Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

mercoledì 18 dicembre 2013

La fattoria degli animali - George Orwell



La fattoria degli animali (in lingua inglese Animal Farm) è un romanzo satirico. In italiano è stato pubblicato per la prima volta nel 1947. Il romanzo è un'allegoria del totalitarismo sovietico del periodo staliniano. È ambientato in una fattoria dove gli animali, stanchi dello sfruttamento dell'uomo, si ribellano. Dopo aver cacciato il padrone, gli animali decidono di dividere il risultato del loro lavoro seguendo il principio marxista «da ognuno secondo le proprie capacità, a ognuno secondo i propri bisogni». Il loro sogno utopico verrà poi gettato al vento perché i maiali si impossesseranno della fattoria. Questi, che erano stati gli ideatori della "rivoluzione", prendono il controllo della fattoria, diventando sempre più simili all'uomo, finché persino il loro aspetto diventerà antropomorfo. La satira verso gli ideali utopici della Rivoluzione russa è resa ancora più diretta dal fatto che ogni evento ed ogni personaggio descritti nel romanzo rappresentano l'allegoria di un preciso evento o personaggio della realtà storica.

Se votare facesse qualche differenza non ce lo lascerebbero fare. Il sistema è ideato affinchè pochi tecnocrati controllino tutti gli schieramenti in competizione alle elezioni. Il popolo ignaro di questo, grazie al silenzio complice dei media vota con l'illusione di essere lui a scegliere qualcosa.
Mark Twain

More at http://www.abruzzomeeting.com

Nessun commento:

Translate