Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

lunedì 2 maggio 2016

Quando la comunicazione non basta


Quando hai la sensazione che nel comunicare manca qualcosa.
Non so come spiegarlo, come definirlo.
La stessa informazione, quando la lanci arriva, e questa arriva ad un certo numero di persone.
Ma i mezzi sono quelli che comunemente usiamo: cellulare, iphone, tablet, notebook, ecc..
Queste sono le "apparenze" verbali della comunicazione olografica.
Comunicare intenzioni, stati d'animo, senza per forza possedere un "Avatar" o un "nickname"...forse questa è la verità, essere e vivere nello stato d'animo, non raggiungere la felicità ma essere nella felicità.
Proiettare eventi e situazioni che si realizzano da sole, e raggiungere fette di torta (target), di chi è più social degli stessi social.

Buona riflessione


1 commento:

scalzasempre ha detto...

la comunicazione non basta più perchè è interrotta. E' tutto ridotto a emoticon striminzite e se una volta il nickname permetteva comunque di raggiungere una profondità oggi il social è diventato una vetrina desolante di quello che siamo. Schizofreniche torri d'avorio alla ricerca di una visibilità, una sull'altra e quando guardo questo mi rendo conto di come sono riusciti bene a manipolare la libertà di tutti. Perchè, tristemente, ce l'hanno fatta.

Translate