Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

sabato 1 ottobre 2016

Sensazionalismo

C'è chi beve per dimenticare...e io invece, per gioco, scrivo, forse anche per dimenticare. Dimenticare probabilmente che c'è una vita che scorre, che i minuti volano uno dopo l'altro. Scrivo perché infondo da dentro esce prima o poi qualcosa di profondo, un'intuizione, una scintilla di barlume d'intelligenza. Mentre scrivo mi accorgo di quanto sia particolare la sensazione del battito delle dita sulla tastiera, c'è chi scrive, e chi suona, ad ogni modo suono anche io, pur scrivendo.
E così, la mente, inizia a funzionare, come un motore con i suoi pistoni, ma a differenza di una macchina o di una moto, mi chiedo spesso da dove proviene la forza di questa voglia di fare e d'agire, di riflettere, e di scrivere, e non dalla benzina!
So che vige l'indifferenza, potrei anche scrivere la cosa più figa del mondo, o la cosa più insensata, a nessuno gli interesserebbe...secondo me, sarebbe molto più interessante se io fossi famoso, e se qualcuno di voi mi commentasse per dire un giorno: "lo sai che lui mi ha risposto".
Vivo, e lascio vivere, vivo la giornata, la inizio presto con i miei immancabili caffè, buonissimi, da precisare senza zucchero. La sigaretta, immancabile, quella presa con la tessera sanitaria al distributore automatico (utilissima quella tessera). E poi cosa dire, quello smartphone che anni fa a mal appena davo attenzione, oggi è diventato importante più della "ragazza", col ditino scorro le pagine di facebook, gioco a Clash of Clans, chiamo e whatsappo...
A differenza d'un tempo, ora anch'io mi distacco sempre più dal mondo dell'informazione, evito di leggere e di sapere, di conoscere altro. La mia mente è piena, satura, di un'infinità di impressioni emotive ed intellettuali che la realtà virtuale e reale mi ha già dato in tanti anni di vita, fino ad ora, ad oggi. Chi mi ha conosciuto, dal vivo, sono poche persone, quelle che fanno parte della mia famiglia d'anima e che rivedo poiché fa parte del "disegno" già scritto.
Del resto non ne ho bisogno...ho bisogno probabilmente, di un pò più di pace, di tranquillità.
Un'ultima caxxata di questi giorni che mi è capitata di leggere, di una tipa che dice di nutrirsi di Luce e di prana...http://www.terranuova.it/News/Stili-di-vita/Jasmuheen-Nutrirsi-di-luce ....
Io di sensazionalismi...beh quelli mi hanno proprio stancato...e c'è pure chi ci crede!
Io credo solo in me stesso, non ho bisogno di credere in nessun'altro...


Nessun commento:

Translate