Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

martedì 4 marzo 2014

"Fisica Vibrazionale" [Prof. Alessio Di Benedetto] [01/15]



"Fisica Vibrazionale" [Prof. Alessio Di Benedetto] [02/15]
http://www.youtube.com/watch?v=ZR8GWq...

Dal Canale IckeItaliaMeetup:
http://www.youtube.com/user/IckeItali...

Il Canale del Professore:
http://www.alessiodibenedetto.it/

Il PARADIGMA dell'ARMONIA - L'energia informante della musica e il suo impiego tecnologico.
La scienza delle vibrazioni simpatiche è lo studio della musica e l'applicazione delle sue leggi a nuove tipologie d'analisi della realtà e alla realizzazione di nuove fonti d'energia e di nuove tecnologie.

Prima il suono - [NdR] - Il Suono e' Armonia ed e' compreso nella Cimatica [La scienza delle onde] 
Il nome Cimatica deriva dal greco "chima", cioè onda.
"In principio era il Verbo" ed in sanscrito "Nada Brahama"- "Il mondo è suono"
La Cimatica è una scienza vecchia come il mondo, se ne parla gia' nei testi Veda.
L'UniVerso e' un TUTT'UNO energetico manifestato da Vibrazioni.
Tutta la creazione è una sinfonia di suoni, di vibrazioni, in cui le singole parti si inseriscono attratte dalla risonanza con i suoni simili. Quindi la Cimatica e' la scienza che studia le forme prodotte dalle onde ossia dalle frequenze che possono essere sonore, elettromagnetiche ecc.

La Fisica Vibrazionale è la fisica eretica del futuro, che si occuperà di riunire la Fisica quantistica [micro-oscillazioni], la Teoria delle Supercorde [altrimenti detta Teoria delle stringhe, quelle delle scarpe, all'affannosa ricerca di una struttura dimostrabile, inesistente nella vita della Natura e del Cosmo] e la Teoria della relatività generale [grandi oscillazioni]. 
La Fisica Vibrazionale è la scienza dell'Armonia, è la scienza dell'Uno-Tutto. 
Ogni cosa deriva da un'unica fonte, un'unica forza, un'unica energia: la vibrazione universale. 
La fonte energetica ed informante del Cosmo è come una Grande Orchestra da cui tutto scaturisce. La diversità fisica di ciò che appare ai nostri sensi è un aspetto vibratorio situato su altre frequenze [diversi strumenti]. 
La differenza delle vibrazioni sia nel la forma sia nel numero, genera tutto il visibile e l'invisibile. Ma siccome le differenze di vibrazioni degli elementi individuabili sono il prodotto di altre oscillazioni [come nel fenomeno delle armoniche superiori e inferiori di un singolo suono] il calcolo di tali elementi può essere solo statistico, indeterminabile, aleatorio, poiché, tali elementi sono costantemente sottoposti a variabili di tempo-spazio negli infiniti UniVersi, collegati tra loro da innumerabili effetti di risonanza [un oggetto vibra se investito da un flusso oscillatorio con caratteristiche analoghe, uguali o proporzionali]. 
Come nel fenomeno delle sovra e sottoarmoniche di un singolo suono [grandi masse] che sono illimitate, il mutare di ogni vibrazione genera un altro campo di interrelazione globale tra suoni sommatori e differenziali [energia quantistica] ed effetti d'eco [supersimmetria] nelle innumerevoli dimensioni spazio-temporali e di localizzazione delle frequenze [gravita]. 
E tutto ciò scaturì da un unico Suono-Luce acutissimo che generò, rallentando i suoi ritmi ondulatori, tutto il visibile e l'invisibile negli infiniti mondi vibrazionali.
Da Newton ad Einstein la scienza moderna si è basata sul principio apparente di massa in contrasto all'energia [come dire che i suoni e le loro armoniche risultanti siano cose diverse e non interdipendenti]. Ma l'energia non è che la materia liberata, come la massa è soltanto una vibrazione più lenta, decodificata dal nostro cervello come oggetto percepibile [Matrix]. 
La massa pertanto, in un nuovo paradigma unificante della fisica, deve essere considerata nient'altro che la forza cristallizzata, come l'architettura è musica pietrificata, ove l'oscillazione - sempre presente - sfugge ai nostri sensi.

Come Tutto nell'UniVerso vibra, nel corpo umano altrettanto. Lo studio della vibrazione e lo studio delle energie informanti il Cosmo, la Natura e l'Uomo. Solo in questo modo potremo correlare ogni cosa [Materia e Antimateria] in un paradigma omnicomprensivo, l'unico che tornerà a vantaggio dell'intera Umanità [Homo nomini deus est: Ogni Uomo è un dio per l'altro uomo]. 
Per comprendere tutto ciò basta considerare il potere informante del suono nei confronti dell'acqua e delle polveri finissime, come rilevò già Chladni duecento anni fa, e che in epoca recente trova i suoi sostenitori in Hans Kayser, Hans Jenny e Masaru Emoto.

Nessun commento:

Translate