Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

lunedì 29 aprile 2013

Li Rong Mei - Tai Chi

Un video che percorrendo in parallelo il taiji Chen del M° Li Rong Mei ripercorre momenti e ricordi importanti della sua intensa vita di atleta e Maestro

domenica 28 aprile 2013

Scie chimiche subliminali: gli stregoni del male colpiscono ancora!!


E' di qualche giorno fa la segnalazione di un popup, da parte di una blogger raffigurante un'aereo con le scie (un popup è una pubblicità che appare per alcuni secondi in miniatura i numerose pagine web). Eccolo qui sotto: 
Per alcuni di voi che conoscono già il problema e che mi seguono da molto tempo sapranno già delle strategie attuate dagli stregoni del male per rendere invisibile la manipolazione climatica alla popolazione e alla società, comunemente chiamata geoingegneria. 
E con grande felicità, coraggio, e ogni volta che mi accorgo della grande presa per il culo (loro infatti vogliono farci credere che siano scie di condensa ad ogni quota e altitudine!!!...) su questo blog avviene un aggiornamento, così che padron Frodo possa trionfare assieme alla compagnia dell'anello. 
Ma una compagnia aerea con l'aiuto di un famoso cantante ha buttato fuori uno spot davvero interessante quest'altra volta, con le famigerate scie chimiche subliminali. 
Il discorso è sempre quello: le scie chimiche le troviamo nei cartoni animati, nelle pubblicità, nei film e sono spesso inserite col video editing (per scia chimica si intende qualcosa di velenoso e tossico che viene intenzionalmente spruzzato da un aereo in maniera persistente).

guarda il video qui: http://youtu.be/XFC4yCRZ6nM

Per comprendere bene quanto sta accadendo, e quanto di vero possa esserci dietro tutto questo scenario macabro ed eugenetico che dura da troppi anni ormai, ti consiglio di proseguire le tue ricerche osservando consapevolmente e attentamente il cielo, alzando su la testa! 

Per concludere alcuni link interessanti:

What the Bleep do We Know? ITALIANO (integrale)



BLEEP in tutto il mondo ha avuto un successo unico e straordinario, è stato visto da decine di milioni, perché la trama della storia è coinvolgente e coinvolgente, ed è arricchita dagli interventi di personaggi come Joe Dispenza, Fred Alan Wolf, Ramtha e JZ Knight, Amit Goswami e Micheál Ledwith, che aprono le nostre menti a concetti finora impensabili e mai esposti prima con tanta chiarezza e efficacia visiva, grazie agli effetti speciali di professionisti tra i più abili e capaci.

Dopo aver visto BLEEP non potrete più andare ogni giorno allo stesso lavoro e sentirvi sempre allo stesso modo.

Centinaia di anni fa, la scienza e la religione si sono separate, diventando antagoniste nel grande gioco della spiegazione e della scoperta. Ma scienza e religione sono due facce della stessa medaglia. Entrambe aiutano a spiegare l'universo, il nostro posto nel grande disegno, e il significato della nostra vita.

Il film Ma che... Bip... Sappiamo Veramente!? con l'aiuto di oltre una dozzina di scienziati risponde a domande quali:

- Di che cos'è fatto un pensiero?

- Di che cos'è fatta la realtà?

- E soprattutto, come può un pensiero modificare la natura della realtà?

Uscito nella primavera del 2004 negli Stati Uniti, distribuito in 30 paesi, ha venduto oltre un milione di copie.
"What the Bleep..." sta lentamente rivoluzionando le coscienze in tutto il mondo!

Questo film ti darà la possibilità di riappropriarti del tuo Potere innato. Lo guarderai e ti divertirai, per un istante resterai stupefatto, ma un attimo dopo metterai in pratica tutti i suoi brillanti ed esilaranti insegnamenti. Lascia che i tuoi sogni più autentici vengano in superficie: li realizzerai!

venerdì 26 aprile 2013

il "vaffa"...

Sto riflettendo sul senso profondo del "vaffa"...e poi dopotutto per il periodo storico in cui si sta vivendo, non c'è cosa più liberatoria di un "vaffa", appunto, detto consapevolmente e strillato ad alta voce. W il vaffa...anche quello simbolico.

alcuni link simpatici:
il vaffa di aldo,giovanni e giacomo,
il vaffa di masini.

se qualcuno ne conosce altri me lo può gentilmente indicare, grazie.

giovedì 25 aprile 2013

IL BOSONE DI HIGGS e la materia oscura


ANSA) - GINEVRA, 4 LUG - E' stata scoperta la ''particella di Dio'', ossia il bosone di Higgs grazie al quale ogni cosa ha una massa. L'esistenza della particella prevista 48 anni fa e' stata annunciata al Cern di Ginevra. I dati, accolti da un applauso fragoroso, sono stati presentati dagli esperimenti Cms, coordinato dall'americano Joseph Incandela, e Atlas, coordinato dall'Italiana Fabiola Gianotti. Entrambi indicano che il bosone di Higgs ha dimensioni comprese fra 125 e 126 miliardi di elettronvolt 

IL FISICO teorico Peter Higgs l'aveva detto nel 1964: esiste una particella sconosciuta che spiega come mai tutte le cose nell'universo abbiano una massa. Mercoledì al Cern di Ginevra, 48 anni più tardi, verrà dato l'annuncio: la particella che nel frattempo è diventata famosa come "bosone di Higgs" è finita finalmente nella rete degli scienziati. 

l destino dell'universo non è determinato da atomi e molecole: li conosciamo, ma sono solo una piccola percentuale della sua composizione. Negli ultimi decenni si è scoperto infatti che siamo immersi in un mistero: esiste (ma non sappiamo che cos'è) una materia oscura, che tende a far restringere il cosmo per effetto della gravità. E c'è anche un'altrettanto misteriosa energia oscura, che tende a farlo espandere sempre più rapidamente. 

http://www.youtube.com/watch?v=cu15ZR...
http://www65.zippyshare.com/v/1128937...
http://www.repubblica.it/scienze/2012...
http://video.corriere.it/particella-d...

Perchè essere Vegani? - Why Vegan - Gary Yourofsky

http://cambiarelecose.blogspot.it/

L' illuminante intero discorso di Gary Yourofsky sui diritti animali e sul veganismo tenuto ad Atlanta presso il Georgia Institute of Technology nell'estate del 2010. Ascoltate con mente aperta questo divulgatore straordinario che farà saltare via tanti miti, fornendo alla vostra mente dati e fatti interessanti, che possono aiutarvi a fare scelte etiche per l'anima ed un cuore sano. Il suo stile carismatico e diretto è unico nel suo genere - un must per chiunque abbia a cuore gli animali non umani e desideri rendere il mondo un posto migliore.

Il link della successiva sessione di Domande e Risposte:
http://www.youtube.com/watch?v=rOQk7-...

Per maggiori info in italiano su come vivere senza crudeltà:

http://www.vegfacile.info (Facile guida al veganismo)
http://www.vegan3000.info (Migliaia di ricette ovviamente vegan)
http://www.veganhome.it (Conosci altri vegan!)
http://www.agireora.org (Attivismo e informazioni in difesa degli animali)
http://www.scienzavegetariana.it (Associazione di specialisti e dottori vegetariani)
http://www.informazionealimentare.it (Forum di discussione su argomenti nutrizionali)
http://www.tvanimalista.info (Video animalisti)
http://www.vegpyramid.info (Le linee guida vegetariane per gli italiani)
http://www.infolatte.it (Informazioni sulla produzione e il consumo di latte di origine animale)
http://www.novivisezione.org (Fermiamo la vivisezione, falsa scienza!)
http://www.ricercasenzaanimali.org (Un altra ricerca è possibile)
http://www.consumoconsapevole.org/ (Comitato di consumatori per acquisti cruelty-free)

La maggiorparte delle domande sul veganismo e sui diritti animali sono sempre le solite, è per questo motivo che nascono le FAQ (Frequently Asked Question) , posto qui un link di una delle tante edizioni di FAQ sul veganismo, realizzate da Riccardo B. di Animalstation.it., se non trovate le risposte cercate o avete altri dubbi rivolgetevi nei forum di discussione linkati in precedenza.
Animal Station FAQ: http://www.animalstation.it/public/wo...

Versioni internazionali:

Versione in bulgaro: http://www.youtube.com/watch?v=8-uMsE...
Versione in cinese: http://www.youtube.com/watch?v=lKwLQu...
Versione in cinese tradizionale: http://www.youtube.com/watch?v=u4a_ew...
Versine in ceco: http://www.youtube.com/watch?v=zMuJ-b...
Versione in danese: http://www.youtube.com/watch?v=7lklES...
Versione in olandese: http://www.youtube.com/watch?v=pmAYUf...
Versione in francese: http://www.youtube.com/watch?v=9ivPJU...
Versione in tedesco: http://www.youtube.com/watch?v=9d44U5...
Versione in greco: http://www.youtube.com/watch?v=37GRXa...
Versione in ebreo: http://www.youtube.com/watch?v=ittFtD...
Versioen in indonesiano: http://www.youtube.com/watch?v=SfGLxo...
Versione in mongolo: http://www.youtube.com/watch?v=KxM8PX...
Versione in polacco: http://www.youtube.com/watch?v=t3DPCQ...
Versione in brasiliano: http://www.youtube.com/watch?v=8bH-do...
Versione in rumeno: http://www.youtube.com/watch?v=nAu_Tx...
Versione in russo : http://www.youtube.com/watch?v=eYp6AB...
Versione in russo con voce sopra: http://www.youtube.com/watch?v=GqwUXA...
Versione in serbo: http://www.youtube.com/watch?v=YnONLD...
Versione in sloveno: http://www.youtube.com/watch?v=Qi7A20...
Versione in spagnolo: http://www.youtube.com/watch?v=ZzvK5u...

Le versioni in arabo, croato, esperanto, hindi, lituano, portoghese, slovacco e svedese sono in fase di lavorazione.

Download Link (avi, 1.44GB):
http://bit.ly/GaryFile

Il sito di Gary:
http://www.adaptt.org

Per contattarlo direttamente:
garytofu@earthlink.net

Il canale youtube di Gary:
http://www.youtube.com/user/adapttvideo

Liberamente riadattato dal video e dai sottotitoli presenti nel canale di TheAnimalHolocaust: http://www.youtube.com/watch?v=es6U00...

mercoledì 24 aprile 2013

In questo giorno di liberazione, segnalo la cartolina virtuale di Papa "Francesco"

...qualcuno mi asciughi le lacrime...sono commosso...

Un mondo dove si lavora 3 ore al giorno

Nella Kirghisia di Silvano Agosti la società è fondata sul benessere di tutti. Cittadino kirghiso lui stesso, Silvano Agosti risponde a tutte le domande che gli verranno poste nei commenti per fare luce su come sia possibile vivere in pace e in armonia.
FATE LE VOSTRE DOMANDE.

Licenza CreativeCommons: Scarica e ri-carica questo video su tuo canale!
Fonte: http://www.youtube.com/watch?v=YD-Ki8...
Facebook: http://t.co/vPGNjPFS
Daily: http://t.co/Pe345x83
YouTube: http://t.co/fWVRmBUPLa



fonte: www.informarexresistere.fr

lunedì 22 aprile 2013

Flugzeuge im Bauch

du hast 'n schatten im blick
dein lachen ist gemalt
deine gedanken sind nicht mehr bei mir
streichelst mich mechanisch
völlig steril
eiskalte hand, mir graut vor dir

fühl mich leer und verbraucht
alles tut weh
hab flugzeuge in meinem bauch
kann nichts mehr essen
kann dich nicht vergessen
aber auch das gelingt mir noch

gib mir mein herz zurück
du brauchst meine liebe nicht
gib mir mein herz zurück
bevor es auseinanderbricht
je eher du gehst
um so leichter wird's für mich

ich brauch niemand, der mich quält
niemand, der mich zerdrückt
niemand, der mich benutzt, wann er will
niemand, der mit mir redet nur aus pflichtgefühl
der nur seine eitelkeit an mir stillt

niemand, der nie da ist
wenn man ihn am nötigsten hat
wenn man nach luft schnappt, auf dem trocknen schwimmt
laß mich los, laß mich in ruhe
damit das ein ende nimmmt

gib mir mein herz ...

Mehr songtexte: http://www.songtextemania.com/flugzeuge_im_bauch_songtext_herbert_gronemeyer.html
Alle Infos über Herbert Gronemeyer: http://www.musictory.de/musik/Herbert+Gronemeyer


Dalla Volvo un dispositivo automatico salva pedoni ed animali


 
Nel rapporto 2009 dell’Istat si può trovare il dato relativo agli incidenti stradali in Italia dovuti a scontri controostacoli accidentali, tra i quali gli animali. In quell’anno eventi di questo tipo sono stati in tutto 8.280, con 311 morti 10.289 feriti; nello specifico, gli incidenti mortali per “animale evitato” sono stati 22 e quelli dovuti a “manovre di evitamento” 481.
Anche il bollettino di morti animali è devastante: l’Aidaa- Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente, ha specificato che nei primi dieci mesi del 2010 sono stati investiti sulle strade italiane 1.798 cani788 gatti e 1.465 animali selvatici (ricci e volpi soprattutto), oltre a 65 trapappagallifuretti conigli. Un destino crudele soprattutto per gli animali domestici abbandonati(130.000 circa ogni anno) che all’80% vengono coinvolti in incidenti stradali anche mortali.
 
Cosa si può fare contro queto fenomeno? Alcune case automobilistiche hanno iniziato a mobilitarsi. Volvo ad esempio, dal 2010 ha cominciato a installare su alcuni modelli il Pedestrian Detection, un dispositivo - ancora in miglioramento - che permette di identificare un movimento “umano” e compiere una frenata di sicurezza. Grazie a un radar e a una telecamera, il macchinario funziona anche con gli animali, facendo frenare la macchina qualora uno di loro attraversasse la strada e il conducente non se ne accorgesse.
 
Per i guidatori italiani è indispensabile sapere che dal 13 agosto del 2010 il codice della strada (legge 29 luglio 2010 n.120) prevede che nel caso in cui si investa un animale l’automobilista si fermi e presti soccorso. Per l’occasione la Lav - Lega Antivivisezione ha pubblicato una Guida con informazioni relative a cosa fare e a chi rivolgersi se un animale è coinvolto in un incidente stradale. Le sanzioni per chi non dovesse rispettare queste regole possono superare 300 euro.

la parola al guru (ogni tanto c'è nè bisogno)

SUTRA DEL LOTO
SE VUOI IL BRANO COMPLETO LO TROVI QUI http://www.hokkekyoshu.it/myoaudio.html

domenica 21 aprile 2013

La parodia di Rambo - Hot Shots!!!

dedicato a tutti i guerrafondai della terra...siamo nel 2013...e c'è ancora chi gioca con le armi (visibili e non visibili)...ridiamoci sopra...con Hot Shots!

Il mito di Osiride - documentario completo

In questo bellissimo documentario, lo studioso Robert Bauval tratteggia la storia del mito di Iside e di Osiride attraverso i secoli, fino a giungere alle soglie del mondo contemporaneo. 
Ecco alcuni degli argomenti presenti in questo filmato:

- Eliopoli (Ἡλίου πόλις - Heliopolis in greco), importante città dell'antico Egitto si trova, attualmente, nella periferia del Cairo, legata 
culto solare da cui il nome greco, città del sole, la "città del pilastro".
- Le piramidi e il loro allineamento astronomico
- L'età dell'oro, il PRIMO TEMPO degli Egizi, il regno del tempo primordiale, lo Zep-Tepi. 

- Sirio, la stella di Iside.
- Come il culto di Iside e di Osiride sopravvive in culti molto più tardi
- La piramide di Unas e i testi delle piramidi: alla sua morte il faraone viaggia verso Orione (mito della resurrezione di Osiride)
- Rastau, le necropoli o gallerie sotterranee della piana di Giza

- La scrittura egizia come scrittura sacra: i simboli
- il mito di Osiride sopravvive nel culto del dio Serapide
- Cristiani, gnostici e la religione iniziatica egizia
- L'Egitto nel vangelo di Matteo
- La messa al bando dello gnosticismo: il Tempio di Iside, a Philae, si trasforma in tempio cristiano
- I vangeli apocrifi

- l'Ermetismo 
- il Rinascimento 
- la vicenda di Giordano Bruno 
- le società esoteriche, la massoneria, i simboli massonici sul dollaro americano 
- Napoleone, Parigi e il mito di Iside.

venerdì 19 aprile 2013

Ghost Hunting - Tra scienza e leggenda manuale del vero Ghost Hunter



Per chi è attratto dal mistero e dal paranormale il manuale di Mario Contino vi indirizzerà in modo semplice e dettagliato alle porte dello spiritismo...all'interno del libro vi sono le nozioni fondamentali del vero ghost hunter (non acchiappa fantasmi), come sfruttare al meglio l'apparecchiatura tecnica per formulare ipotesi e dare prove plausibili della presenza di fantasmi e spiriti. Sul sito www.giaproma.it ci sono alcune foto riportate nel libro della strumentazione scientifica tipica del ghost hunter. L'autore poi si sofferma sulle leggende più conosciute, di infestazioni da parte di entità paranormali nei castelli, elencando così i 10 luoghi più infestati d'Italia. In sintesi chi sono i Ghost Hunter? "Non sono maghi, non sono santi, non chiedono soldi, non infrangono la legge, non attaccano chi non crede nei fenomeni da loro studiati...sono semplicemente ricercatori amatoriali che tentano di dare una risposta ad alcune delle domande più vecchie che l'uomo si pone: Esistono i fantasmi? Cosa sono? C'è vita dopo la morte? C'è un fondo di verità tra le mille leggende narrate?".

Ordinalo qui su:
http://www.unoeditori.com/ecom/article/ghost-hunting

-----------------------------------------------------------
link correlato:
http://ilsole24h.blogspot.it/2013/04/ghost-hunters-taps-stanley-hotel-ita.html




USA : l’esperto americano Russell Blaylock lancia l’allarme sulle scie chimiche!

L'ennesimo allarme sulle scie chimiche arriva dagli Stati Unita, a voce del Professor Russell L. Blaylock


Teorie complottistiche, storie di fantascienza o realtà: che sia speculazione mediatica o verità fondata, l’argomento risulta essere delicato.
Le scie chimiche che spesso si vedono rigare i nostri cieli, sono diventate, ormai da molti anni, oggetto di studi scientifici per individuarne le potenzialità dannose. C’è chi, di contro, cerca di insabbiare scoperte o affermazioni scomode che porterebbero ad allarmare le popolazioni di tutto il mondo. Fenomeno senza controllo, almeno apparente, è presente nei cieli di ogni Nazione (recentemente una raccolta firma a Torino, così come molte le interrogazioni parlamentari nel nostro Paese). A sollevare, nuovamente, la questione, una voce autorevole del panorama scientifico americano.
Il Professor Russell L. Blaylock, medico chirurgo e docente presso il Dipartimento di Biologia del Belhaven College, ha divulgato, circa un anno fa, sul sito dell’ente no profit National Health Federation, di cui è membro, un articolo dai toni allarmanti. Conosciuto a livello internazionale per le sue numerose battaglie, tra cui quella contro gli OGM, è membro di diverse associazioni mediche e componente del consiglio editoriale del Journal of American Physicians and Surgeons e la sua opinione risulta essere qualificata e competente.
Dopo un iniziale scetticismo, il dottor Blaylock ha sentito l’esigenza di pubblicare una lettera in cui manifestare le proprie preoccupazioni, rivolgendo un appello ai Politici. Ad essi chiede di porre rimedio ad una situazione che, se non fermata in tempo, potrebbe risultare irreversibile. Il punto di non ritorno potrebbe essere rappresentato dalla massiccia presenza nelle falde acquifere, nel terreno e nella vegetazione, di sostanza nocive come l’alluminio. Studi hanno dimostrato che le scie incriminate, sono costituite proprio da particelle di questo composto presenti in misura nanometrica. Le infinitesimali proporzioni di questo minerale, lo renderebbero maggiormente assorbibile.
Esso può essere introdotto, con più facilità, nel sistema neuronale di ogni individuo tramite le vie respiratorie, diffondendosi attraverso il sangue e i vasi olfattivi. L’estrema esposizione, dovuta alla distribuzione, volontaria o meno, di particelle di alluminio, sta contribuendo, secondo il neurochirurgo americano, a un incremento di malattie neurodegenerative del cervello. Alzhaimer, Parkinson e S.L.A. sono le più diffuse. Ad essere colpiti soprattutto gli anziani ma anche adulti e bambini non ne sono immuni. Nei più piccoli, categoria fortemente a rischio, l’assorbimento di questa sostanza, comporterebbe gravi disturbi nello sviluppo neurologico, compromettendone la crescita.
Le nanoparticelle sono da considerarsi maggiormente reattive e per questo motivo causano infiammazioni più intense e persistenti nei diversi tessuti colpiti, non solo cerebrali e midollari, ma anche gastro-intestinali e polmonari. In quest’ultimo caso si avrà un aumento delle malattie respiratorie e asmatiche. Inutile sottolineare come il quadro profilato dalle parole di Blaylock non risulta essere incoraggiante.

Ghost Hunters TAPS - The Stanley Hotel (ITA)



http://www.ghosthuntersroma.it/

mercoledì 17 aprile 2013

Ufo ed extraterrestri secondo Margherita Hack

Ci sono pianeti abitabili nella nostra Galassia?
Come ti immagini l'aspetto di un alieno?
Gli alieni sono buoni o cattivi?
Il mondo finirà nel 2012?

Queste sono alcune delle domande che Antonio De Blasi, ricercatore e divulgatore INAF, ha posto a Margherita Hack. Le risposte della famosa astrofisica sono poi servite ai bambini che hanno partecipato il 5 febbraio 2012 al laboratorio "Identikit dell'alieno", in cui dovevano immaginare le possibili sembianze di eventuali forme di vita (più o meno intelligenti della nostra) presenti nell'Universo.

Intervista realizzata a cura dell'Osservatorio Astronomico INAF di Bologna e dell'associazione Sofos, in occasione di Arte e Scienza in Piazza 2012, una manifestazione di diffusione della cultura scientifica organizzata dalla Fondazione Marino Golinelli e dal Comune di Bologna, in collaborazione con diversi istituiti scientifici nazionali, tra cui l'INAF.

Un progetto di Sandro Bardelli, Antonio De Blasi, Francesco Poppi, Agostino Galfo. Riprese a cura di Gabriele Veronesi
.

La Favola del Fluoro Buono


.
In questo esteso articolo tratto dal post del  Dr. M. Pedone, si affronta l’incredibile vicenda del fluoro presente nei nostri dentifrici industriali e nelle acque ‘potabili’ di molti paesi del pianeta. Le ragioni di questa fluorazione imposta dalla propaganda e dalle autorità sono da ricercarsi in questo breve resoconto storico. Dal sito  amicodentista, preleviamo intanto questo lapidario commento: 
La nostra opinione è che, nonostante venga utilizzato dal 1945, non è affatto documentato che il fluoro faccia bene ai denti. Ammesso che serva a qualcosa, è dimostrato come il fluoro sia potenzialmente tossico a dosi che sono molto vicine a quelle in cui si ritiene che faccia bene. Non è possibile determinare quanto fluoro si assume dall'ambiente (acqua, alimenti, aria, ecc.), non è pertanto possibile sapere se si sta assumendo una dose terapeutica od una tossica. Vi sono fondati sospetti che vi sia una vasta serie di gravi malattie, incluso tumori, riferibili ad intossicazione da fluoro. Non è pertanto opportuna, a nessuna età, l'assunzione di fluoro medicale attraverso gocce o compresse. I bambini, fino alla pubertà, non debbono utilizzare dentifrici al fluoro. 
L’articolo aiuta a far luce sui processi di avvelenamento intenzionale ai quali siamo incredibilmente sottoposti spesso con il nostro involontario aiuto. Dobbiamo infatti scegliere con cura i nostri alimenti non facendoci mai soggiogare dalla raffinata propaganda pubblicitaria, prediligendo prodotti freschi e naturali agli artefatti sottoprodotti industriali: vedo ancora nei supermercati mamme premurose ma disattente comperare prodotti con aspartame oppure con il glutammato di sodio per i loro figli! (nel post ho inserito alcuni tagli per facilitarne la lettura)  
La ‘favola del fluoro buono’, ha inizio nel 1931 quando un certo Dean, dentista americano, fu mandato dal governo in una regione del Texas, caratterizzata da acque molto ricche di fluoro, per studiare un fenomeno che colpiva gli abitanti di quella regione: denti scuri e macchiati. Dean descrisse con dovizia di particolari i denti dei texani ed attribuì le macchie ed i denti scuri ad una intossicazione da fluoro e chiamò fluorosi questa malattia. Egli allegò alla sua comunicazione una nota speciale in cui precisava che i denti fluorotici, anche se brutti, fossero più resistenti alla carie od almeno così gli sembrava.
Il suo lavoro venne ripreso nel 1939 dal biochimico Gerard J. Cox che somministrò fluoruri a topi di laboratorio descrivendone la maggior resistenza alla carie, in presenza di una dieta molto ricca in zuccheri. Il suo lavoro si concluse con la sorprendente raccomandazione di interrompere la bonifica del fluoro nelle acque potabili ed anzi di arricchirne le stesse. Questa frase fa intuire come fino ad allora il fluoro fosse considerato tutt'altro che buono ed anzi, in quegli anni, fosse conosciuto essenzialmente come veleno per topi e come rifiuto tossico industriale (delle lavorazioni dell’alluminio in particolare).
L'inquinamento ambientale di acque e terreni da fluoro aveva già determinato diverse contestazioni e vertenze legali fra gli abitanti e le aziende manifatturiere; del resto, lo smaltimento del fluoro negli USA era già stato indicato come obbligatorio. Nel 1939, all'epoca del dr. Gerard J. Cox, lo smaltimento dei rifiuti di lavorazione dell'alluminio contenenti fluoro, costava 36 centesimi di dollaro al chilogrammo; la quantità dei rifiuti smaltiti annualmente era di circa 150.000 tonnellate: una spesa, nel 1939, di ben 54 milioni di dollari annui!
Il fluoro era però indispensabile all'industria dell'alluminio, e l'alluminio, era indispensabile nella industria aeronautica specialmente in tempo di guerra; la Alcoaera allora la maggior produttrice di alluminio. Proprietaria della Alcoa era la famiglia Mellon, proprietaria anche dell'istituto di ricerche Mellon che annoverava fra i sui dipendenti proprio il biochimico Gerard J Cox! Nel 1944, il Journal of American Dental Association, pubblicò un articolo in cui a carico del fluoro si ravvisava il rischio che lo stesso inducesse osteoporosi, problemi alla tiroide ed alterazioni della colonna vertebrale, mentre se ne contestava l'efficacia nel ridurre le carie.
Nonostante la forte opposizione di una parte del mondo scientifico, la politica cominciò a pensare, sfruttando l’entusiasmo popolare, ad aggiungere fluoro alle acque potabili. Nel 1945 ci si decise a fare uno studio serio che dimostrasse l'azione benefica del fluoro verificandone nel contempo la tossicità; si prese un'intera cittadina, Grand Rapids nel Michigan, alle cui acque fu aggiunto il fluoro mentre alla vicina e simile città di Muskegon, no. L'esperimento doveva durare ragionevolmente 15 anni ma gli abitanti di Muskegon, nel 1947, ottennero con la forza che anche le loro acque venissero sottoposte a fluorizzazione vanificando così la sperimentazione. Nel 1950 capo del Public Healt Service divenne l'avvocato Ewing, da sempre avvocato di famiglia dei soliti Mellon, convinto assertore della florurazione delle acque; talmente convinto che assunse, per persuadere anche gli scettici, il mago del marketing, Edward Berneys, nipotino tremendo di Sigmund Freud. Rapidamente il fluoro divenne buono. Nel giro di pochi anni, gran parte del territorio nordamericano e canadese fu servito da acque arricchite da fluoro e ciò senza che fosse stato fatto un solo studio serio sull'efficacia preventiva del fluoro e soprattutto sulla sua potenziale tossicità. Tutto ciò fu fatto sotto la spinta emotiva entusiastica dei cittadini e con l'aiuto, magari interessato, della grande industria e del dipartimento di stato.
Nell'America socialista degli anni 40, la fluorazione delle acque venne accolta con entusiasmo come primo caso di nobilissima medicina preventiva. Fu in questa ottica che gli abitanti di Muskegon, ingiustamente privati del fluoro, condannati ad ulteriori quindici anni di dolorose carie ai denti, si ribellarono all'esperimento di Grand Rapids e pretesero addirittura, con clamorose azioni di piazza, anche loro il fluoro buono da bere. (…)
In Italia, il primo a parlare di fluoro alla comunità scientifica fu il dottor Paolo Trivieri, medico condotto di Anguillara comune dell'alto Lazio, ai tempi di tremila abitanti; il paese, posto in zona di origine vulcanica, era servito da una fonte in cui il fluoro viaggiava su elevate concentrazioni (3-5 mg/litro). Il dr. Trivieri descrive nel 1940, con alle spalle una trentennale puntuale ed eroica osservazione, i denti degli anguillaresi, anneriti, pieni di malformazioni dello smalto. Descrive la stessa fluorosi nei suoi vari gradi che aveva descritto il dr. Dean ma il Dott. Trivieri conclude nelle sue osservazioni odontoiatriche dichiarando che questi denti fluorotici, oltre che brutti, a causa della loro superficie discontinua ed irregolare, siano più (non meno: più) suscettibili alla carie. Descrive, inoltre la fluorosi delle ossa, con osservazioni cliniche e dirette su cadaveri. Descrive le deformità, le fratture, la elevata fragilità di queste stesse ossa; un quadro clinico conosciuto oggi come osteoporosi. Indica una correlazione certa fra tutto ciò ed il fluoro ed anzi descrive:” qui la tubercolosi non manca davvero (di quegli anni addirittura l'ipotesi di curare la tbc col fluoro!), così come l'ulcera ed il cancro”. Malattie, queste ultime difficilmente riferibili tanto al fluoro quanto all'arsenico di cui erano parimenti ricche le acque di Anguillara, ma questo il magnifico Dottor. Trivieri non poteva saperlo.
I primi studi sperimentali italiani sull'efficacia del fluoro come mezzo profilattico risalgono ai primi anni 50 e furono avviati da Silvio Palazzi direttore della Clinica Odontoiatrica di Pavia e da Alessandro Seppilli, direttore dell'Istituto di Igiene dell'Università di Perugia. Tale sperimentazione, consistette nella preparazione di una pasta dentifricia, in cui si incorporava del fluoruro di sodio in varie concentrazioni. Con tale composto, vennero trattati denti recentemente estratti: si osservava che la dentina e lo smalto di questi, presentavano modificazioni morfologiche interpretate come rimineralizzazione delle stesse. Se da una parte, anche in questo caso, mancò del tutto una analisi sulla reale efficacia clinica (quello che si chiama studio longitudinale) ed uno studio sulla tossicità del fluoro, va detto che nello storico e combattuto Simposio (furono molti ed agguerriti gli oppositori) del fluoro tenutosi a Roma il 30 e 31 Marzo 1953 si concluse circa l'efficacia delle paste fluorurate, mentre nulla si disse circa la somministrazione sistemica (per bocca) di sostanze fluorurate ed ancor meno si concluse qualcosa circa la fluorizzazione delle acque.
Sono due le ragioni ritenute probabili per questo silenzio; la prima è che la quantità di fluoro presente nelle acque erogate dalla rete idrica italiana, sia pur con molte differenze, è già di per se elevata (in media 1 mg/litro). La seconda, inquietante, è che la rete idrica italiana costituita in gran parte di tubi in ferro zincato, con un indice di dispersione superiore al 40%, non avrebbe retto all'azione aggressiva del fluoro.
Dott. M. Pedone - Caronno pertusella (VA)

Translate