Cerca nel blog

"Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è propaganda"

giovedì 2 febbraio 2017

Editoria

Perché avere un blog?
Per scrivere quello che ti passa per la mente, per dire ciò che a volte non vorresti comunicare, un blog è un diario, un libro, fatto di segni, immagini, minuti del tuo tempo, è una serie di cose, una dietro l'altra, un susseguirsi di momenti e di stati d'animo, un'insieme di cose che delle volte sono sensate ed altre non fondamentali, inutili, un passa-tempo, un riempi-tempo.
C'è chi condivide il tuo sapere, c'è chi lo critica, c'è chi ti spia guardandoti dal buco della serratura, chi in cerca di chissà quale verità o curiosità.
Il Blog, ti rende giornalista, un pò scrittore, un tuttologo del bit e del Kbyte...l'informazione poi ti fa partecipe di incredibili soddisfazioni inaspettate, ti porta verso strade dove il virtuale diventa reale, dove un video si tramuta in una esperienza materiale, fatta di contatti, di numeri di cellulare, di esperienze che poi diventano il vissuto!
Il blog può essere una valvola di sfogo, un modo come un'altro per dire "sono consapevole", "sono scrittore anch'io", "sono un'artista", "sono quello del blog della pera fritta", ecc. ecc..
Nell'era del prima, nel mio caso sono riuscito a fondere il passato con il futuro, e a fare in modo che io non sia succube della marea d'informazione che vaga nella rete, ho imparato ad apprezzare il distacco, vedere le cose senza farmi prendere troppo dagli entusiasmi, dalle manie di grandezza...
Nell'era del dopo, forse non userò più pc e tastiera, ma mi proietto di già in "Aurora Sogna" ...

Nessun commento:

Translate