Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

domenica 24 luglio 2016

la lancia del destino (considerazioni)

Oltre a credere, bisogna anche interpretare. 
Ma interpretare, senza credere...credo che risulti come l'ateo che vuole spiegare l'esistenza di Dio.
Così nelle stanze della mente, ci sono tanti reparti ed ogni stanza ha la sua importanza, come la stanza della risata, o per esempio la stanza dell'ironia.
Oggi mi va di raccontarvi della stanza dei Sacrifici.
Il sacrificio, questa parolona dalle numerose interpretazioni può essere mal interpretata.
Quindi adesso vi spiegherò a modo mio alcune cose sul sacrificio, e spero proprio di non addormentarvi.
Per ottenere qualcosa generalmente, bisogna dedicarsi costantemente per raggiungere un risultato.
Un risultato arriva quando crediamo fortemente ad una cosa, vedi per esempio la patente dell'auto, giusto per dirne una a caso, o quando vogliamo conquistare una donna/ o uomo.
Esempi sul raggiungimento degli obbiettivi potrei farne all'infinito!
Ma tutti questi risultati non si ottengono senza sacrifici.
Bisogna sacrificarsi, bisogna non vedere, o non fare più delle cose per concentrarci in tutt'altro...e molto spesso questo è un gran sacrificio! 
Dal sacrificio, passo al SACRO, perché forse tutti questi sforzi nobilitano l'uomo e molto probabilmente tutto quello che si fa in vita, che comporta un gran sforzo interiore (non solo fisico) ci porta inevitabilmente al SACRO, quindi ad una migliore vibrazione, una migliore frequenza.
Come vi avevo accennato in qualche post precedente, nel quale avevo detto che avrei scritto qualcosa di ben dettagliato sulla lancia del Destino (longino) visto che è già stato scritto di tutto e di più (vedi google), vi farò notare qualche cosa prendendo spunto dalle immagini reperite in rete:


Queste tre immagini mostrano il Gesù sulla croce con il guerriero che lo trafigge con una lancia.
Da notare che la lancia colpisce il lato destro e non quello sinistro del torace (e questa cosa a livello karmico/karma non è una cosa da tralasciare/non considerare in quanto il torace è la zona del 4° Chakra).
Potrebbe essere (per chi conosce l'agopuntura o lo shiatsu) che sia stato appositamente Gesù a chidere di essere trafitto in quella zona del corpo...

Cosa centra tutto questo con i sacrifici o col Karma? Perché la zona destra e non quella sinistra?

Sono tutte domande che mi sono chiesto...dal mio punto di vista Gesù è stato il più grande maestro della MERKABAH e molto probabilmente si era caricato di un peso troppo grande...o di un male troppo grande da sopportare...

Ora vi mando a questo link "sul chakra dello sterno e il corpo di luce"







Nessun commento:

Translate