Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

lunedì 27 luglio 2015

La mente è più forte dei criceti

Quello che vedete qui in figura è un criceto.
Delle volte la nostra mente sembra sia mossa da questo criceto, e mentre lui continua a far girare la ruota, partono i pensieri più assurdi, che essi siano parte della razionalità o della parte di cervello che riguarda l'irrazionalità.
Così molti pensieri, che determinano le nostre azioni, sono il più delle volte i veri responsabili di azioni azzardate nella realtà, ma ne siamo sicuri?
Ma il nostro cervello, forse va compreso un pò di più, analizzato un po di più.
Mentre penso alla vita, al senso delle cose, credo che il vero viaggio della vita, sia all'interno della mente. Ho abbandonato l'idea che i pensieri generano azioni...mi poteva andar bene qualche anno fa, ma non ora.
Il pensiero genera azione, sbagliato!! Sbagliato!!
Questo è quello che vi viene detto, da i dotti e i dedotti, o pseudo/maestri da DIPENDENZE eterne che vendono libri a gogo per riempire le proprie tasche.
Penso che sia una vera illusione pensare di muoversi, di prendere un treno, di viaggiare con un auto, o un aereo, o l'andare in vacanza, per esempio.
Credo in realtà, che la nostra coscienza viaggi nei luoghi del nostro muscolo chiamato cervello, e ogni luogo ha le sue stanze, e le sue realtà che noi percepiamo come reali, che alla fine ci danno la sensazione di aver fato, detto, compiuto, quello codesto o quello.
Ma non voglio sembrare il Morpheus di Matrix, ma credo fortemente nella REALTA' OLOGRAFICA, che viviamo una grande presa per il culo, e che questa grande presa per il culo la determiniamo proprio noi (vedi video realizzato da Menphis75 con l'uso di un mio testo di circa una decina d'anni fa,  https://youtu.be/icMDumIin00 ).
A questo punto...se noi viviamo la crisi, e siamo talmente convinti di vivere la crisi, in realtà è perchè siamo rimasti incastrati in qualche tunnel del nostro cervello, chiamato, ve la butto lì a livello teorico, neurone...
Domanda: qualcuno molto più grande di noi, chiamato forse DIO, a fatto sì che tutti rimanessimo incastrati in questa situazione "muscolare" e ci ha reso così complici della crisi dell'euro???
Sono tutte ipotesi, mie ipotesi.
Un giorno, ne sono sicuro, sarò l'uomo più felice su questo pianeta, perché avrò scoperto dove nascondermi e quale porta aprire, perchè ne sono sicuro, dentro al mio cervello esiste una grotta, che mi farà vedere un giorno, il pianeta terra...senza guerre, senza crisi,..

La massa critica? poi una grande boiata...


vi consiglio ora la lettura del testo di Rocco Bruno
http://www.ilrisveglio.org/default.asp?hOMe=True&Pagina=LibriSpirituali

Nessun commento:

Translate