Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

domenica 22 giugno 2014

Quando l'arte incontra la pelle (Tattoo)

Per particolari motivi mi sono addentrato sul tema del mondo Tattoo, pur non avendone sulla mia pelle. La storia ci porta in epoche diverse con testimonianze dalla mummia del Similaun, a Costantino fino arrivare alle tribù indigene. Poi ci sono pure i Preti che si mettono contro al tattoo perché lo vedono come un qualcosa di satanico. Io invece informandomi qua e là non ci vedo nulla di male a farsi tatuare. 
A dire il vero mi è venuta la voglia di farmi tatuare, non come Zombie Man...ma pensavo ad un lettering, o a qualcosa di magico come la rappresentazione stilizzata del Om Mani Padme Hum Buddista o qualcosa di questo tipo. Secondo me il tatuaggio è la risposta giusta contro il Sistema, contro gli schemi imposti, è qualcosa di assolutamente bello! Infondo chi siamo noi per giudicare? Cosa è giusto, cosa sia sbagliato? Ognuno applichi la propria arte, chi non vuole un'immagine permanente vada sul Body Painting, o ancora sul piercing. Ma ci sta pure il diamantino del Dermal Punch...per concludere, credo che la soglia di sopportazione del dolore varia per ognuno...pertanto si può fare un piccolo sacrificio, ma credo che poi alla fine se si trova il giusto tatuatore il tatuato potrà solo sorridere ed essere appagato. Viva l'arte! 

Nessun commento:

Translate