Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

venerdì 28 febbraio 2014

Barzelletta su Alieni



Un carabiniere ferma un alieno: 
"Come ti chiami?" 
"E.T." 
"No, qui le domande le faccio io..."


giovedì 27 febbraio 2014

Pensiero del 27 febbraio 2014

Ciao! in questo preciso momento sono le 22:57, il blog si chiama "diario di un libero pensatore"...non so perché il destino ti ha portato a leggere queste due righe, ma essendo un diario virtuale questo spazio ha tante cose interessanti che possono farti riflettere. Per cominciare bisognerebbe capire perché una persona dedica tempo ed energia per divulgare informazioni...o propri pensieri. Un diario poi dovrebbe essere qualcosa di intimo, qualcosa di privato...ma questa è l'epoca in cui il termine "privacy" se ne andato assieme a tutte quelle altre cose che riguardano la riservatezza. Tutti sanno tutto, di me, di te, di ogni cosa...Oggi si festeggia il carnevale, io l'ho festeggiato a modo mio, bevendo un vinello bianco leggermente frizzante...e nessuno può dirmi proprio nulla! Con eleganza poiché ho diritto alla vita me lo sono goduto fino in fondo...e mentre questo mondo composto da uomini e donne indifferenti...venduti al sistema...continuo totalmente distaccato a vivere, sperando di incontrare nel mio cammino sempre più gente come me, che sa vivere. Tu non mi conosci, ed è meglio così...ma chi mi ha conosciuto ha forse visto una piccola luce, costantemente accesa, che coraggiosamente mantiene visibile concetti quali la speranza, la conoscenza, e la fede. Domanda...tu credi nell'esistenza di altre forme di vita nell'universo...se si, ti mando sul mio sito http://ashtarsheran.altervista.org Ciao!

mercoledì 26 febbraio 2014

Barnard: la verità sul documento shock della Commissione Europea



Paolo Barnard torna sul documento shock della Commissione Europea che certifica il fallimento dell'eurozona.

I migliori aforismi e le più belle citazioni di tutti i tempi



I migliori aforismi e le più belle citazioni di tutti i tempi. Frasi celebri, aforismi e citazioni con immagini. Foto-aforismi sulla vita, l'amore, la speranza, ecc. di grandi autori: Oscar Wilde, Nietzsche, Cioran, Pavese, Twain, Bukowski, Baudelaire, Camus, Sartre, Emerson, ecc. by Aforismario, il sito per tutti gli appassionati di aforismi, citazioni e battute.

lunedì 24 febbraio 2014

Kahlil Gibran, Sull'Amicizia



E un adolescente disse:
Parlaci dell'Amicizia.

E lui rispose dicendo:
Il vostro amico è il vostro bisogno saziato.
È il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza.
È la vostra mensa e il vostro focolare.
Poiché, affamati, vi rifugiate in lui e lo ricercate per la vostra pace.

Quando l'amico vi confida il suo pensiero, non negategli la vostra approvazione, né abbiate paura di contraddirlo.
E quando tace, il vostro cuore non smetta di ascoltare il suo cuore:
Nell'amicizia ogni pensiero, ogni desiderio, ogni attesa nasce in silenzio e viene condiviso con inesprimibile gioia.
Quando vi separate dall'amico non rattristatevi:
La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate, come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura.
E non vi sia nell'amicizia altro scopo che l'approfondimento dello spirito.
Poiché l'amore che non cerca in tutti i modi lo schiudersi del proprio mistero non è amore,
Ma una rete lanciata in avanti e che afferra solo ciò che è vano.

E il meglio di voi sia per l'amico vostro.
Se lui dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche la piena.
Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore di morte?
Cercatelo sempre nelle ore di vita.
Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.
E condividete i piaceri sorridendo nella dolcezza dell'amicizia.
Poiché nella rugiada delle piccole cose il cuore ritrova il suo mattino e si ristora.

Musica: Le Cygne, dal Carnival des Animaux di Saint Saens

Highlander l'ultimo immortale ~ Citazioni



Alcune delle più famose citazione del film Highlander con Sean Connery e Christopher Lambert
http://it.wikipedia.org/wiki/Highlander_-_L'ultimo_immortale

Fili invisibili visibili (parte 2)

Per avere una presa di coscienza adeguata e conforme agli allineamenti astrali e planetari odierni, bisogna comprendere secondo me il vero significato del termine RELIGIONE. Il dogmatismo delle religioni sono una catena per l'anima, il dogmatismo è una prigione per l'elasticità mentale, per il flusso dei pensieri, e delle energie che scorrono all'interno dell'ologramma chiamato UOMO. Tutti i fili, prima o poi che nutrono il sistema del "Vampirismo" psichico all'interno della Matrix (Alla Rocco Bruno) devono essere tagliati affinchè ognuno di noi non dipenda dagli schemi di Potere che governano il mondo. Liberati per iniziare delle RELIGIONI!

Ora guardati questo video: http://youtu.be/SW757yzD6Z0

poi leggi la prima parte: http://ilsole24h.blogspot.it/2014/02/fili-invisibili-visibili.html

domenica 23 febbraio 2014

Fili invisibili visibili

Sarà il frutto della costante contro-informazione presente nel WEB, ma quello che mi sembra è che il teatrino e le varie AGENDE siano chiare alla gente, alla popolazione, anche le nuove generazioni hanno preso coscienza sui temi della Geoingegneria, della Massoneria, e delle strategie di ipnosi di massa...a questo punto bisogna sperare in una svolta epocale e sperare che i nostri politici "Renzi" in particolare, diano la giusta ripresa a questo paese...per esempio sarebbe bello sapere quando tutti i politici hanno intenzione di dimezzarsi drasticamente il proprio salario...ma senza stare a perdere tanto tempo in cose che già si sanno ormai...vi consiglio per comprendere al meglio e vedere al meglio i fili invisibili della realtà la lettura di un manuale facile facile di "PURAMARYAM" a questo link:
http://www.puramaryam.de/itliebelicht.html

Anthony De Mello - Uscire dalla gabbia - Il Pensiero Positivo



Tratto da "Il Pensiero Positivo" -- di Anthony De Mello

Ci è stato insegnato a considerare noi stessi come dei contenitori vuoti, che hanno bisogno di essere gradatamente riempiti. A questo pensano la religione, l'educazione e i tanti condizionamenti che riceviamo in continuazione dalla società e, in generale, dall'ambiente che ci circonda. «Non far questo perché è peccato». «Non dire quello perché non sta bene». «Non fare quell'altro perché è sconveniente».

Quante proibizioni riceviamo fin dall'infanzia! E quante ingiunzioni a fare invece tante altre cose, soltanto perché la morale comune, la moda, l'etichetta, gli usi e costumi richiedono quel determinato comportamento. Siamo come ingabbiati, imprigionati in una rete di "fare" e "non fare", "dire" e "non dire", perfino "pensare" e "non pensare".

Questa rete è stata costruita da altri esseri umani che si sono arrogati il diritto di decidere, stabilire certe norme e sono stati poi così in gamba da farsi ubbidire un po' da tutti. Così sono nate le consuetudini di vita comune, sia a livello fisico che psicologico e perfino spirituale. Siamo in prigione e ci siamo ormai abituati così bene al nostro stato di prigionieri che non pensiamo neppure alla possibilità di essere liberi padroni di noi stessi e delle nostre scelte.

venerdì 21 febbraio 2014

Conferenza: Cosa mangiano i vegan



Gli ingredienti di base della cucina vegan, consigli su come "veganizzare" i piatti che già si conoscono, trucchi e consigli per i neo-vegan.

giovedì 20 febbraio 2014

Neve di "plastica" cade dal cielo anche in Italia


Nelle ultime settimane, caratterizzate da imponenti tempeste di neve negli Stati Uniti, hanno girato su internet un discreto numero di filmati, provenienti soprattutto dallo stato della Georgia relativi a una strana neve di plastica, che scaldata con una fiamma diretta, brucia consumandosi, senza rilasciare acqua, emettendo uno sgradevole odore di plastica bruciata.



Sinceramente non si può dire che sia un fenomeno normale, e la prima spiegazione che viene in mente, per chi segue il fenomeno da tempo come me, è che sia dovuto alle pesanti irrorazioni chimiche alle quali siamo sottoposti da anni. Personalmente ho assistito infinite volte alla massiccia ricaduta di filamenti dal cielo, in seguito alle operazioni di aerosol chimico, operate da aerei militari e civili.

Diverse volte ho anche fatto analizzare questi filamenti, ricavando sempre lo stesso esito: polimeri sintetici bio-integrabili. Niente a che vedere con la vera e propria bufala dei ragni volanti inventata dal Cicap e rilanciata dall’ARPA, per giustificare un fenomeno ormai rilevato in ogni parte d’Italia, ma artefatti creati in laboratorio dall’uomo. Le autorità e i media conniventi, coprono la realtà delle scie chimiche, tentando così di impedirci di venire a conoscenza dei loro oscuri intrighi, ma i fatti sono ormai sotto gli occhi di tutti.

E la neve chimica è arrivata anche qui… il 13 febbraio 2014, dopo una segnalazione proveniente da una ragazza residente a Caldonazzo, Francesco, un membro dell’associazione Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana residente a Predazzo (TN), ha realizzato lo stesso semplice e sconcertante esperimento già visto nei video provenienti dagli Stati Uniti. Ha raccolto della neve dal giardino e l’ha filmata mentre la scaldava con un accendino, e l’esito è stato esattamente lo stesso documentato dagli attivisti di oltre oceano, ossia la neve brucia, senza produrre acqua, puzzando di plastica bruciata.

Ora mi immagino che i bugiardi di professione, al servizio del potere, abbiano già pronta una inverosimile spiegazione, che so, forse la cacca dei ragni volanti, che mescolandosi alla neve produce questo fenomeno inquietante, ma il problema è che ormai dovremmo essere invasi dai ragni volanti, vista l’entità mondiale del fenomeno. Non facciamoci ingannare da chi deride i ricercatori indipendenti, guardate con i vostri occhi quello che sta accadendo, non date più per scontato che sia inevitabile questo degrado. Osservate che cosa combinano gli aerei sopra di noi, guardate che cosa ricade sulla terra, siamo ancora in tempo a salvare noi stessi e l’ambiente in cui viviamo, non diamola vinta a chi gioca con le nostre vite, non diamola vinta a chi serve la morte. Facciamolo per i bambini di oggi, che hanno bisogno di un futuro su questo pianeta.

http://www.primapaginadiyvs.it/biancaneve-e-7-tanker-ovvero-perche-la-neve-e-diventata-di-plastica/
 
 


http://terrarealtime.blogspot.it/2014/02/neve-di-plastica-cade-dal-cielo-anche.html

martedì 18 febbraio 2014

Yoga della Risata: Felicità e Salute



Lo Yoga della Risata nel trailer del documentario realizzato, nel 2005, dopo 10 anni dalla creazione di questa tecnica di ben-essere fisico e psicologico. Alla fine alcune annotazioni validate dalla scienza ufficiale, sui benefici fisici e psicologici che offre questa tecnica olistica anti-stress e anti-age.
Porta il tuo corpo a ridere e la tua mente lo seguirà. (Madan Kataria)
Diventa il cambiamento che vuoi vedere nel mondo (Gandhi)
Felice giornata con una sana risata.
(Mi scuso per la qualità delle immagini ma si tratta di un video di diversi anni fa)

Note del blogger: Sii felice porca troia! sii felice dai! ridi, ridi, ridi...

lunedì 17 febbraio 2014

LA VISUALIZZAZIONE E LA LEGGE DI ATTRAZIONE



La visualizzazione è sognare a occhi aperti con uno scopo. La capacità di visualizzare i sogni agirà da catalizzatore nella loro creazione.
Specifiche tecniche di visualizzazione sono un altro strumento incredibilmente potente di creazione. Alcuni psicologi sostengono che un'ora di visualizzazione vale come sette ore di sforzo fisico perché la mente subconscia non riesce a distinguere fra un'esperienza reale e una immaginata vividamente. Il subconscio, infatti, non fa differenze fra ricordi, immaginazione ed esperienze reali. Attraverso le varie tecniche di visualizzazione puoi davvero vivere qualsiasi situazione come fosse reale. A seguito della situazione che si sta visualizzando, si possono generare le risposte emozionali e fisiologiche come conseguenza della visualizzazione stessa. La mente subconscia interiorizzerà l'informazione e la immagazzinerà come fosse una verità e l'universo risponderà all'energia vibrazionale con la manifestazione corrispondente. Nel visualizzare una scena, si forma nella mente un quadro vivido, unitamente a pensieri ed emozioni e da tutto ciò si genera energia che, come già dimostrato, influenza il corpo fisico e non soltanto. Pensaci per un momento, non sei andato da nessuna parte, non hai lasciato il luogo in cui sei, ma hai passato alcuni minuti a immaginare visivamente delle esperienze, eppure forse hai percepito dei cambiamenti emozionali e fisiologici molto netti. Le immagini vivide che hai creato nella tua mente erano del tutto reali per la mente subconscia, che ha risposto alle esperienze immaginarie a livello emozionale e fisiologico come se tutto stesse accadendo realmente.
Tu sei responsabile delle immagini che crei nella tua mente. Dunque se sprechi tempo ed energia a immaginare gli scenari peggiori nella vita, rispondi fisicamente ed emotivamente a quelle immagini e attrai lo stesso tipo di energia negativa o di circostanza negativa. Devi scegliere deliberatamente di visualizzare immagini positive, ispiratrici, incoraggianti, per creare una controparte vibrazionale adatta a ciò che vuoi attrarre nella vita. Questo è il potere della visualizzazione.
- - - - - - 
Questo video non ha alcuno scopo commerciale e nessun intento di violare il copyright. 

Brano Musicale: Epic Music Mix 1 - Royalty Free Music

© Il video e quanto in esso contenuto, può essere liberamente condiviso per la divulgazione ma non scaricato e successivamente ricaricato su canali diversi da quello originario: http://www.youtube.com/user/Antkuano?...

Grazie per il vostro aiuto nel diffondere la Luce!

domenica 16 febbraio 2014

Drogati di sport! (parte terza)

"Drogati di sport" nel senso che non sono drogati quelli che praticano sport, ma nel senso che è meglio drogarsi di qualcosa di positivo come lo sport appunto. In modo sarcastico con questo titolo dalla doppia lama puoi capire che il corpo fisico è importante, così come è importante avere un corpo sano. :-) Anche se sono un sostenitore della teoria delle scie chimiche , rispetto altri ricercatori indipendenti che ritengono sia da evitare stare all'aria aperta per non essere influenzati dagli agenti patogeni delle scie degli aerei, io ti consiglio comunque di praticare SPORT, in quanto il corpo fisico allendandosi rimuove tutti i presunti "veleni" che può accumulare (CO2, ELETTROSMO, NANOFIBRE) e tutte le tossine che produce il corpo stesso.

leggi la prima parte: http://ilsole24h.blogspot.it/2014/02/drogati-di-sport.html
seconda parte: http://ilsole24h.blogspot.it/2014/02/drogati-di-sport-parte-seconda.html

Tribal Percussive House



http://suoni-vibrazioni.blogspot.com

Drogati di sport! (parte seconda)

Meglio drogarsi di sport che di droghe! Le droghe uccidono, rovinano famiglie, destini di donne e uomini. Ma all'interno dello sport, c'è ricerca interiore, ricerca della migliore condizione atletica, ricerca delle felicità, e per questo motivo secondo me le persone che fanno sport sono le migliori. Poi ci sono i casi di Doping che conosciamo tutti, ma questo non interessa chi è veramente felice interiormente...Chi non pratica sport è destinato a diventare lentamente uno ZOMBIE, ma anche quelli che si DROGANO. Per concludere vi lascio qui un video interessante per avere addominali scolpiti. Intanto un saluto, e sii felice!

Video: http://youtu.be/JkehxYILYMY

Leggi la prima parte qui: http://ilsole24h.blogspot.it/2014/02/drogati-di-sport.html

sabato 15 febbraio 2014

Drogati di sport!

Fra le tante cose belle della vita sicuramente una in assoluto è il fare Sport! Poi ci sono quelli che stanno ore ed ore a guardarsi i muscoli davanti ad uno specchio, ma quelli sono drogati secondo me per davvero! Poi la competizione è qualcosa che ti fa andare oltre le insicurezze, e le proprie paure...ma l'importante è vincere! poi partecipare...partecipare ad un evento sportivo è eccitante, e da felicità...ma vincere è ancora più importante. Lo sport poi è come la meditazione..unisce la gente. Comunque io faccio sport, perchè mi da gioia e mi rende felice! E inoltre sono un'appassionato di Kickboxing! Per concludere vorrei dire che ci sono dei bellissimi aforismi a questa pagina, spero possano illuminarvi e darvi degli stimoli nuovi per la vostra nuova esperienza sportiva: http://aforismi.meglio.it/frasi-sport.htm

E poi guardati la mitica pubblicità che dice "Ogni giorno un leone si sveglia e sa che dovrà correre più della gazzella..."

Un saluto! ciao

Sei uno Zombie?

zombi, tv, farmaci, tossinedi Alex Jones e P. J. Watson
Traduzione di Anticorpi.info

Sei uno zombie? Reagisci d'istinto a ogni stimolo esternosenza soffermarti a riflettere? Le tue opinioni su ciò che accade nel mondo si sono formate mediante il tuo intuito e la tua conoscenza o sulla base degli input dei mass media? Ti senti intrappolato in uno stato di coscienza che sembra più simile al sonno che alla veglia?

E' probabile che se stai leggendo questo pezzo non ti consideri uno zombie, ma ricorda che comunque sei circondato da zombie. Alcuni dì essi potrebbero essere tuoi colleghi, amici o anche tuoi familiari.

L'America si sta rapidamente trasformando in una nazione di zombie e tutto ciò non è accaduto per caso, ma a seguito di un preciso disegno.

Il sistema ha dichiarato guerra alla coscienza umana. E ha condotto la guerra usando qualsiasi strumento avesse a disposizione. Con la modificazione del comportamento e l'ingegneria sociale i controllori hanno creato una razza di esseri più simili agli zombie dei film che a persone adeguatamente funzionanti.

Hanno raggiunto l'obiettivo in primo luogo tramite il mezzo televisivo. Molti studi hanno confermato che guardare la televisione o addirittura tenerla in background danneggi lo sviluppo cerebrale dei bambini (v. correlati) - e compromette la capacità di apprendere, il pensiero cognitivo e lo sviluppo del linguaggio, oltre ad aumentare le probabilità di sviluppare deficit d'attenzione e problemi sociali.

Nei bambini i programmi televisivi incrementano la tendenza all'aggressività, riducono la capacità di tenere desta l'attenzione e creano una mentalità sclerotica che incarnal'antitesi della vera conoscenza e dell'illuminazione.

E' stato dimostrato che negli adulti la televisione alteri la coscienza, riducendo l'attività elettrica del cervello al di sotto della frequenza Delta, riducendo il pensiero critico e facendo si che ogni messaggio adeguatamente ripetuto finisca per essere abbracciato emotivamente, a dispetto di qualsiasi logica.

Guardare la televisione produce anche l'effetto di rilasciare endorfine le quali agiscono come una sorta di sedativo per lo spettatore, trascinandolo in uno stato di trance con cui diventa altamente suggestionabile ed incline al lavaggio del cervello.

Questo è il motivo per cui spesso si riscontra la stessa quantità di propaganda tanto nelle fiction quanto nei notiziari. Nel 2006 la rete Fox ha ammesso di avere inserito messaggi di ingegneria sociale nelle sue sit-com e fiction allo scopo di indurre i telespettatori ad accettare la retorica di un riscaldamento globale causato dalla attività umana.

Più di recente si è scoperto che alcuni contribuenti statunitensi avrebbero compiuto uno sforzo finanziario di molti milioni di dollari affinché prodotti televisivi e di Hollywood promuovessero nelle loro storie la riforma sanitaria di Obama.

La televisione è l'equivalente attuale della allegoria della caverna platonica. Gli zombie credono reale una proiezione della realtà completamente fabbricata dai controllori.Invece di dibattere di problemi reali, agli zombie è dato solo di discutere di soap opera, sport o politica, la quale di fatto è solo un'altra forma della soap opera che mette in scena un contesto politico fasullo.

Oltre a tutto ciò la TV veicola una cultura deviata nel mondo occidentale e persuade lo spettatore che il bizzarro, bestiale e decadente spettacolo che vede trasmesso sianormale e debba essere emulato.

Il ruolo della televisione non è solo quello di manipolare il comportamento e l'opinione, ma anche di riempire chi la guarda di un senso di disgusto di se, inadeguatezza e inutilità (v. correlati).

Uno degli scopi dei controllori è quello di ritrarre l'umanità come fosse una piaga cancerosa del pianeta - proprio come un'orda di zombie da dominare, schiavizzare e nel peggiore dei casi semplicemente sopprimere

Qualsiasi occasione è buona per esibire la morte e la decadenza. Emblema di questo atteggiamento sono state le dichiarazione del conduttore televisivo Bill Maher quando ha asserito che i media dovrebbero 'promuovere la morte' - incoraggiando l'aborto, il suicidio e la pena di morte - perché ci sarebbero troppe persone sul pianeta.

Siamo costantemente bombardati dal luogo comune della sovrappopolazione terrestre,che la vita umana non sia preziosa, e che tutti noi saremmo gentaglia inutile senza arte né parte. Questa cultura della morte ci viene somministrata con regolarità.

Tutto ciò non è che una manovra progettata per indurre lo zombie ad accettare l'idea che non abbia dignità e che possa essere trattato da schiavo in qualsiasi momento.

Questa cultura della morte sta contribuendo alla soppressione della empatia umana. Quante storie avete visto nel corso degli ultimi anni di persone che tirano dritte di fronte a qualcuno che giace morto o morente, mentre implora aiuto su un marciapiede? Lazombificazione ci menoma delle emozioni umane. Ci sottrae tutti i tratti essenziali che distinguono gli esseri umani dagli animali, quali amore, compassione e solidarietà.

Mentre in passato i nostri eroi erano pionieri, inventori, poeti, grandi scrittori, pittori e scienziati, oggi gli eroi sono i partecipanti ai reality ed una serie di personaggi famosi che esibiscono alcuni degli aspetti peggiori della natura umana, ad esempio l'avidità, l'egoismo, l'arroganza, il nichilismo e la superficialità.

Gli eroi del passato erano persone che si erano distinte nei campi della creatività e dello impegno. I nostri media oggi inducono la gente ad esaltare come Dei in Terra personaggi dotati di fama immeritata e fine a se stessa.

Questo stato di trance suscita nello zombie un innalzamento infinito della soglia di sopportazione di qualsiasi abuso e indegnità senza che provi l'impulso umano naturale di resistere o di lamentarsi.

Questa sindrome di Stoccolma di massa, per cui la vittima prova sentimenti positivi verso i propri rapitori, si gioca su base quotidiana. Un recente sondaggio ha mostrato come nonostante i servizi segreti federali siano colti sul fatto a commettere abusi più volte alla settimana, la maggioranza degli americani continua a ritenere che la TSA stia facendo un buon lavoro.
Una psicosi di massa ha colto gli zombie americani. Piuttosto che guardare in faccia la realtà e adottare misure per replicare o anche solo riconoscere il fatto che l'economia, la democrazia e la stessa società civile stiano andando in pezzi, lo zombie sceglie di restare nel suo stato catatonico in cui qualsiasi grido d'allarme viene puntualmente ignorato in favore di una allegra fede nei confronti della propaganda buonistica, accolta come fosse oro colato.

Lo zombie è rapito in un perenne stato di sospensione dell'incredulità, uno stato onirico che lo rende incline all'indottrinamento e alla modificazione del comportamento.

In un recente articolo intitolato Come Mai gli Americani Sono Facili da Manipolare?Bruce Levine spiega come i governanti incaricati del controllo della nostra società stiano ricorrendo a tecniche di condizionamento mentale per annientare la nostra volontà e la capacità di pensare in modo indipendente.

"Oggi, la psichiatria sta trascendendo le tecnologie di controllo comportamentali. Si spinge a decidere quali bambini non siano conformi a causa di deficit di attenzione e iperattività, disturbo oppositivo provocatorio e disturbo bipolare pediatrico, e si arroga la facoltà di riallinearli mediante farmaci fortemente sedativi. Così Big Pharma beneficia della prescrizione dei farmaci, e l'intera lobby psichiatrica gode della legittimazione a stabilire chi debba essere sottoposto a trattamenti di condizionamento e di controllo", scrive Levine.

In aggiunta all'opera attuata dalla televisione e Big Pharma, altri fattori concorrenti alla zombificazione sono dati dall'avvelenamento dell'aria (inquinamento, scie chimiche - n.d.t.), degli alimenti e dell'acqua (v. correlati).

- Molti studi hanno confermato che il fluoruro di sodio nella fornitura di acqua (anche dentifrici e gomme da masticare) non solo provochi il cancro, ma secondo un recente studio di Harvard abbassi il quoziente intellettivo. L'evidenza aneddotica suggerisce chiaramente che gli americani sono sempre più stupidi e sono più facilmente indotti a credere ad ogni frottola per via della loro scarsa intelligenza.

- L'MSG (Glutammato Monosodico - v. correlati) aggiunto ad alimenti sempre più geneticamente modificati, sta portando gli americani a diventare grassi e pigri. Additivi(aspartame, ecc.) e pesticidi negli alimenti stanno conducendo a una condizione generalizzata di deconcentrazione e apatia, e compromettendo la normale stimolazione cerebrale.

I vaccini contengono mercurio, una tossina mortale che si accumula nel cervello (anche le otturazioni dentarie in amalgama contengono mercurio - v. correlati - n.d.t.)

- Più di un quarto dei bambini ed un numero crescente di adulti in America assumono anti-depressivi che li tengono in uno stato permanente di confusione zombesca - storditi, ipnotizzati, e facili da indottrinare.

Solo ritirandoci dalla realtà fasulla che è stata costruita intorno a noi possiamo sperare di evitare di essere infettati dalla peste zombie. Essere nel mondo, ma non del mondo.

Benché esistano ormai poche speranze di uscirne per le orde di zombie che hanno già da tempo sacrificato la loro volontà e la capacità di pensiero critico ai colossi della ingegneria sociale, ci sono buone possibilità per chi continui a ricercare l'illuminazione spirituale e intellettuale di riaffermare la propria individualità, solo limitando la propria esposizione all'intrattenimento di massa e alla televisione, evitando i danni da farmaci, mangiando alimenti giusti e mantenendo una visione positiva della vita.

Questi sono i passi necessari da compiere per tornare liberi, tuttavia è probabile che la maggioranza degli americani non riuscirà a compierne nemmeno uno in tutta la sua vita - dato di fatto che soddisfa gli ingegneri sociali e aiuta il sistema a mantenere un apporto costante di zombie nella società, così da persuadere il resto dell'umanità non zombificata che resistere alla zombificazione sia una battaglia persa in partenza.

Articolo in lingua inglese, pubblicato sul sito Infowars
Link diretto:
http://www.infowars.com/are-you-a-zombie/

Traduzione a cura di Anticorpi.info

http://www.anticorpi.info/2014/02/sei-uno-zombie.html

venerdì 14 febbraio 2014

mercoledì 12 febbraio 2014

Argentina, duro colpo alla multinazionale Monsanto: bloccato uno stabilimento di produzione di mais OGM a Cordoba

monsanto1La multinazionale Monsanto ha ricevuto pochi giorni fa un duro colpo dalla giustizia argentina. Lo stabilimento di mais transgenico in via di costruzione presso la città di Malvinas Argentinas, provincia di Cordoba, dev’essere immediatamente bloccato perché non costituzionale: deve ricevere prima la valutazione di impatto ambientale. È una vittoria dei movimenti locali che da oltre 1 anno e mezzo si battevano contro lo stabilimento, e che negli ultimi 3 mesi avevano messo su un presidio che bloccava l’entrata di camion e lavoratori nella zona destinata allo stabilimento. Un presidio più volte colpito da cariche della polizia, repressione che però non ha scoraggiato i movimenti. Le critiche alla Monsanto sono tante, dalla produzione di sementi geneticamente modificate che colpiscono la biodiversità locale all’uso intensivo di pesticidi, con il lancio di prodotti chimici dagli aerei. Una pratica che contamina i suoli e l’aria delle località agricole dove sono presenti coltivazioni.
Il movimento di protesta alle pratiche della multinazionale Monsanto è esteso in tutto il mondo. Proprio in questi giorni il Nepal ha bloccato l’entrata di sementi OGM, dando ragione alle proteste di contadini e ONG locali.
Una delle ombre maggiori della Monsanto è il suo impegno nella produzione di pesticidi, diserbanti ed altri prodotti chimici che in certi casi sono stati usati anche in azioni di guerra (come accaduto per l’”agente arancio” in Vietnam). A riguardo è stato anche girato un film, che si chiama “il mondo secondo Monsanto”.

EMERGENCY



Dal 1994 EMERGENCY ha curato BENE e GRATIS oltre 5 milioni di persone in 16 paesi, vittime delle guerre o della povertà. Sostieni il nostro lavoro, fai una donazione su http://www.emergency.it/flex/FixedPag...

http://www.emergency.it
http://www.facebook.com/emergency.ong

lunedì 10 febbraio 2014

L'atomo della felicità

Riusciranno i nostri eroi a trovare l'atomo della felicità in un mondo in cui il cancro civile si dirama a velocità della luce? Ho acceso per caso la TV spazzatura, e mi ha tirato addosso un sacchetto con la notizia di un tipo che aveva malmenato la sua ragazza...poi ci sono altre notizie del cancro sociale che dilaga attualmente, che è quello dei suicidi per colpa della crisi economica. Aggiungiamo altra merda sociale, con altre notizie che riguardano le ECO-MAFIE, di gente che per decine di anni ha buttato rifiuti tossici sotto terra e ci ha coltivato poi sopra...per non parlare poi del fumo che uccide, delle droghe, del fluoro nei dentifrici, della totale mancanza di consapevolezza di quello che finisce nelle nostre tavole? Per non parlare della corruzione di STATO, del gioco d'azzardo che rovina famiglie, del controllo mentale attuato occultamente in ogni dove...delle scie chimiche, che sono di condensa come le frecce tricolore...come no!??! Io sono stufo del loro mondo, il loro mondo fatto di menzogne, fatto di cancro e di morte. Io ho scoperto l'atomo della felicità! e combatte ogni male e vince su tutto! L'atomo della felicità non è invasivo come la vostra medicina, quella che prende ed esamina, quella che taglia e dimentica...l'atomo della felicità è dentro le piramidi, ed è un veicolo, che va veloce più delle menzogne e dei vostri cancri. Ma quando elenco tutte le cose del mondo che vanno a rotoli...dimenticavo pure il camicaze che si è fatto esplodere mi sembra in Russia tempo fa (poveretti quelli che sono andati all'aldilà), quando le elenco tutte, ma proprio tutte...la domanda nasce spontanea...ma è tutto vero? e poi tra me e me dico, ma che cazzo di mondo è questo! e mi viene veramente da ridere, perchè non può essere questa un'esistenza degna di Dio. Ma c'è ancora l'atomo della felicità...e quello lo possiamo trovare tutti. L'atomo della felicità...sii una dinamo di felicità.

Enigmi alieni Mondi sommersi



Tracce di civiltà extraterrestre nel nostro passato. Le teorie degli antichi astronauti.

domenica 9 febbraio 2014

Come gli illuminati e i Massoni ci controllano ™-Hollywood e media-



Aprire gli occhi e notare,scoprire il mondo che qualcuno ci vuole nascondere,non è difficile..vi sono molti modi che abbinati ad una conoscenza discreta della storia dell'umanità,unita ad un approfondimento personale vi può permettere di "vedere" la realtà che ci circonda.questo video semplifica un pò il lavoro,ossia vi mostra alcuni dei messaggi più o meno subliminali nascosti dai massoni in alcuni film di Hollywood;ovviamente sono solo alcuni,poichè sia su yt che su altre piattaforme e social network potrete trovarne tanti altri..open your eyes and yor mind..Wake up!! together we can..come diceva il loro ultimo amichetto Obama in campagna elettorale...

sabato 8 febbraio 2014

Man: la crudeltà dell'uomo

Molti di voi forse lo avranno già visto, ma questo video realizzato da Steve Cutts riassume perfettamente chi è l'uomo nella sua crudeltà più assoluta!


Animation created in Flash and After Effects looking at mans relationship with the natural world.

Music: In the Hall of the Mountain King by Edvard Grieg.

facebook.com/SteveCuttsArt 
twitter.com/#!/Steve_Cutts 
www.stevecutts.com

Copyright © 2012 www.stevecutts.com

venerdì 7 febbraio 2014

Psichiatria: Un'Industria di Morte, Introduzione



Intro del DVD "Psichiatria: un industria di morte":

Un documentario con immagini tratte da archivi e film contemporanei che mostrano la psichiatria in azione. Interviste e storie commoventi delle vittime e delle loro famiglie. Incluso una brochure di 70 pagine con ulteriori informazioni ed immagini. In italiano ed altre lingue.

http://www.macrolibrarsi.it/video/__p...
**
Prodotto dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani.

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani.

http://www.ccdu.org
**
http://psichiatria-dirittiumani.blogs...
http://informati.blog.tiscali.it

mercoledì 5 febbraio 2014

Documentario sul caso Zanfretta (rapimenti alieni - ufologia)



Interessante documentario di Ufologia e sul contatto del terzo tipo, sul caso Zanfretta...assolutamente da vedere!!!! http://www.fratellidiluce.it/

http://www.wizard3d.it/misteroufo/il-caso-zanfretta.html

Agopuntura e sport. Un binomio vincente?

L’obiettivo principale di un atleta è quello di migliorare costantemente la propria performance per poter essere in grado di affrontare la sempre maggiore competitività che caratterizza lo sport dei nostri giorni. 
In ambito sportivo l’agopuntura viene utilizzata da tempo come alternativa terapeutica naturale e legale per il trattamento del dolore nei traumi acuti a cronici, da contrapporre all’uso vietato di sostanze analgesiche dopanti. A fianco di questo utilizzo, però, si sta diffondendo un interesse crescente nel voler valutare gli effetti dell’agopuntura nel miglioramento della performance atletica attraverso il raggiungimento del benessere psicofisico, soprattutto in ambito agonistico.
Diversi fattori possono influenzare la performance di un atleta ed è opinione comune che il fattore psicologico giochi un ruolo fondamentale nello sport, soprattutto a livello agonistico. Gli sport agonisti, caratterizzati da una grande competizione, presentano dei fattori importanti di stress che possono portare a una diminuzione dell’autostima, alla paura della sconfitta, a uno stato di nervosismo e alla presenza manifesta o subliminale di ansia. 
Questi stati emotivi possono indurre un’alterazione della risposta fisiologica dell’organismo dello sportivo con un aumento della frequenza cardiaca, del tempo di coordinazione motoria, della frequenza respiratoria, della tensione e dell’affaticamento muscolare, incidendo negativamente sulla performance ottimale che, al contrario,  richiede una perfetta concentrazione, il rilassamento di tutti i gruppi muscolari ed il rilascio di specifici neurotrasmettitori cerebrali.
L’agopuntura ha dimostrato in diversi studi clinici di essere in grado di stimolare il rilassamento e la concentrazione dell’atleta, consentendogli di affrontare la competizione sportiva nella maniera fisica e mentale più appropriata e più idonea ad una performance ottimale. Anche la performance atletica intesa come forza, elasticità e condizioni aerobiche sembrerebbe giovare dell’utilizzo dell’agopuntura. Esistono dati incoraggianti che dimostrano che l’agopuntura possa essere efficace sul condizionamento aerobico, aumentando la capacità dell’atleta negli esercizi e nella performance, con una contemporanea diminuzione della frequenza cardiaca, e sull’aumento dell’elasticità, evidenziato soprattutto se in associazione a protocolli di stretching.
Saranno necessarie ulteriori ricerche per confermare i promettenti risultati preliminari, ma è probabile che l’agopuntura possa essere impiegata, in ambito sportivo, per il miglioramento della performance agonistica.

martedì 4 febbraio 2014

il sole esiste per tutti



Non potevo non incorporarla :-)
http://suoni-vibrazioni.blogspot.com

Vivere vegan, perché? Una scelta non solo alimentare

Vivere vegan non vuol dire privarsi di qualcosa ma piuttosto restituire agli altri, in questo caso gli animali, una vita libera dalla schiavitù. Ogni scelta filosofica è completa se messa in pratica, perché la vita è insieme pensiero e azione – Dora Grieco, Guida al vivere vegan, Terra Nuova Edizioni
Essere vegan significa rispettare la vita a 360 gradi e non essere complici dei danni arrecati al nostro pianeta – Laura Mencherini, Guida al vivere vegan, Terra Nuova Edizioni

Una “bussola verde” per iniziare a capire (e praticare) cosa significa essere vegan. Anzi “vivere vegan”. Si intitola infatti “Guida al vivere vegan” il libro edito da Terra Nuova, e scritto a quattro mani da Dora Grieco e Laura Mencherini. Un vero e proprio vademecum per inoltrarsi nei mille risvolti, pratici e filosofici, di una vita “cruelty free”. Con riflessioni, informazioni, indirizzi, link e anche interventi e approfondimenti di specialisti, dal veterinario allo psicologo..   “La prima cosa che ci teniamo a dire – spiega Dora Grieco – è che essere vegan non significa banalmente seguire una determinata dieta alimentare o scegliere un particolare stile di vita. Ognuno è vegan “a modo suo”. Coloro che fanno questa scelta sono accomunati dalla volontà di non sfruttare i più deboli, e gli animali sono gli abitanti più deboli del pianeta. Essere vegan vuol dire rifiutarsi di dominare qualcuno, senza distinzione di specie. Nella pratica quotidiana si traduce nell’ evitare ad esempio prodotti e azioni che potrebbero coinvolgere in maniera negativa gli animali, sfruttandoli e uccidendoli. Nel libro cerchiamo di affrontare questo tema sia da un punto di vista pratico che teorico”.
Una scelta non violenta certamente “radicale”. Qualcuno potrebbe chiedersi: “ma non basta essere vegetariani”?
Per la verità a noi non piace molto il confronto vegani-vegetariani. Essere vegetariani è una scelta alimentare: non si mangiano più carne e pesce perché comportano l’uccisione diretta degli animali, ma si continuano a consumare latticini e derivati -che però, come spieghiamo nel libro, ugualmente portano alla loro morte-. Essere vegani invece è una presa di posizione a 360° contro lo sfruttamento animale. È un’azione anche politica che va oltre la scelta personale.
Come descriveresti una giornata tipo di un vegano?
Non esiste, perché ognuno è diverso, per fortuna. C’è chi vive in campagna curando un proprio orto e portando avanti una scelta di vita di totale distacco dalla società del consumo e chi invece vive in una grande città e ama andare al ristorante o in un fast food vegano e fa attivismo per la liberazione degli animali.
In pratica ci sono però delle cose che accomunano tutti i vegani, come spiegate anche nel vostro libro. Delle scelte alimentari, di abbigliamento, di divertimento…
Possiamo vederla in due modi: sottolineando quello che un vegano non consuma oppure quello che sceglie. Quindi, se affrontiamo l’argomento dalla prima prospettiva, molto sinteticamente possiamo dire: niente lana, pelle, pellicce. Niente carne, pesce, latticini, uova, miele. E ancora no a feste di paese che prevedano gare, corse, giochi con animali. E infine: niente zoo, parchi acquatici, cosmetici e detersivi sperimentati su animali… Ma se parliamo in positivo della scelta vegan – prospettiva che preferisco – allora per esempio nell’abbigliamento diciamo si a tutto quello che viene dal mondo vegetale. Ad esempio scegliamo capi in fibre naturali come cotone, canapa, velluto… o più particolari come il bamboo e l’ortica.  O ancora fibre sintetiche come ad esempio il pile che si può trovare anche proposto da aziende attente all’impatto ambientale.
E per quanto riguarda l’alimentazione?
Io invece della parola vegan userei un altro termine, non nuovo ma che non ha avuto molta fortuna fino ad ora, e cioè vegetaliano. Perché vegano, come abbiamo detto, è un termine che comprende non solo le scelte alimentari. Chi è vegan in ogni caso si nutre totalmente con vegetali. E quindi in primis cereali, legumi, verdura, frutta fresca e secca, e tutti i semi… La base è la cucina mediterranea povera. Ma dato che essere vegano non vuol dire di per se essere salutista, ognuno lo sarà in base alla propria consapevolezza alimentare, se vogliamo possiamo realizzare e gustare anche degli ottimi dolci 100% vegetali: con creme pasticcere, pan di Spagna e altre golosità come un buon cioccolato fondente (del commercio equo). Nel libro abbiamo anche un capitolo dedicato alle ricette e in particolar modo al “fai da te” con le preparazioni  del seitan e tofu, ma anche la pasta fresca e la maionese. Il sintesi il nostro libro vuole essere un aiuto pratico a chi sta pensando di fare questa scelta ma pensa che sia difficile. Io e Laura siamo vegane da tanti anni ormai e lo riteniamo facile. Così abbiamo deciso di raccontare come fare per mettere in pratica questa filosofia di vita nelle piccole-grandi cose che affrontiamo ogni giorno.
Infine una nota in più: acquistando il libro “Guida al vivere vegan” aiuterai il“Progetto le bambine” di Vitadacani: 12 macachi fasciculares, tutte femmine, salvate da un destino crudele che le avrebbe portate sui tavoli dei laboratori o in gabbie di collezionisti privati.

lunedì 3 febbraio 2014

Vaccini ai militari, condannato il ministero della sanità

Sentenza storica del tribunale di Ferrara per il caso di Francesco Finessi, alpino di 22 anni di Codigoro. Il giovane morì per un tumore di cui ora è riconosciuto il nesso di causa con le vaccinazioni durante il servizio di leva

Dopo 10 anni di battaglie giudiziarie, la famiglia di Francesco Finessi, giovane alpino di 22 anni di Codigoro di Ferrara, morto nel 2002 a 22 anni per un linfoma non Hodgkin, ha ottenuto la prima vittoria contro il ministero della salute: il giudice Alessandra De Curtis del tribunale di Ferrara ha riconosciuto, per la prima volta in Italia, un nesso di causalità tra il tumore di cui è morto il ragazzo e i vaccini fatti nel tempo durante il servizio militare, di leva nel corpo degli Alpini, vaccini somministrati macroscopicamente in modo sbagliato dai medici. Il ministero della Salute è stato infatti condannato dal Tribunale di Ferrara, con sentenza depositata stamane a conclusione della causa terminata venerdì scorso, a indennizzare la famiglia di Francesco Finessi.
«Ora questa sentenza storica - spiega l’avvocato Francesco Ferruli di Martinafranca che ha assistito la famiglia assieme al collega di Ferrara, Antonio Boldrini - potrà essere applicata a tanti altri casi analoghi. E’ un segnale di giustizia e sancisce un principio: non a caso hHo appena parlato con altri militari che ora forti di questo pronunciamento, inoltreranno le proprie richieste ».
Raggiante la mamma di Francesco Finessi, Santa Passaniti: «Tutti i nostri sforzi sono stati ripagati da questa sentenza che ha riconosciuto i danni da vaccino, come abbiamo sempre sostenuto: ora la nostra causa potrà aiutare tanti altri, visto che sono stati più di 3000 i militari morti e malati, che non hanno mai messo un piede all’estero. I soldi? A noi, me, mio marito e mio figlio, non interessa il lato economico, in 10 anni abbiamo speso molto di più - per le cause, le perizie, i viaggio, le ricerche - di ciò che ci verrà risarcito».
Si ricorda inoltre che a novembre, il processo penale per il caso di Francesco Finessi, si era concluso davanti al tribunale di Belluno con la condanna a tre anni, di Nicola Marchetti, ufficiale medico del 16º reggimento Alpini di stanza alla caserma Salsa, per falso ideologico e falso materiale commessi da pubblico ufficiale in atti pubblici, per alcune visite mai effettuate sui soldati a lui affidati. In particolare, l'indagine metteva in relazione le mancate visite e un vaccino anti-tifo somministrato due volte a Finessi, prima di morire, sulla cui morte i genitori hanno condotto una lotta per la verità e la giustizia che si è conclusa con la sentenza del tribunale di Ferrara.

Translate