Cerca nel blog

Caricamento in corso...
"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

venerdì 25 novembre 2016

Pre-occuparsi

Sto un pò alla volta comprendendo che le persone sono come libri aperti, 
ogni tanto mi metto semplicemente ad ascoltarle, con vero interesse. 
Ti accorgi di quanta quantità di informazioni ti possono dare, 
di quanto possa essere più interessante dialogare del leggere. 
Il libro non vive, il libro è qualcosa di vissuto che ti fa immaginare, senza un'interlocutore, 
dove tu puoi intuire le cose...quando invece hai una persona davanti a te, puoi confrontarti, rispecchiarti, vedere i tuoi limiti o i suoi, poter essere psicologi e osservatori allo stesso tempo, amici, e tanto altro ancora.
Un libro, lo si studia e volentieri lo si dimentica, ma una persona se questa è unica, non mediocre la si può solo ricordare. Il libro va bene per chi vuole indottrinarsi e riempirsi di teorie, il libro va bene per chi vuole fare confusione, per chi vuole razionalità. Pre-occuparsi. Occuparsi prima delle cose delle mente. 

Nessun commento:

Translate