegneria clandestina, H.A.A.R.P., i cambiamenti nel sistema solare, nel geomagnetismo, l’incremento dei sismi, dei maremoti, dell’attività vulcanica, la fusione fredda, la storia non ufficiale, le tradizioni esoteriche, le ricerche di confine... sono tutte fandonie, indistintamente.

Giornali e televisioni di regime hanno potuto allegramente mettere alla gogna studiosi non allineati, ridicolizzare l’intera questione, con la giustificazione che la “fine del mondo” (sic) profetizzata dai Maya non è accaduta. [1] In questo modo volgare e schernevole, si sono liquidati temi scomodi correlati allo strapotere di una casta di pervertiti. E’ stato sorprendente notare che la posizione più coraggiosa è stata quella di alcuni astronomi ortodossi che hanno riconosciuto come i cambiamenti del clima non sono da imputare al biossido di carbonio. Gli investigatori indipendenti, invece, pur avendo a disposizione una mole imponente di dati, si sono limitati a balbettare qualche “sillaba secca e storta come un ramo”.

Di converso alcuni ricercatori preannunciarono che il 2012 sarebbe stato un anno significativo sotto il profilo storico: hanno centrato il bersaglio, considerando che le élites hanno compiuto dei passi decisivi lungo il percorso che ha per meta l’instaurazione del Nuovo ordine mondiale. Se restiamo confinati alla storia, possiamo rilevare che Mari-u-o-lo fu designato senatore a vita il giorno 11 novembre 2011. Divenuto primo ministro, dopo aver semidistrutta l’Italia, colui ha rimesso l’incarico da presidente del consiglio il 21 dicembre 2012. Saranno mere combinazioni, ma la firma degli Oscurati, il numero 11, ricavabile anche dalla somma della data in cui la mummia si è tolta di torno (per ora), è lì in tutta la sua sinistra evidenza.

Dunque la data in oggetto ha la sua rilevanza: l’Italia, quale sede del Vaticano, una fra le teste dell’Idra mondialista, è laboratorio di sperimentazioni per i globalizzatori. Tuttavia è vero che nessun indiamento, nessuna transizione ad un mondo di pace e di armonia hanno strappato l’umanità o parte di essa ad una realtà degradata e turpe. Qualche segnale di cambiamento si avverte, ma è quasi imponderabile e non va necessariamente nella direzione vagheggiata.

Si può obiettare che le vere svolte sono quelle interiori, ma la differenza tra esterno ed interno, oltre che labile, è convenzionale. Ogni snodo nella sfera metafisica trova il suo riflesso nella regione fisica: ora è proprio questa sterzata da alcuni attesa che è mancata all’appuntamento. Nessuno si aspetta che da un giorno all’altro gli uomini acquisiscano i superpoteri (ammesso e non concesso che ciò sia un beneficio); nessuno smania un cataclisma che incenerisca Gaia ed i suoi abitanti. Nondimeno, se si enfatizza il 21 dicembre 2012 come data cruciale o il 2012 come anno-spartiacque, sotto un profilo alchemico o cosmico, come un “orizzonte degli eventi”, dove spazio e tempo ordinari sono trascesi, trasmutati, non ci si può, ad evento non occorso, trincerare dietro espedienti dialettici.

Chi scrive ritiene che i “nuovi cieli e la nuova terra” descritti nell’Apocalisse di Cerinto(?) siano reali: sono il risultato dell’apocatastasi, di una reintegrazione delle cose nel Principio. Tuttavia questo evento non sembra a portata di mano né è gratuito: potrebbe essere anticipato dall'accesso ad una dimensione migliore post mortem, se non è una liberazione suggellata da un conclusivo trionfo sulla morte e sul male.

Nessuno, però, sa quando avverrà ed in che maniera, soprattutto per chi ed a quale prezzo.

[1] Invero, il solstizio del 2012 per i Maya cosmici è lo Xibalba be, ossia la "via verso gli inferi". Si può pensare che abbiano sbagliato?

fonte: zret

Neve nera cade sulla città russa di Omsk


  Fenomeno sicuramente preoccupante anche se forse suggestivo quello accaduto già due volte negli ultimi giorni nella città siberiana di Omsk. Le nevicate accadute in città il 12 dicembre e nella notte tra il 13 e il 14 hanno depositato a terra neve di colore grigio-nero. La città, seconda per grandezza solo a Novosibirsk, è situata nella Siberia sud-occidentale poco distante dal confine con il Kazakistan ed è un importante centro dell'industria petrol-chimica. Il clima della città è prettamente continentale con inverni molto freddi e secchi, anche se non sono infrequenti nevicate talvolta anche abbondanti. Il 4 dicembre una discreta nevicata ha ammantato la città con una decina di centimetri di accumulo ma sono le debolissime spruzzate accadute negli ultimi giorni a destare la preoccupazione dei residenti visto il colore assunto dalla precipitazione.
Il manto grigio depositatosi sopra la neve già presente al suolo è stato segnalato in una vasta area del quartiere periferico di Oktjabr'skij. Considerate le segnalazioni e le lamentele dei residenti preouccupati, le autorità hanno prelevato dei campioni di neve per le opportune analisi. Le autorità minimizzando la portata del fenomeno hanno dichiarato che non sussiste alcun pericolo per le persone, tuttavia dalle analisi appare evidente che il colore anomalo è dovuto alle particelle di cenere rilasciate dalle industrie locali, si pensava ad una in particolare che tratta componenti chimici per la produzione di pneumatici ma ora emergono altre possibilità sempre nell'ambito industriale ma questa volta legate alla produzione di energia. Il fenomeno, non del tutto nuovo per la zona, che è accaduto anche a causa delle particolari condizioni atmosferiche che coinvolgono la città in questi giorni fa riflettere sul grave stato di inquinamento che interessa molte città della Siberia. Di seguito alcuni scatti dell'evento ripresi dal video che testimonia l'accaduto. 

fonte: www.diariometeo.com

EXTREME SPORTS



http://www.facebook.com/pages/Donolinio-Studio/306964029420456

Musik: E.S. Posthumus mit Unstoppable

Die Ursprungsvideos gehören mir nicht und möchte mich auf diesem Wege dafür bedanken, dass sie diese schönen Videos hochgeladen haben.
Teile aus: Diversen RedBull Events
best of extreme sport
boty international mortal combat
extreme sport montage
ken block's gymkhana
storm freerun volume 1
wingsuit basejumping
und viele andere...

Viel Spaß beim Schauen.

Abonnieren/subscribe!;-)

mercoledì 26 dicembre 2012

Un diamante in mezzo al cuore...

La valle dei Re - Egitto (video)

Nuovo blog di ufologia!!!

Mi sono regalato per questo Natale un blog, si intitola MISTERO UFOLOGIA...seguitelo. Inserirò prevalentemente notizie tratte dalla rete...e se poi mi rimane del tempo farò anche qualche traduzione...se avete segnalazioni di stani Luci in cielo, video di UFO...mandatemi una mail.

Qui il link: http://mistero-ufologia.blogspot.com

dimenticavo, sono disponibile per scambio link...ciao!

martedì 25 dicembre 2012

Pensiero del giorno: martedi 25 dicembre 2012


Edizioni Prosveta
* Novità editoriali

Pensiero del giorno martedi 25 dicembre 2012.

"Ciò che chiamiamo “spirito” e “anima” sono due realtà in noi che corrispondono ai due grandi principi creatori: il principio maschile e il principio femminile, che vengono denominati “Spirito cosmico” e “Anima universale”. Ecco perché, come loro, noi pure siamo dei creatori. Sì, anche noi abbiamo il potere di creare, ma ad una condizione: che offriamo ai due principi in noi – maschile e femminile, vale a dire al nostro spirito e alla nostra anima – tutte le condizioni per potersi manifestare.
Le attività che fanno di noi dei veri creatori sono la preghiera, la meditazione, la contemplazione e l’identificazione. Spinti dal desiderio di elevarci per penetrare l’Anima universale – ossia quella luce che è la materia stessa della Creazione – la fecondiamo attraverso il nostro spirito. La nostra anima riceve allora i semi dello Spirito cosmico e mette al mondo dei figli divini:
l’ispirazione, la gioia, gli atti di giustizia, di bontà e di nobiltà. E la festa del Natale ha anche questo significato."

Omraam Mikhaël Aïvanhov 

lunedì 24 dicembre 2012

Il Linguaggio Universale dei Cerchi nel Grano


Un Linguaggio Universale in grado di richiamare e risvegliare, in modo più o meno inconscio, una conoscenza che già portiamo dentro.
Esiste un linguaggio universale il cui valore è stato sempre lo stesso fin dall’inizio dei tempi e per tutte le civiltà apparse sulla terra.

Tale linguaggio è valido non solo per gli abitanti del nostro pianeta, ma può essere compreso e interpretato anche da qualsiasi civiltà extraterrestre: si tratta del linguaggio dei Simboli.  

http://silentobserver68.blogspot.com/2012/11/il-linguaggio-universale-dei-cerchi-nel.html
Queste figure comparvero nei primi graffiti prodotti dall’uomo preistorico e appartengono al bagaglio di Archetipi innati che ciascuno di noi possiede.

Del resto anche Carl Gustav Jung aveva teorizzato che il nostro inconscio contiene alla nascita delle informazioni innate, impersonali ed ereditarie che costituiscono l’ inconscio collettivo. Esso non ha niente a che fare con l'inconscio personale, il quale deriva, invece, direttamente dall'esperienza dell'individuo.

Chi crede all’origine extraterrestre della nostra razza umana, ipotizza che gli archetipi siano stati introdotti nei nostri geni proprio dai nostri creatori quando arricchirono le stringhe del DNA dell’Homo Erectus per trasformarlo in Sapiens.

Ma al di là dell’origine di questi archetipi, come si collegano ai cerchi nel grano?

http://silentobserver68.blogspot.com/2012/11/il-linguaggio-universale-dei-cerchi-nel.html
E’ semplice, i pittogrammi rappresenterebbero visivamente questi archetipi. Tra le figure comparse ricorrono infatti i simboli tipici della Geometria Sacra, cioè delle figure che hanno un insieme di rapporti e di formule che sono considerate una proiezione approssimativa del sacro e per questo ci permetterebbero di entrare in contatto con le emanazioni energetiche che vengono dal cosmo. 

All’interno della Geometria Sacra si colloca ad esempio la sequenza di Fibonacci, un rapporto numerico che è alla base di tutte le creature viventi e non viventi: si ritrova nelle proporzioni del corpo umano come nella struttura del DNA, nel fiore di girasole come nella spirale delle galassie. Tale sequenza, prima che la decodificasse nel XII secolo lo studioso Fibonacci, era già utilizzata nella geometria sacra di tutte le civiltà antiche! Una dei più chiari riferimenti allo schema di Fibonacci è la spirale apparsa a Stonehenge il 7 luglio 1996. 

Altro simbolo ricorrente è quello dei sette chakra. Secondo la tradizione induista, lungo la nostra colonna vertebrale, sono situati sette vortici di energia che, se attivati, ci connettono all’energia dell’universo e ci permettono di raggiungere un livello superiore di consapevolezza e persino di autoguarirci. Tra i cerchi nel grano che rappresentano i 7 chakra il più esplicito e sorprendente è quello apparso a Persey nel luglio del 2004. 

http://silentobserver68.blogspot.com/2012/11/il-linguaggio-universale-dei-cerchi-nel.html
Molti pittogrammi degli ultimi anni ci mostrano dei frattali, cioè dei modelli geometrici il cui aspetto globale è identico alla sua particella più infinitesimale. Con i frattali la matematica sembra supportare la moderna teoria dell’Universo olografico, secondo la quale, - proprio come in un ologramma proiettato col laser in cui ogni piccola parte, se isolata, riproduce esattamente l’immagine intera - , ogni individuo sarebbe una parte del Tutto e allo stesso tempo sarebbe anche il Tutto, o, se vogliamo dirla con altre parole, “è a immagine e somiglianza di Dio”.

In molti cerchi, infine, ricorrono disegni che si ricollegano al 2012. Ci sono ad esempio alcuni pittogrammi che riproducono esattamente il calendario Maya che profetizza la fine della nostra era per il dicembre 2012. Presso Avebury Manor, inoltre, il 15 luglio 2008 è comparso un cerchio nel grano che rappresenta il nostro sistema solare più un nuovo pianeta che ha un’orbita particolare: sarà forse Nibiru, “il pianeta degli Dei” di cui ci si aspetta il ritorno per il 2012...? 

http://silentobserver68.blogspot.com/2012/11/il-linguaggio-universale-dei-cerchi-nel.html



In sintesi, quindi, l’obiettivo dei simboli dei cerchi nel grano è ricordarci inconsciamente chi siamo, quali siano le leggi che regolano la vita e quale cambiamento epocale sia in atto. 

Ma ribadiamo che la cosa più importante non è comprenderli in modo razionale, bensì “sentirli”, farli risuonare dentro di noi. Proprio in quanto archetipi, infatti, questi simboli sono in grado di richiamare e risvegliare, in modo più o meno inconscio, una conoscenza che già portiamo dentro.


Prabhat Samgiita



1 of the 5018 songs by PR Sarkar. This is a Prabhat Samgiita, a category of music, in which the singer sings about how happy he is that his lord has come in his heart after a long long time. TYPES OF DEVOTEES; Spiritual discourse Spirituality "Spiritual (music)" Yoga Meditation Guru India MantraAnandaMurti Krsna PR Sarkar Shiva Baba bubu Neohumanism spirituality Microvita economics Prout kaoshiki Kiirtana Tandava nam Kevalam prabhat samgiita Ananda Nagar Types of devotees AMURT Marga; Shrii Anandamurtiji talks about different types Prabhat sangeet Aye Ho Tum. DEVOTIONAL MUSIC; SPIRITUAL MUSIC

domenica 23 dicembre 2012

Statistiche


Quel grafico che vedete qui sopra rappresenta l'andamento mensile delle visite. Ad oggi 23 dicembre 2012, dall'inizio del mese il blog ha avuto 14.747 visitatori unici, con 20.328 pagine visualizzate. E sono convinto che fra queste persone che vi sono entrare, addentrate, almeno una abbia acceso quella scintilla divina che è insita nell'uomo. E già per questo la mia vita, ha avuto un senso.
Spero che voi prendiate coraggio da queste mie parole, per fare altrettanto aprendo magari un blog....se ci sono riuscito io con la 3media...vai su www.blogger.com , poi fammi sapere.

La festa delle ipocrisie (replay)

tratto da: http://ningizhzidda.blogspot.it/


La festa delle ipocrisie


Oggi abbiamo invece la dura realtà che ci ha fatto spalancare gli occhi, il mondo di cartapesta ci è crollato addosso, abbiamo perso il nostro punto fermo che è il lavoro e/o lavoro intermittente precario, come schiavi siamo diventati orfani del nostro padrone, il dio denaro, ciò nonostante, anche nella miseria più nera continuiamo a perpetrare il rito consumistico.
 
In questi tre giorni che vanno dal 19 al 22 dicembre (nonostante la fine del mondo), nelle metropoli come Milano è impossibile viaggiare sia in auto che con i mezzi pubblici, tutti stereotipati, schizzati, frenetici, pronti a dedicare l'ultimo centesimo rimasto per il rito che ad ogni costo bisogna comunque portare a termine.
 
I supermercati e centri commerciali presi d'assalto per comperare poche cose e/o alimentari per sollazzare almeno la gola e la pancia, come se negli altri giorni si è fatto un lungo digiuno panelliano, ecco allora che non potendo più acquistare beni inutili da regalare, ci si butta sulla mensa come se fossimo appena usciti da una guerra.
 
La guerra purtroppo c'è stata, tutti l'hanno provata sulla propria pelle, in questo anno caotico/politico c'è stato un ulteriore abbassamento dei diritti umani, pochi se ne sono accorti, molti danno la colpa a quel partito piuttosto che ad un altro, ma in realtà nessuno si è ancora reso conto del progetto diabolico e nefasto che si sta delineando a nostro danno.

Continuiamo pure con questo rito, dandoci delle giustificazioni come ad esempio: tutto possiamo toglierci ma ad un bambino non si può negare un regalino, oppure, ci hanno tolto tutto ma almeno un buon pranzo una volta all'anno non possiamo farcelo mancare.

E' con questi mezzi che ci hanno inculcato fin dalla nascita che hanno in mano i nostri C.....i, e fin dalla scuola materna che ci dicono come dobbiamo portare avanti questa becera liturgia, passando dalle leggi religiose che ci instradano per la via della schiavitù.

Noi non ascoltiamo il nostro cuore, ma come per osmosi irreversibile continuiamo a perpetrare riti che i veri pagani del passato resterebbero inorriditi.

Buone feste a tutti.

sabato 22 dicembre 2012

Cari Maya andatevene a quel paese!

L'attendevo con ansia, e invece la fine del mondo non è avvenuta. Il 21/12/2012 lo ricorderò come il giorno della + grande bufala new-age di tutti i tempi...spero che qualche lettore non sia un lontano parente della stirpe Maya, ma dal profondo del mio cuore mi esce un bel "vaffa" che ci sta proprio tutto, diciamolo.

venerdì 21 dicembre 2012

Forte terremoto di magnitudo 6.8 a largo di Vanuatu




Terremoto avvenuto alle 22:30 del venerdì 21/12/2012, ad una profondità di 207km...Oceano Pacifico.

Alejandro

Poi si chiedono come mai ci siano morti improvvise di Merli nel Mondo

Questo è il grafico di oggi, e rappresenta i livelli nelle ultime 36h delle onde a bassa frequenza ULF sulla ionosfera...che potete guardare con i vostri occhi qui al seguente link

Per chi non sapesse cos'è la ionosfera, in due parole, è come un palloncino che avvolge la terra e che la protegge da energia esterne (p.es.: tempeste solari), e che può essere caricato/riscaldato col rischio tipico del palloncino...quello di rompersi.

Con l'occasione consiglio la visione del documentario

P.s.: dal grafico "i più esperti" possono intuire quando può avvenire un terremoto e la magnitudo, ma non il dove...

giovedì 20 dicembre 2012

L’amore non muore mai


“L’amore non muore mai”

Di Hernan Hurache Mamani

Questa è una storia vera, ed è stata scritta su richiesta dei figli: Sofía, Ángel, Martín, Sonia e
Stephan per evitare che la discriminazione razziale, sociale, religiosa ed economica continui.

L’amore ha tanti misteri. È come un gioiello formato da innumerevoli pietre preziose le cui
lucentezze si mescolano tra di loro.

Così l’essere umano, guidato da tanti pensieri, sentimenti, emozioni, desideri e bisogni, crea un’ineguagliabile illusione chiamata innamoramento. Quando questa esperienza amorosa positiva viene trasformata in passione, tenerezza, abbandono totale e dedizione muove una grande energia fisica e mentale. Un’esperienza amorosa negativa apre invece la strada alle emozioni più oscure e bestiali dell’essere umano: odio, rancore, invidia, gelosia, rabbia, sete di vendetta, tradimento, crimine e distruzione.

La storia dei grandi amori dell’umanità è il racconto delle vite tormentate di uomini e donne che hanno vissuto momenti di luce e ombra, con tutti i rispettivi alti e bassi: amore, allegria, piacere, passione, illusione, dolore, tristezza e odio. Gli uomini e le donne hanno sacrificato tutto per
amore: potere, ricchezze, beni, lavori. Per amore hanno realizzato le azioni più incredibili o sono caduti nel più profondo sconforto.

Tutti, in un dato momento della nostra vita, siamo stati fedeli devoti della Dea dell’Amore e i nostri cuori hanno battuto al ritmo dell’energia divina dell’amore incondizionato.

Questo libro narra la storia reale di due esseri che vissero e si amarono, al di là delle parole, sopravvivendo con fatica, ma sempre con l’idea di crescere nel futuro, Anton, un Indio nato in una casa umile, ma con un’intelligenza straordinaria, e una forte volontà. Egli lotta per crearsi una professione ed entrare nel mondo degli affari in una società altamente razzista.

I suoi sforzi per raggiungere il suo obiettivo e il desiderio di progresso “per coincidenza”, lo fanno incontrare con una donna che è il suo esatto opposto: una donna ricca, bianca, appartenente alla famiglia più influente della città. Karen è idealista, decisa, con il desiderio di violare i tabù di una società conservatrice. Appassionata della vita e dei suoi ideali, si innamora di lui abbandonando le ambizioni della famiglia, il razzismo dei genitori e la pressione di una società puritana.

Le differenze economiche, sociale e razziali li separano, così entrambi iniziano a vivere in un mondo in cui tessono le loro passioni, affrontano delle rinunce, vivono con dolore la separazione fino al giorno in cui la soluzione definitiva segnerà il loro destino e il loro cammino per sempre.

L’autore ci fa vivere tutti i sentimenti umani che si sviluppano lungo le entusiasmanti pagine di questo libro. Attraverso la storia di Anton e Karen… entreremo nel tempio dell’amore eterno.

“Tutti, in un momento della nostra vita, siamo stati così fedeli devoti alla dea dell’amore che i nostri cuori hanno battuto per l’energia divina dell’amore incondizionato”.

Ordinalo subito su www.unoeditori.com

mercoledì 19 dicembre 2012

Misterioso UFO a forma di anello nei cieli della Turchia

Qualcosa che si avvicina ad un UFO, di colore arancione e a forma di anello, sopra ad Ankara capitale della Turchia è stato ripreso venerdì 14 Dicembre 2012. L'autore del video non riporta la presenza di nuvole quel giorno.

Guarda il video: 

martedì 18 dicembre 2012

Non siamo in fondo così diversi...



Enjoy some very close-up slow motion footage of these amazing orange, black and silver butterflies, as they visit the flowers of Lantana bushes. This footage was filmed inside the Los Angeles Zoo, on ornamental plants along one of the pathways. The adult butterflies love to feed on the nectar-rich flowers of Lantana, while the caterpillars eat the leaves of Passion Vine. 

These scenes were filmed with a hand-held Casio EX-F1 high speed camera, at 300fps. The footage was rendered at 15fps, resulting in a 20x slow-down from realtime speed, and upscaled to 720p HD to help preserve the resolution after multiple trips through video compression.

The music is a custom mix of "Bio" from the "Silicon Landscape" CD by Technician (yours truly). MP3 downloads and CDs available at the Technician website: HTTP://technician.jcmdi.com

I hope you enjoy the show!

Note: This is copyrighted material, however, you may download this footage directly from YouTube and use it free of charge in your own non-profit/non-commercial YouTube videos. The full free usage policy, and copyright notice/claim and partner ad info can be found here:
http://jcmdi.com/stockfootage/faq.html#freeusage and
http://jcmdi.com/stockfootage/faq.html#partner
(please read both sections before using JCMDI material - thanks!)

Le proiezioni dell'amore e dell'odio

Il testo di questo video è stato tratto dal libro " Cogli l'attimo" di Osho.

domenica 16 dicembre 2012

UFO a forma di sigaro ripreso nei cieli del Messico - Dicembre 2012

Incredibile ripresa video di un ufo a forma di sigaro. La registrazione è stata eseguita dal finestrino di un aereo in volo per il Messico nel mese di Dicembre 2012. Le persone (anonime) che hanno fatto il video dicono: "La videocamera ha fermato la registrazione!!!".

Guarda ora il video:



Con l'occasione segnalo lo stato d'allerta di 24h per presenza UFO nello Sri Lanka 
a questo link: http://www.latest-ufo-sightings.net/2012/12/ufo-alert-over-sri-lanka-december-2012.html

Famoso artista reggae denuncia le scie chimiche (il suo managere è il fratello di Mariah Carey)

tratto dal blog dell'amico Corrado Penna



Dell'artista Skull e della sua canzone avevamo già parlato nel precedente articolo, ma adesso sono emerse delle interessanti novità.

articolo di Laura Caselli fonte: http://www.losai.eu

Intervista esclusiva a Skull e a Morgan Carey (fratello di Mariah) per Lo Sai
Vi racconto tutto dal principio. Il mio ragazzo mi chiama tutto euforico “Laura, corri a vedere questo video! Non ci crederai mai…”. Ed infatti stentavo a crederci. Una canzone sulla geoingegneria su un canale youtube VEVO (di proprietà di Sony Music Entertainment, Universal Music Group e Abu Dhabi Media Company).

Mi metto subito a fare delle ricerche su questo SKULL e decido di contattarlo per fargli qualche domanda… Gli lascio un messaggio di posta su youtube e gli scrivo sulla sua pagina facebook ufficiale. Mi risponde dopo qualche ora il suo manager:Morgan Carey. Verifico su google che questo Morgan sia davvero il manager di Skull; non solo trovo la conferma, ma scopro che Morgan è il fratello maggiore di Mariah Carey! Sono letteralmente spiazzata. Ero partita con l’idea di aver contattato un cantante emergente e mi ritrovo a chattare col fratello della Carey! …e la cosa ancora più assurda è che stavamo parlando dichemtrails!
Ma veniamo ora all’intervista a Skull…


1. Ciao Skull, puoi raccontarci un po’ chi sei e che genere di musica fai?
Mi sono innamorato della musica Reggae quando per la prima volta ho sentito  la canzone di Bob Marley “No woman no cry” in un negozio di musica a Seoul, in Korea, quando ero solo un bambino. La musica Raggae non era popolare in Korea a quel tempo e solamente adesso sta iniziando a prendere piede.
2. Quando hai iniziato a cantare?
Ho iniziato a cantare nei clubs quando ero ancora al liceo (High School),ho firmato un contratto per la YG    Entertainment della quale anche PSY fa parte adesso; quando Morgan Carey mi vide cantare in uno showcase in Shibuya (Giappone), gli piacque subito la mia performance e mi porto’ negli Stati Uniti per lanciare la mia carriera. Il mio primo singolo salì in classifica al numero 3 dellaBillboard Chart Singles 2007 quando fui richiamato alle armi in Sud Korea. Ho fatto il servizio militare per due anni e ora sono più concentrato che mai nel fare musica e  fare una differenza nel Mondo. Il mio prossimo album sarà molto concentrato nell’attivismo e nei messaggi che hanno bisogno di essere ascoltatima non solo, tanta buona musica che farà ballare e divertire la gente.

3. Come nasce la canzone “Cry Die”? Hai scritto tu il testo?
“Cry Die” è stata la visione del mio manager, Morgan Carey. Mi ha sempre parlato delle Chemtrails per anni ed         eravamo entrambi d’accordo sul fatto di lanciare il messaggio. L’ho scritta insieme a Runkin Ruff e Tha Maad T-Ray. Tutto il cammino di Cry Die è stato molto speciale. Tutte le persone che hanno lavorato alla canzone e al video hanno contribuito con il loro tempo e talento per l’amore che hanno nei confronti della terra ,e avremmo in lancio anche un video remixato molto speciale con vari camei di celebrities molto speciali……….. Ssshhhh è un segreto!



4. Come ha reagito il pubblico?
La maggior parte delle reazioni sono state positive. Molte persone mi hanno ringraziato per aver cantato una canzone riguardante un argomento così delicato che molti artisti hanno paura di trattare.
5. Come sei venuto a conoscenza del fenomeno delle “chemtrails”?
Dopo aver scoperto le chemtrails attraverso il mio manager, ho guardato due film del regista Mike Murphy, ho parlato con il luminario Dane Wigington del sito Geoengineeringwatch.com, ho cantato in alcune presentazioni del documentario “Why in the World are they spraying?” (“Perché stanno spruzzando nel mondo?”) e ho anche partecipato alla Chemtrail Convention in Maui.
6. Credi che il tuo brano possa aiutare la gente a comprendere quanto accade sopra le nostre teste?
Credo che “Cry Die” susciterà molte domande; bisogna sempre domandare, chiedersi il perché? “Can you tell me why?”
…e dato che c’ero, ne ho approfittato per fare qualche domanda anche a Morgan Carey.

1. Ciao Morgan! Innanzitutto ti ringrazio di cuore per la tua disponibilità e per la piacevole chiaccherata virtuale.. Potresti raccontarci brevemente come hai scoperto la geoingegneria?
Ho iniziato ad essere molto preoccupato riguardo la sicurezza del cibo nel 2006, così ho cominciato a coltivare il mio cibo e ho anche lanciato un business, Victorious Green, che costruisce letti di legno Eco Friendly        incastrabili senza viti nè chiodi, usando olio di Marjana e cera d’api come nutrimento per la struttura e con un sistema di irrigazione automatico e  non solo, anche Orti Organici per i clienti. È una causa che mi sta molto a cuore e così, mentre passavo la maggiorparte del mio tempo con le mani letteralmente nel terreno (mentre prima spendevo molto tempo in studio di registrazione), ho notato sempre di più che cosa stavano spruzzando sopra la mia testa. Quando la mia curiosità ha raggiunto il culmine, ho iniziato a fare ricerche e conseguentemente ho incontrato Dane, Mauro e Mike di Geoengineeringwatch.org , così abbiamo subito stretto amicizia e stiamo combattendo tuttora insieme per questa causa.
2. Mi hai raccontato di aver formato“The International Coalition for Geoengineering Education”. Ci spieghi come è nata l’idea e qual è lo scopo di questa coalizione?
Michael, Dane e io spendiamo parecchie ore al giorno in questa battaglia e storicamente abbiamo sempre finanziato e usato le nostre risorse per mandare avanti l’ obbiettivo di fermare questo attacco nei confronti dell’ umanità e della natura. Non appena il nostro pubblico ha iniziato ad espandersi, sempre più persone hanno iniziato a chiederci come possono aiutarci. Ultimamente sta diventando molto chiaro che la fondazione di un’organizzazione non-profit con una solida struttura ci permetterà di trovare fondi detraibili dalle tasse e quindi ci indirizzeremo verso l’educazione e un’espansione in maniera più profonda. Stiamo affrontando una crisi globale di proporzioni epiche e possiamo raggiungere i nostri obbiettivi solo se ci uniremo come una famiglia volendo un pianeta piu’ sicuro per i nostri figli. È nostra intenzione costruire dei ponti non Partisan per portare gente da ogni parte del globo e unirli affinchè possano comprendere il pericolo della geoingegneria ed unirli anche nella rivolta contro l’avvelenamento del nostro pianeta.


3. In un’intervista hai affermato di voler divulgare questa tematica attraverso la musica. Credi che verrai ostacolato?
 La maggior parte delle cose che hanno valore sono difficili. Non mi aspetto che sia facile ma è la cosa giusta ed è quello che conta. Un mio caro amico mi ha detto una volta che “sei giusto tanto quanto valgono le tue storie da morto”. Spero che la gente dirà di me che ho aiutato a costruire ponti e combattuto per la terra e per l’umanità.
4. Hai provato a coinvolgere tua sorella Mariah in questo progetto? Lei è a conoscenza dell’esistenza delle “chemtrails”?
Lei ha due meravigliosi bambini e da anni le sto tirando un po’ le orecchie riguardo la questione, infatti alla cena di ringraziamento ho regalato a suo marito Nick una copia del film “WHY IN THE WORLD ARE THEY SPRAYING?”
Per quanto riguarda il suo possibile coinvolgimento in questo progetto…..aspetta e vedrai :)
5. Quando potremo vedere Skull in concerto in Italia?
Stiamo cercando attivamente di organizzare delle apparizioni a Festivals italiani per il 2013. Mia moglie è di Roma e ogni scusa è buona per tornare in Italia. Senza dubbio telefonate e emails da parte di promoters e stazioni radio che richiedono la presenza di Skull sono sempre apprezzate :) 
Non capita spesso di trovare artisti così impegnati per cause tanto importanti quanto sconosciute alla grande massa. Noi abbiamo provato a farvi conoscere Skull e Morgan Carey. Ora tocca a voi…

Eugenio Siragusa - il contattato

tratti dal programma tv "Oltre il Mistero" di Orazio Maccarrone

Madonna della carità del Cobre, a Cuba

La Madonna della carità del Cobre è la patrona di Cuba. Il suo santuario sorge a 27 km da Santiago di Cuba, nel villaggio El Cobre, dove si estrae il rame da più di 4 secoli. La devozione per questa Vergine della carità nasce all'inizio del XVII sec. Si narra che tre uomini, due indigeni e un giovane afrocubano di una decina d'anni, ritrovarono questa statua nel 1612, mentre galleggiava sulle acque della Baia di Nipe. La frase "Sono la Vergine della carità" era stata incisa sul basamento. La Vergine è rappresentata mentre tiene sul braccio sinistro il bambino Gesù e nella mano destra  una croce. Subito trasportata al villaggio di Barajagua, è stata quindi trasferita definitivamente al villaggio El Cobre dove gli abitanti, nel 1648, erigeranno la sua prima cappella. Ma poco a poco la cappella si ingrandirà diventando una chiesa nel 1680. La fama miracolosa della statua si sparse allora in tutta l'isola, suscitando la devozione degli abitanti: bianchi, meticci, indigeni, mulatti o afrocubani, tutti venivano ad implorare l'intervento della Vergine. Il santuario è sempre adornato di fiori. Si trova su una collina e occorre salire 240 gradini per raggiungerlo. All'interno, la Cappella dei Miracoli ospita gli ex voto lasciati lì da coloro che hanno ottenuto una grazia dalla Vergine. Al di sopra dell'altare maggiore della basilica, la Vergine ed il bambino Gesù portano sul capo una corona d'oro.  Questa santa immagine di Maria rinvia al sincretismo religioso dei cubani: gli aborigeni l'assimilano a "Atabey", la divinità nativa, mentre gli africani vedono in lei "Oshun", la dea madre delle Acque. Per i cubani, questa Vergine è anche un simbolo patriottico. È davanti a questa statua della Vergine, infatti, che è stato letto, il 19 maggio 1801, il decreto regio che concedeva la libertà agli schiavi che lavoravano nelle miniere di rame di El Cobre. E' là che nel 1868, durante la guerra di indipendenza, i ribelli separatisti - i "mambis" -- si sono affidati alla Vergine "mambisa" affinché concedesse loro la vittoria contro le forse spagnole; ed è sempre là che i combattenti dell'esercito liberatore, dopo l'indipendenza, hanno celebrato ufficialmente la sua festa, l'8 settembre del 1898.La Madonna della carità è stata proclamata patrona di Cuba da Benedetto XV, il 10 maggio 1916, in risposta alle richieste dei veterani della guerra di indipendenza. Alcuni anni più tardi, nel 1927, la statua, alta 84 cm, è stata trasportata in un santuario più grande e, nel 1936, è stata incoronata solennemente da una delegazione di Papa Pio XI.  Più tardi, dopo il trionfo della Rivoluzione del 1959, i rapporti tra la Chiesa e il governo comunista si sono incrinati, ma il "Santuario nazionale della Madonna del Cobre" è stato elevato ugualmente al rango di Basilica minore nel 1977 da Paolo VI. Nel 1998, Giovanni Paolo II è giunto a Santiago di Cuba ed ha visitato il santuario della Vergine, incoronando questa santa immagine come "Regina e Patrona di Cuba". Infine, nell'agosto del 2010, dopo 51 anni di assenza, la Vergine del Cobre è stata portata di nuovo in processione per le vie di Cuba, come simbolo di devozione, patriottismo e riconciliazione.L'8 settembre, i pellegrini affluiscono al santuario, carichi di fiori e di ceri. Alcuni si limitano a pregare, altri percorrono in ginocchio i gradini della Basilica, mentre altri ancora salgono accompagnando un parente disabile. I fedeli riportano con sé delle piccole pietre che contengono delle particelle di rame, simbolo della protezione e dell'amore della loro santa Madre, Regina e Patrona di Cuba.PREGHIERA: Santa Maria della Carità, Messaggera di pace, venuta dal mare fluttuando sulle acque, Tu sei la Madre di tutti i cubani, veniamo a te, Santa Madre di Dio, per onorarti con il nostro amore di bambini.Nel tuo cuore di Madredepositiamo le nostre ansietà e le nostre speranze, i nostri dispiaceri e le nostre suppliche. Per la nostra patria straziata, affinché tutti insieme possiamo ricostruire la pace e la concordia.http://www.mariedenazareth.com/

sabato 15 dicembre 2012

Meditazione: Il canto dell'OM 432 Hz

Why Not? NGO - Helping To Raise The Vibration Of Our Planet :)
http://www.butwhynot.org/
http://www.facebook.com/WhyNotNgo

The Beautiful Art In This Video Belongs To Dear Jack and His Website is Awsome. Have A Look for more inspirational Pics and Info. http://www.jackhaas.net/art.htm

Alla scoperta delle nuove povertà


www.fainotizia.it
di Antonella Santomauro

Sono circa 8 milioni le persone, l'11% della popolazione italiana, che vivono in una condizione di povertà relativa, ovvero con livello sensi­bilmente inferiore al reddito me­dio. La soglia di povertà relativa, per una famiglia di due componenti, è pari a 1.011,03 euro. L'incidenza della povertà relativa aumenta dal 40,2% al 50, 7% nelle famiglie senza occupati o con situazioni particolari. A scattare la fotografia dell'Italia sempre più bisognosa è l'Istat nel report ''La povertà in Italia'', diffuso a luglio scorso. Il fenomeno dei cosiddetti 'nuovi poveri': lavoratori che hanno perso il proprio impiego, operai con un nucleo familiare numeroso, padri divorziati che non arrivano a fine mese, ha ormai preso forma.

E' finito il Pandoro!

Oggi vi parlerò come il Guru sceso dalla vetta, come quello che sa tutto, dall'immensa comprensione, come il politico italiano per intenderci...sì, perché ci stiamo avvicinando alle feste, e alla fine dell'anno...per molti le feste suoneranno note molto stonate, nascosti tra i silenzi di quelle strane luci dorate delle abitazioni, ma dietro a quelle mura non c'è felicità, ma la povertà. E non venitemi poi a dire che i soldi non fanno la felicità...mi sa tanto che di pandoro quest'anno se ne vedranno veramente pochi.

venerdì 14 dicembre 2012

Basi sotterranee aliene

...nei TESTI GNOSTICI vengono chiamati e DESCRITTI..come "GLI ARCONTI", "gli alieni dementi" (..rettiliani e i loro servetti grigi), esseri INORGANICI, SENZA ANIMA, come fossero dei cloni semi-sintetici, "originari del nostro sistema solare", CHE SONO PROFONDAMENTE, TOTALMENTE, RADICALMENTE GELOSI E INVIDIOSI DEGLI ESSERI UMANI, che "MANIPOLANO I POTENTI DELLA TERRA" che sono deboli di carattere, perchè psicopatici e affamati di potere (che è già di per se è una malattia), al fine di tenerci nell'ignoranza e NELL'ILLUSIONE (LA MATRIX), PER TOGLIERCI LA CONSAPEVOLEZZA DELLA NOSTRA "ORIGINE DALLA LUCE", LA LUCE DELLA SAGGEZZA E LA LUCE DIVINA...LA LUCE CHE VIENE DAL CENTRO DELLA GALASSIA CHIAMATA "SOFIA"...TERMINE TRAVISATO...

Documentatio tratto dalla serie: a caccia di ufo.


Translate